Atp Istanbul: Lorenzi perde la maratona contro Djere, eliminato Fabbiano

Atp Istanbul: Lorenzi perde la maratona contro Djere, eliminato Fabbiano

Dopo oltre tre ore di gioco, Paolo Lorenzi cede al serbo Djere ed abbandona il torneo di Istanbul con qualche rimpianto. Saluta anche Thomas Fabbiano, il quale nulla può contro il francese Chardy, vincitore della sfida con un perentorio duplice 62.

di Antonio Sepe

LORENZI SCONFITTO AL FOTOFINISH- Termina ai quarti di finale il percorso di Paolo Lorenzi nell’Atp 250 di Istanbul, dove era riuscito a sconfiggere prima Ilkel e poi Trungelliti. Quest’oggi, il tennista azzurro ha disputato un incontro dalla durata di oltre tre ore e, dopo tre set estremamente tirati, ha ceduto il passo al serbo Djere, che c’entra quindi la seconda semifinale in carriera a livello Atp. Diversi rimpianti per Lorenzi, che ha dimostrato cose buone, ma ha anche commesso tanti errori, non essendo molto cinico nei momenti chiave e lasciando troppo spesso l’iniziativa al suo avversario. 

Nel primo set, Paolo ha saputo ribaltare una situazione piuttosto avversa, non a caso era andato sotto di un break praticamente subito e nel settimo gioco ha offerto a Djere una chance del doppio break. Dopo aver recuperato lo svantaggio, nel tie-break Paolo ha piazzato l’allungo vincente che gli ha permesso di chiudere 7-5 ed agguantare il primo set. Nel secondo parziale, invece, ad eccezione dei primi quattro giochi, dove è stato offerto un totale di sette palle break, i servizi hanno dominato e l’equilibrio ha regnato per buona parte della frazione. Dopo 59 minuti, però, a spuntarla è stato il serbo, che ha messo a referto un break a 0 nel dodicesimo gioco ed ha pareggiato il conto dei set. Nella frazione di gioco decisiva, infine, Lorenzi ha prima avuto un break di vantaggio, perso poco dopo averlo ottenuto, mentre poi ha avuto due chances per andare a servire per il match. Purtroppo non ha saputo capitalizzare, anzi nel game seguente ha dovuto annullare due match point ed in seguito rifugiarsi al tie-break. Qui, Paolo è stato di fatto in svantaggio fin dall’inizio e nulla ha potuto per impedire al suo avversario di chiudere 7-3. paololorenzi-cropped_ij832t1h47vzz5kr1d6ny26

FUORI FABBIANO- Esce di scena ai quarti di finale anche l’altro italiano, Thomas Fabbiano, che nella giornata odierna è stato superato con un duplice 62 da Jeremy Chardy, non riuscendo in alcun modo a contrastare i colpo del francese. È stato un match a senso unico quello portato a casa dal numero 87 del mondo, molto solido al servizio e con dei fondamentali sui quali fare affidamento in ogni situazione. Meno bene Thommy, che non ha giocato al livello dei giorni precedenti e fondamentalmente non ha nulla da recriminare quest’oggi. Nel primo set, gli unici due break sono stati messi a segno da Chardy nel secondo e nell’ottavo gioco, i soli dove sono state concesse palle break. Diverso il discorso per quanto riguarda il secondo parziale, dove Fabbiano ha mancato una palla break in apertura e da lì in poi ha cominciato a faticare molto al servizio, subendo due break su un totale di tre games con palle break all’interno in favore del tennista transalpino. Dopo un’ora e 18 minuti di gioco, Chardy riesce ad imporsi con un duplice 62 e si qualifica per la semifinale, dove attenderà Taro Daniel. 

ALTRI MATCH- Nei due restanti incontri, clamorosa sconfitta del brasiliano Dutra Silva, che nel terzo parziale era avanti 4-0 40-30, ma poi si è incredibilmente spenta la luce ed il suo avversario, Taro Daniel, ne ha potuto approfittare per portare a casa il match e centrare la prima semifinale in carriera. In rimonta, invece, la vittoria di Malek Jaziri, il quale ha perso il primo set contro Jiri Vesely, ma poi ha messo il turbo ed ha chiuso in volata.

Atp Istanbul – Quarti di finale

Djere d Lorenzi 67 (5) 75 76 (3)

Chardy d Fabbiano 62 62

Jaziri d Vesely 36 64 61

Daniel d Dutra Silva 16 61 64

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy