ATP Indian Wells: immenso Roger Federer! Lo svizzero rimonta Coric e centra la finale

ATP Indian Wells: immenso Roger Federer! Lo svizzero rimonta Coric e centra la finale

Ennesimo clamoroso miracolo di Roger Federer. Nella prima semifinale del Bnp Paribas Open lo svizzero, piuttosto falloso e apparso non al meglio, rimonta un set e un diversi break di svantaggio nel secondo e nel terzo set ad un ottimo Borna Coric e conquista con lo score di 5-7 6-4 6-4 l’ottava finale in carriera nel Master 1000 californiano, la 146esima in totale.

di Giulia Micheli, @GiuliaXxXXXX

(1)R.Federer d B.Coric 5-7 6-4 6-4

Che dire ancora di Roger Federer. Impossibile trovare nuove parole per descrivere l’ennesima impresa della leggenda di Basilea che nella semifinale del Bnp Paribas Open 2018 vince un match praticamente perso più volte contro Borna Coric prima di andarsi a prendere con le unghie e con i denti l’ottava finale ad Indian Wells, la seconda in due anni dopo il trionfo in finale su Stan Wawrinka lo scorso anno. Visibilmente un Federer non al meglio ma che che ha creduto fino in fondo, approfittando forse anche dell’inesperienza del suo giovane rivale, di poter vincere accompagnato anche dal calore del pubblico schierato come sempre dalla sua parte. Certo per vincere il torneo contro uno tra Del Potro e Raonic serve ben altro ma la leggenda elvetica ci ha ormai abituati a tutto.

                                                                                            29261061_10156260638648792_905860520291074048_o

LA CRONACA

1° SET: Inizio molto combattuto e senza troppi colpi di scena da parte dei due tennisti che non concedono neanche l’ombra di una palla break fino al 6-5 Coric. Qui, chiamato a servire per restare nella frazione il numero 1 del mondo lascia due occasioni al suo avversario che non ci pensa due volte a sfruttare la seconda che gli vale il primo set con il punteggio di 7-5

2° SET: Continuano le emozioni ma lo svizzero va subito in difficoltà. In pochi minuti il match sembra essergli scappato di mano al punto che il croato si ritrova avanti 3-1 30-15 sul servizio di Federer. A questo punto emerge il grande campione che sfiora il break sul 2-3 spedendo out un colpo ma poi va a segno nell’ottavo game alla seconda palla break riducendo gli errori e giocando con più pazienza. Dal 4-2 Coric  arrivano ben 4 game di fila per lo svizzero che al primo set point pareggia i conti.

3° SET: ancora partenza in salita per un Federer non al meglio che subisce subito il break in apertura a causa a di diversi errori. Il match diventa una lotta di nervi e a diventare cruciale sembra la risposta. L’elvetico piazza un’altra reazione e risalendo da 15-30 sul servizio del croato si procura una palla break grazie ad un grande passante prima di recuperare lo svantaggio approfittando di un errore con il dritto a sventaglio del Next Gen croato.

                                                                                                  coric-indian-wells-2018-thursday-qf-celebration

Situazione sempre più imprevedibile: lo svizzero dà l’impressione di aver alzato il livello ma il primo ad andare di nuovo sotto di un break è ancora lui. Coric infatti riesce a salvarsi annullando una palla break nel terzo gioco, nel sesto gestisce con pazienza ed aggressività una scomoda situazione sul 30-30 e a sorpresa si procura una occasione per il contro-break  sul 3-3 prontamente cancellata con uno smash di chiusura da Federer che però subito dopo ne concede un’altra che questa volta verrà concretizzata dal numero 49 delle classifiche.

Il numero 1 del mondo prova a restare agganciato con le unghie e con i denti e dopo aver cancellato due palle per il 5-3 Coric alla prima occasione utile strappa ancora il servizio al croato di fronte ad un pubblico tutto a suo favore. Il nono game si rivela una formalità per Federer che nel game successivo al primo match point chiude la pratica al termine di una gara dalle mille emozioni e colpi di scena ed alza le braccia al cielo.

Sicuramente una sconfitta amara per il tennista di Zagabria che tuttavia può portarsi via tante cose positive dal risultato per ora più importante della sua carriera, a partire dal rientro in top 40.

 

38 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio Aloise - 4 mesi fa

    i miracoli per batterlo devono farli gli altri…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fabrizio Lesca non fraintendere, io sono un grande estimatore di Federer che considero il più grande in assoluto di sempre, ciò non toglie che oggi è stato l’ombra di se stesso, se ci fosse stato Delpo al posto di Coric, lo avrebbe disintegrato. Spero soltanto che domani torni il Federer che tutti conosciamo, altrimenti sarà una debacle…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alessandra Cerreto - 4 mesi fa

    La differenza fra un tennista ed un Campione? Roger…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandra Cerreto - 4 mesi fa
      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Maura Cefeo - 4 mesi fa

    Roger immenso unico ed inimitabile. Onore a Corio che ha disputato una gran partita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Andrea Varriano - 4 mesi fa

    Vincere così quando si è palesemente in giornata no è da fuoriclasse assoluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Cristina Isidori - 4 mesi fa

    Alla domanda( di tanti anni fa): quando hai capito di essere un grande? – quando ho cominciato a vincere gli incontri giocando male! La sua grandezza è anche questa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Salvatore Coscarelli - 4 mesi fa

    Leo Federer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mirko Vesco - 4 mesi fa

    Oggi Roger era addormentato(si è dimenticato di fare anche la barba

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Elisabetta Cangioli - 4 mesi fa

    L’ho ammirato più oggi in una giornata no in cui ha giocato con una grinta ed umiltà formidabili, che in quelle giornate in cui ci ha abituato a deliziarci con quelle sue ben note prodezze talora fini, talora costruite, altre semplicemente legate alle sue doti innate. Bravo bravo bravo! Onore anche a Coric che per quello che ho visto fino ad ora è’ stato l’unico avversario che lo ha messo in difficoltà. Ha provato in tutti i modi ma Roger sopratutto nel terzo ha capito , si è’ adattato alle difficoltà e ha ripreso a fare quello che solitamente fa. Ed ora spero in un bel duello con Delpo. Avanti Roger ti adoro❤️❤️❤️❤️

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Fortunato Lasalvia - 4 mesi fa

    Il re e’ sempre il re

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Brunella Tamagna - 4 mesi fa

    Non meritava di vincere….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Odilla Cesari - 4 mesi fa

      Ma cosa vuol dire, non ha rubato niente!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Cristina Copello - 4 mesi fa

      Chi vince ha sempre ragione!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Mina Cucci - 4 mesi fa

    Che fatica….che ansia.alla fine non ce né x nessuno Federer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Mina Cucci - 4 mesi fa

    Che fatica….che ansia.alla fine non ce né x nessuno Federer sei grande.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Fabrizio Lesca - 4 mesi fa

    Chi parla di Federer inguardabile non riesce a carpire la magia di un atleta divino che alla veneranda età di quasi 37 anni si è messo a remare e lottare per portare a casa la partita.
    Lui è il più grande anche per questo, ma chi lo avrebbe fatto?
    Ma chi glielo fa fare?
    ROGER IMMENSO!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Cristiana Pagliari - 4 mesi fa

    UNICO!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Alberto Bandini - 4 mesi fa

    Partita vinta con umiltà… vale doppio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Steve Togni - 4 mesi fa

    Si è ostinato a voler essere superiore nel gioco da fondo veloce… Dopo che ha capito che avrebbe perso ha iniziato usare il back soprattuto corto sul dritto di coric

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Milena Ginocchio - 4 mesi fa

    Che ansia!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fortunato Lasalvia - 4 mesi fa

      Che grande

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Curzio Tamagni - 4 mesi fa

    Federer non era nella giornata migliore, puo’ succedere ! Comunque Complimenti a Coric ad un soffio della vittoria !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Manuel Odelli - 4 mesi fa

    Erano tre settimane che non mi mangiavo le unghie cazzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Manuel Odelli - 4 mesi fa

    Riassunto partita..che ansia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Emiliano Bigey - 4 mesi fa

    La chiave è stata cominciare a giocare palle senza peso. Coric è formidabile ad appoggiarsi sui colpi altrui, compresi i colpi del Divino, e Federer è rimasto spiazzato un set e mezzo, in particolare sul suo servizio (dopo un paio di illusori servizi a zero) Poi con questo cambio di tattica Coric si è trovato a “fare la partita” senza volerlo e averne le
    capacità ed è entrato in crisi fallendo i colpi risolutivi per uscire dagli slice diabolici del Maestro.
    Un Federer operaio, diabolico. E come sempre, vincente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea Giacchi - 4 mesi fa

      Ottima analisi…il back e le palle senza peso mandano fuori giri i picchiatori arrotini di oggi…in ogni caso enorme plauso a Borna Coric….forse ha avuto un po’ di braccino quando ha intravisto la vittoria….Roger semplicemente GUERRIERO….cuore e grinta alla Nadal

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Alessandro Nania - 4 mesi fa

    Domani se passa delpo é dura

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Alfonso Calvitti - 4 mesi fa

    Che carattere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Gianluca Tini - 4 mesi fa

    Il Re vince anche quando gioca male ed è a un passo dal baratro. Grandeeeeee

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Michele Sciuto - 4 mesi fa

    Il re

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Comunque oggi un Federer inguardabile, quanti errori…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Sabrina Pecchini - 4 mesi fa

    È sempre il migliore,anche se stavolta ha sofferto di più .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Mi sono sentita male x tutta La partita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Manuel Trocchi - 4 mesi fa

    Giocata male sul orlo del baratro ma lui è il re!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Enrico Sebastiano - 4 mesi fa

    Coric quasi perfetto. Ma anche con un federer falloso…quel quasi non basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Alessandro Nania - 4 mesi fa

    Partita immensa arrampicata clamorosa. Roger alpinista vero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Andrea Liberatore - 4 mesi fa

    Alberto Grazia

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy