Atp Finals: un eccellente Nishikori supera Wawrinka all’esordio

Atp Finals: un eccellente Nishikori supera Wawrinka all’esordio

Day two al Torneo dei Maestri. Nel primo match del Gruppo John McEnroe il giapponese strapazza il campione degli US Open.

Commenta per primo!

LA TESTA DI KEI DOMINA SUBITO UNO STAN INTROVABILE- ” Ho giocato solido e con le idee chiare, e contro Stan non è facile. Lui è uno che ti mischia le traiettorie. Non è stato facile”. E’ nelle parole pronunciate da Kei Nishikori nell’intervista on-court che si spiega la supremazia dimostrata dal giapponese nei confronti di un Wawrinka a corto di fiato e di idee. Ruba il tempo e domina; questa è stata la massima seguita da Nishikori nel match di esordio alle Finals. Un confronto che è sembrato impari sin dal principio. Partenza , e subito i non forzati  piovono dallo svizzero mentre Kei inizia la sua forsennata copertura del campo , con varietà al servizio, anticipi asfissianti e scambi che costringono il giocatore di Losanna all’esercizio meno preferito, ovvero colpire in movimento. Arrembante il nipponico, che per larghi tratti  offre una prestazione fatta di grande lucidità. Gli  scambi sono atti a non dare mai angolo e a non solleticare oltremodo l’avversario sulla sua diagonale preferita, ossia quella di destra. In più, le sortite a rete  danno a Kei i frutti sperati: sette punti in altrettante discese.  Tanta supremazia trova conforto nel break che giunge alla prima chance ,  nel quinto game. Da lì in avanti un parziale di 18 punti a 5 a favore ,  i 27 gratuiti e i due doppi falli  commessi da Wawrinka consegnano al giocatore di Matsue la meritatissima possibilità di servire per il primo set , dopo soli ventisette minuti di gioco. Nishikori non ha difficoltà a chiudere.

Wawrinka San Pietroburgo

SECONDO SET CHE CONFERMA IL TREND DEL PRIMO- Il secondo parziale inizia con Wawrinka che da l’idea di voler provare a cambiare qualcosa, di voler provare a spezzare in qualche modo il ritmo dell’avversario, mescolando appunto le carte. In più  lo svizzero tenta , con scarsa convinzione però, di  approfittare di  qualche lieve calo del giapponese. In realtà, Stan non può , o non riesce, nel suo intento ed ancora nel quinto, disastroso, game al servizio viene brekkato. Kei non ha bisogno di cambiare nulla, ma rimane solido come nel primo set. Wawrinka non troverà mai il bandolo della matassa e nessuna delle possibili variazioni di ritmo e palla troverà l’avversario impreparato, anzi è Nishikori a chiudere alla grande, operando un nuovo break nel nono e decisivo gioco. Ottimo esordio per il giapponese che si candida quale grande antagonista del favorito Andy Murray nel Gruppo Mc Enroe. Da rivedere Stan Wawrinka, oggi molto  lontano dalle sue migliori giornate.
K. Nishikori b.  S.Wawrinka 6-2 6-3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy