Atp Gstaad: avanza Auger-Aliassime, out Garcia-Lopez

Atp Gstaad: avanza Auger-Aliassime, out Garcia-Lopez

Esordio vincente per il giovane Felix Auger-Aliassime, che sconfigge Andreozzi e raggiunge il secondo turno. Eliminato a sorpresa Garcia-Lopez, battuto dal connazionale Carballes Baena.

di Antonio Sepe

Auger-Aliassime d Andreozzi 63 76: Dopo aver raggiunto il secondo turno ad Umago senza però riuscire ad avere la meglio di Rublev, il canadese Auger-Aliassime, appena 17enne, proverà a fare di meglio a Gstaad in quanto, grazie alla vittoria odierna ai danni dell’argentino Andreozzi ha già eguagliato il risultato della settimana scorsa. Felix, che attenderà il vincente del match tra Haase e Galovic, quest’oggi ha giocato un buon match ed è riuscito a portarlo in casa in due set, dopo un’ora e mezza di gioco circa. Davvero solido al servizio, dove ha messo a referto ben 8 aces ed ha conquistato l’80% dei punti giocati con la prima di servizio, il ragazzo, entrato nel main draw tramite wild card, ha dimostrato di avere delle discrete qualità anche in risposta, aggredendo molto spesso la seconda del suo avversario, il quale è uno specialista della terra, ma presenta ancora diverse lacune non a caso, in tutta la sua carriera, non è mai entrato in Top 100. Il primo set è stato deciso dal break giunto nel sesto gioco in favore del canadese, che ha poi chiuso 6-3. Nel secondo parziale, invece, Auger-Aliassime ha perso il servizio in un’occasione ma questo dato, a dir la verità, non ha troppa importanza in quanto il break conquistato da Andreozzi era un controbreak, giunto nell’immediato dopo aver perso la battuta. Dal quinto gioco in poi, di una palla break non c’è stata neppure l’ombra, perciò il parziale si è risolto al tie-break: qui, senza particolari patemi, Auger-Aliassime si è imposto per 7 punti a 3 ed ha staccato il pass per il secondo turno. 

Carballes Baena d Garcia-Lopez 76 62: In questo primo giorno di match a Gstaad non mancano le sorprese e, quella più eclatante, porta la firma spagnola. Nella giornata odierna, è infatti andato in scena il derby iberico tra Garcia-Lopez, tds 7, e Carballes Baena. Nonostante i favori del pronostico fossero in favore di Garcia-Lopez, il suo connazionale ha bissato il successo ottenuto l’anno scorso a Manerbio, imponendosi in due set e facendo suo l’incontro. Nel primo set, Carballes Baena si è trovato avanti di un break, anche se per poco, ma è sempre stato lui a cercare di ottenere lo scalpo del break, procurandosi ben tre palle break, ma non riuscendo ad evitare il tie-break. Probabilmente nessuno si aspettava una partenza del genere da parte di Carballes Baena, che si è portato in un batter d’occhio sul 6-1 ed ha poi chiuso 7-3. Il secondo parziale, invece, è stato quasi una formalità per il numero 75 del ranking, che ha approfittato del vistoso calo del suo avversario ed ha messo fine al match, vincendo il secondo set con lo score di 6-2. Al secondo turno, per lui ci sarà Taro Daniel. carballes-baena-istanbul-2016-monday

Zopp d Hanfmann 36 63 76: Sarà l’estone Jürgen Zopp l’avversario di Fabio Fognini, che ricordiamo essere esente dal primo turno in quanto accreditato della prima tds. Nella sfida tra qualificati, Zopp si trovava di fronte il finalista in carica del torneo, il tedesco Hanfmann, che l’anno scorso era stato sconfitto proprio da Fognini. Non ci sarà dunque il remake della finale dell’edizione passata al secondo turno a causa della sconfitta di Hanfmann. Il tedesco, in realtà, non è partito assolutamente male, anzi ha vinto 6-3 il primo parziale e, nel secondo, ha avuto tre palle break consecutive per andare sul 2-0. Il tennista estone, però, è riuscito a rifilare a sua volta un 6-3 al suo avversario ed ha trascinato il match al terzo set. Nella frazione di gioco finale, nessuno dei due tennisti è stato capace di mettere a segno un break e, seppur rispettivamente con 2 e 6 palle break a favore, non è stato possibile scongiurare il tie-break. Con lo score di 7-4 a spuntarla è stato Zopp, ma i rimpianti per il tedesco non mancano assolutamente, in particolare a causa del quattro palle break non sfruttate sul 5 pari e che dunque lo avrebbero portato a servire per il match. 

Daniel d Ymer 76 75: Taro Daniel si qualifica per il secondo turno battendo in due set lo svedese Ymer ed ora troverà sulla sua strada Carballes Baena. Nonostante i soli due set impiegati quest’oggi per avere la meglio, il tennista nipponico ha avuto bisogno di oltre due ore per imporsi. Nel primo set non sono stati messi a segno break, perciò è stato un lunghissimo tie-break terminato 11-9 in favore di Daniel a determinare l’esito del parziale. Nella seconda frazione di gioco, invece, il giocatore giapponese sembrava essere in grado di chiudere prima, invece, quando è andato a servire per il match sul 5-3, ha subito un break che ha rimesso tutto in discussione. Ymer, però, nonostante questa rimonta, non è riuscito a tenere la battuta nel dodicesimo gioco ed ha ceduto per 7-5 al suo avversario, che torna alla vittoria dopo due sconfitte consecutive al primo turno.

Munar d Menendez-Maceiras 61 60: Nel secondo derby spagnolo della giornata, il risultato è alquanto irrisorio per il malcapitato Menendez-Maceiras, che però, al di là del punteggio, ha battagliato per oltre un’ora con il connazionale Munar, salvo uscirne con le ossa rotte ed un solo game in cascina. Nel primo set, il giovane nativo di Santanyi si è rapidamente portato sul 4-1, con un break di vantaggio, salvo ottenerne un altro al termine di un game lunghissimo che lo ha portato a servire per il set, vinto per 6-1. Nel secondo parziale, invece, Menendez è riuscito a vincere ben 24 punti, cioè quanti ne servirebbero come minimo per vincere un set. Per sua sfortuna, il suo avversario ne ha vinti tredici in più e non gli ha lasciato neppure un game, spedendolo a casa con un discreto assegno ma con un solo gioco a seguito e zero punti Atp

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy