ATP Indian Wells: Djokovic e Nadal soffrono più del previsto, Seppi sconfitto da Isner

ATP Indian Wells: Djokovic e Nadal soffrono più del previsto, Seppi sconfitto da Isner

Nella notte italiana Novak Djokovic e Rafael Nadal sono scesi in campo per il loro esordio in terra californiana. Il serbo, come da consolidata abitudine, manifesta le croniche difficoltà ad entrare subito in partita nei match d’esordio dei Master 1000. Anche Rafa Nadal deve tribolare oltre le previsioni per avere la meglio di Gilles Muller.

Nella notte italiana Novak Djokovic e Rafael Nadal sono scesi in campo per il loro esordio in terra californiana. Il primo in ordine di tempo a testare il cemento di Indian Wells è stato Nole, cui il sorteggio aveva regalato il meno reclamizzato dei nuovi “fenomeni” americani, alias Bjorn Fratangelo. Il serbo, come da consolidata abitudine, manifesta le croniche difficoltà ad entrare subito in partita match d’esordio dei Master 1000. Solo se a questa comprovata pigrizia sommiamo un clima oltre modo ventoso, da sempre condizione indigesta per il numero 1 del mondo, potremo dare verosimiglianza al 6-2 iniziale in favore di Fratangelo. Come accaduto nel decisivo incontro di Coppa Davis contro Kukushkin, Djokovic stringe i denti e, con certosina pazienza ,edifica la propria rimonta, pur palesando un gioco ancora lontano dai suoi abituali standard. Complice il prevedibile calo del 22enne americano, Nole riguadagna la scena, dominando secondo e terzo set.

nadal-watch-list-buenos-aires-lead

Anche Rafa Nadal deve tribolare oltre le previsioni per avere la meglio di Gilles Muller. Il maiorchino conduce il parziale d’apertura esibendo la vigoria dei giorni migliori. Come sempre più spesso accade, però, Nadal alterna sprazzi di prepotenza agonistica ad inspiegabili eclissi. La profondità dei colpi dell’iberico si riduce sensibilmente nel secondo set, permettendo all’intraprendente lussemburghese di guadagnare la rete con sistematica frequenza, costringendo Rafa ad una difesa ad oltranza ben poco redditizia. Nel terzo e decisivo parziale Nadal trova un compromesso qualitativo, facendosi più aggressivo del secondo set anche se non altrettanto incisivo come nel primo. L’iberico difende strenuamente il break ottenuto in apertura, garantendosi una vittoria meno banale di quanto si possa credere.

Seppi_Andreas_ATP_Zagreb_q_3_2_2015

Niente da fare per Andreas Seppi, sconfitto in due set da John Isner. L’altoatesino non ha mai dato la sensazione di poter contrastare la superiorità di Isner, nonostante l’immancabile generosità del Kid di Caldaro. Dopo aver perso malamente il tie break, Andreas cede progressivamente campo al bombardiere statunitense, fino al 6-4 finale che sancisce la conclusione del cammino in terra californiana per l’italiano.

tsonga ao 1

Le prime due teste di serie impegnate sono state Tsonga e Nishikori, opposti rispettivamente a Millot e Kukushkin. Il francese, dopo una partenza sonnacchiosa, si produce in una progressione che non da scampo all’impotente avversario. Il 30enne di Le Mans torna così al successo dopo la sciagurata tournèe sudamericana sulla terra battuta. Con un duplice 6-3 Kei Nishikori rintuzza le velleità del finto kazakoKukushkin. L’allievo di Michael Chang gestisce l’incontro centellinando gli sforzi, limitandosi allo stretto necessario per disarmare un avversario dalle analoghe caratteristiche tecniche, seppur in scala infinitamente minore.

ABN AMRO World Tennis Tournament

Passando dai big alle nuove proposte, una menzione speciale la merita Alexander Zverev. Il 18enne teutonico, reduce da un infernale fine settimana di Davis, dimostra carattere e personalità, ripresentandosi nel migliori dei modi a pochi giorni dalla più traumatica esperienza tennistica della sua acerba carriera. L’incontro che lo vedeva opposto a Grigor Dimitrov si è sviluppato seguendo il canovaccio di un match su terra battuta, data la lunghezza interminabile degli scambi, oltre alla siderale distanza dalla linea di fondocampo che entrambi i contendenti hanno mantenuto per tutto l’incontro. Zverev si aggiudica il passaggio del turno recuperando un break nel terzo set, prima di strappare nuovamente il servizio al bamboccione bulgato nel dodicesimo gioco. Dominic Thiem fatica più del previsto per avere la meglio del qualificato slovacco Kovalik, mentre Mannarino azzanna un Paire in versione balneare.

Questi i risultati della giornata:

ATP INDIAN WELLS

R.Bautista-Agust- M.Youzhny- rit.

A.Zverev– G.Dimitrov- 6-4 3-6 7-5

D.Thiem– J.Kovalik- 7-6(4) 7-6(3)

A.Mannarino– B.Paire- 6-1 6-3

J-W.Tsonga– V.Millot- 7-5 6-1

S.Querrey– T.De Bakker- 7-6(5) 6-4

K.Nishikori– M.Kukushkin- 6-3 6-3

G.Simon– V.Pospisil- 1-6 6-0 6-1

F.Lopez– G.Garcia-Lopez- 6-2 6-2

P.Kohlschreiber– D.Kudla- 6-0 6-1

N.Djokovic– B.Fratangelo- 2-6 6-1 6-2

J.Sock– M.Berrer- 6-4 6-4

J.Isner– A.Seppi- 7-6(1) 6-4

F.Verdasco– M.Klizan- 5-3 rit.

S.Johnson– J.Milman- 6-4 6-2

R.Nadal– G.Muller- 6-2 2-6 6-4

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy