Atp Indian Wells: bene Nadal e Nishikori, eliminato Pouille

Atp Indian Wells: bene Nadal e Nishikori, eliminato Pouille

Nel Master 1000 americano, non delude Rafa Nadal, che batte in due set Verdasco grazie ad una prova molto solida. Avanza anche Nishikori, mentre, a sorpresa, viene estromesso dal torneo Lucas Pouille per mano di Donald Young.

Commenta per primo!

RAFA VINCE SENZA RISCHIARE- Un Nadal molto solido ha superato in due parziali il connazionale Verdasco, grazie ad una prestazione condita da un’ottima percentuale di punti vinti sulla prima di servizio e ad una seconda del suo avversario non irresistibile. Nel primo set, per molto tempo ha regnato l’equilibrio, condizionato da una prima di servizio di Nadal pressochè perfetta, ma da un Verdasco che non esitava a ribattere colpo su colpo. La prima vera chance è arrivata solo nell’ottavo game, quando la tds 5 ha breakkato a 0 il tennista di Madrid conquistando il primo parziale con il punteggio di 63. Nel secondo set, invece, le percentuali di Nadal sono calate e l’equilibrio è durato più a lungo, nonostante un break conquistato dall’attuale numero 6 al mondo nel terzo game ed un controbreak da parte del suo avversario nel gioco successivo. Dopo 4 game senza chances, è stato necessario attendere il nono gioco quando, sul punteggio di 4 pari, Fernando Verdasco ha concesso una delicata palla break a Nadal, ma è stato molto abile ad annullarla. Il break però sembrava essere nell’aria ed infatti, nel turno di servizio seguente del 29esimo giocatore al mondo, alla seconda opportunità, il maiorchino ha portato a casa il break e successivamente un match, per nulla scontato, ma vinto grazie ad un’ottima prestazione da parte dell’ex numero uno al mondo che, almeno nelle condizioni attuali, sembra potersela giocare con chiunque.

nadal

NISHIKORI IN SCIOLTEZZA- Continua la sua marcia il ninja Nishikori, il quale ha lasciato solamente 4 games al lussemburghese Muller nel match disputato oggi. Nell’incontro odierno, il nipponico non ha concesso nulla al suo avversario, che ha ceduto con un doppio 62 nonostante 10 aces ed un divario non così ampio come testimonia il punteggio. Nel primo parziale, il tennista di Shimane ha messo a segno due break, nel terzo e nel quinto gioco, ma la statistica veramente incredibile che ha fatto risultare è la percentuale di prime in campo, che ha sfiorato il 100%. Se nella prima frazione il lussemburghese non ha assolutamente avuto voce in capitolo, nel secondo parziale l’attuale 28 al mondo è riuscito ad allungare maggiormente la durata dei games ed è stato capace di arrivare anche a palla break. Malgrado ciò, la quarta tds ha chiuso con lo stesso punteggio mettendo a segno due break nel primo e nel settimo gioco pur con delle statistiche molto simili a quelle del suo avversario che, però, ha pagato caro i molti punti persi sulla seconda di servizio.

SORPRESE IN POSITIVO ED IN NEGATIVO- Negli altri due match disputati oggi in America, spiccano le vittorie di Donald Young e Malek Jaziri. Il tennista degli Stati Uniti ha superato in 3 set un Lucas Pouille molto falloso e ad alti e bassi come testimonia il risultato. Dopo un primo set deciso dal break nel nono gioco, messo a segno dal tennista di Chicago, nel secondo parziale il francese ha ribaltato tutto conquistando il set con un pesante 61, aiutato molto dalla prima di servizio, sulla quale ha vinto più del 90% dei punti. Nel parziale decisivo, nonostante il transalpino avesse tutti i favori del pronostico dalla sua parte, per via del set appena terminato, Lucas Pouille è partito molto a rilento perdendo i primi 5 games e poi è riuscito a resistere altri 3 giochi annullando nel complesso 6 match point prima di cedere 63. Nell’altro match, il tunisino Jaziri ha superato in tre set la wild card Taylor Fritz ed ha conquistato l’accesso al quarto turno dove se la vedrà con Sock o Dimitrov. Il match è stato molto equilibrato ed avvincente ed è partito subito nel migliore dei modi, con uno scambio di break nei games d’apertura che ha contribuito a ravvivare l’ambiente. Il primo parziale è finito nelle mani del tennista di Bizerte con il punteggio di 64, grazie all’unica palla break convertita nel quinto game che ha mostrato la chiave di questa prima frazione: il turno in risposta, nel quale il maghrebino è andato meglio; nel secondo set, l’americano ha disputato dei turni di servizio veramente ottimi ed anche in risposta non ha disdegnato infatti è riuscito a conquistare un break nel secondo game. Paradossalmente, il tennista numero 53 al mondo ha vinto solo 4 punti in risposta e ben 3 li ha vinti in un solo gioco, dove ha avuto 3 palle break consecutive, prontamente annullate dallo statiunitense. Il match è giunto al termine nel terzo parziale, terminato 63 in favore di Malek Jaziri e deciso da un break nel sesto game.

Atp Indian Wells- Terzo turno

M Jaziri d (W) T Fritz 64 36 63

D Young d (14) L Pouille 64 16 63

(4) K Nishikori d (25) G Muller 62 62

(5) R Nadal d (26) F Verdasco 63 75

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy