Atp Indian Wells, primo turno: Sousa combatte e vince, ok Monfils

Atp Indian Wells, primo turno: Sousa combatte e vince, ok Monfils

Escobedo elimina Tiafoe, bene anche Bhambri e Baghdatis.

di Jacopo Crivellari, @JacoCrivellari

Ad Indian Wells è grande tennis. Si stanno svolgendo in questi istanti alcuni dei restanti match di primo turno, ed altri si sono già da poco conclusi. Si sta così delineando anche il secondo round della parte bassa del main draw.

A inaugurare questa seconda giornata è stato Gael Monfils, che è sceso in campo poco dopo le 20 italiane contro l’australiano Matthew Ebden. Risultato (6-3 6-3) bugiardo, partita che è stata più complicata del previsto per LaMonf: già nel primo game il francese ha concesso una palla break che ha salvato, centrando lo spunto decisivo proprio nell’ottavo gioco, dopo un set in cui praticamente tutti i game sono andati ai vantaggi. Nel secondo parziale Monfils è stato costretto a rincorrere, dato che ha subito il break nel suo primo turno di battuta del set, in cui ha totalmente staccato la spina. Ebden, che è sceso spesso a rete realizzando degli ottimi punti, non è però riuscito a trovare l’allungo, facendosi prima recuperare e poi sorpassare. In questo valzer di break, da segnalare una palla corta no-look di Gael che ha mandato in estasi il pubblico americano. Ebden sul 5-3 si è poi consegnato con un game in cui ha alzato bandiera bianca. Nel secondo turno Monfils giocherà contro Isner.

Nel derby americano ha prevalso Escobedo su Tiafoe. Ernesto ha spinto praticamente per tutta la partita, soprattutto col dritto, giocando un tennis fatto quasi solo di accelerazioni. Bisogna comunque dire che Francis già dal primo parziale aveva mostrato insofferenza, e il linguaggio del corpo, dopo il set perso, non faceva presagire una volontà di rimonta. Così ha subìto un break anche nella seconda frazione, che lo ha costretto a rincorrere: ha provato ad accorciare in quello che è poi stato l’ultimo gioco dell’incontro, senza tuttavia riuscirci.

Intesissimo è stato invece l’incontro tra Youzhny e Sousa. I due se le sono date di santa ragione (tennisticamente parlando) per più di due ore e mezza, e anche quando la partita sembrava essere girata dalla parte di uno, venti secondi dopo era tutto da rifare da capo. Nel terzo set, perlopiù, sembrava fosse il portoghese ad avere più energia, ed infatti è stato il primo a brekkare, sul 4-3. Il game dopo è stato bravo Mikhail a contro-breakkare, e nel gioco ancora successivo è stato ancor più bravo a portarsi in vantaggio. Poche volte i due sono scesi a rete, ma quando lo hanno fatto hanno regalato gioie al pubblico di Indian Wells (in particolare Sousa, che ha un paio di lob candidati per il punto più bello della giornata). Alla fine, nel tie-break, è stato proprio il portoghese a spuntarla grazie ad un doppio fallo di Youzhny. Questa partita, probabilmente, poteva finire solo in questo modo.

Hanno vinto la loro partita d’esordio anche Bhambri, Baghdatis e Fucsovics, che hanno rispettivamente eliminato Mahut, Nishioka e Troicki.

Atp Indian Wells, primo turno:

J. Sousa b. M. Youzhny 4-6 6-4 7-6(4)

G. Monfils b. M. Ebden 6-3 6-3

E. Escobedo b. F. Tiafoe 7-5 6-3

Y. Bhambri b. N. Mahut 7-5 6-3

M. Fucsovics b. V. Troicki 7-6(3) 6-1

M. Baghdatis b. Y. Nishioka 7-5 3-6 7-5

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy