Atp Madrid, Fognini ci mette il cuore ma non basta, Nadal vince in tre set. Avanti Lopez e Cuevas

Atp Madrid, Fognini ci mette il cuore ma non basta, Nadal vince in tre set. Avanti Lopez e Cuevas

Rafa Nadal sconfigge in tre set molto tirati l’azzurro Fognini, comunque autore di una prestazione più che positiva. Eliminato Stan Wawrinka, per mano di Paire, e Cilic, da parte di Alex Zverev,

6 commenti

OTTIMA PROVA DI FABIO- Nel match clou della giornata, Rafa Nadal ha battuto l’italiano Fabio Fognini che si é arreso solamente in tre set, dando comunque spettacolo e tentando di azzittire il pubblico palesemente a favore del maiorchino. Nel primo set, il tennista di Arma di Taggia é partito meglio, conquistando subito un break che in qualche modo é riuscito a tenere fimo al 53, quando ha avuto a dispozione un set point; anche a causa di una percentuale di palle break convertite molto bassa, Fabio non é stato capace di sfruttare l’opportunità ed in poco tempo si é ribaltato tutto, ovvero la tds 4 ha breakkato il suo avversario, si é portata in vantaggio 65 ed ha in seguito fallito una palla set, che non le ha scongiurato l’incognita tie-break. Qui, lo spagnolo non ha minimamente titubato ed ha rapidamente chiuso 63. Nella seconda frazione di gioco, nonostante a Fognini abbia concesso subito una palla break al giocatore dall’altra parte della rete, é stato proprio lui a mettere a segno il break per primo, nel quarto gioco, al termine di un game molto combattuto e finito solamente ai vantaggi. Malgrado un solido vantaggio acquisito, Fognini ha rischiato di vanificare tutto nel turno di servizio successivo, quando ha offerto due chances di contro-break a Nadal, che però non ha avuto la prontezza di beneficiarne, lasciando andare via il parziale con il punteggio di 63. Nel set decisivo, dopo una sostanziale parità durata 5 games, Rafa Nadal ha messo un punto esclamativo sul match, breakkando a 15 Fognini ed incamminandosi verso la vittoria. L’italiano però non ha mai pensato di gettare la spugna e, proprio nel game nel quale Nadal ha servito per il match, Fabio ha ammutolito tutto il campo principale di Madrid piazzando un break fondamentale che lo ha rimesso in carreggiata. Purtroppo questa euforia é durata molto poco dato che, nel gioco successivo, il maiorchino ha strappato per la seconda volta nel set il servizio al ligure, chiudendo al secondo match point ed andando a vincere un match che definire “epico” é poco e che giudicare “estenuante” non rende l’idea delle 3 ore passate a giocare sotto il caldo sole di Madrid.

FUORI WAWRINKA, ANCHE CILIC- In una delle due sfide che hanno messo fine al programma odierno, peraltro posticipato dalla pioggia, si sono affrontati Stan Wawrinka ed il francese Paire, molto amici tra loro. Ad avere la meglio é stato proprio il giocatore transalpino che ha saputo approfittare dei momenti di del suo avversario ed ha insistito su diversi punti deboli dello svizzero, che ne ha pagato le conseguenze. Nel primo set, dopo un inizio non molto brillante da parte di Paire, quest’ultimo ha saputo inanellare una serie di 6 giochi a 1, rimontando un momentaneo vantaggio di Stan, che ha quindi perso il parziale 75. Dopo che il francese ha pareggiato il conto delle frazioni di gioco perse, cedendo in maniera piuttosto netta nel secondo set, Paire é stato bravissimo a tornare alla ribalta nel parziale decisivo, dove ha piazzato un break all’inizio ed uno alla fine del set, chiudendo 62. Nell’ultimissimo match del programma di oggi é stato possibile assistere alla vittoria Di Alexander Zverev ai danni di Marin Cilic, maturata in rimonta e dopo tre parziali. Nella prima frazione, entrambi i giocatori hanno messo a segno un solo break, nonostante la quantità di palle break fosse abbastanza alta, e perciò si é giunti al tre-break in maniera piuttosto rapida: qui, Cilic ha dominato fin dall’inizio, per lo più non concedendo neppure un punto al servizio. Nel secondo set, il break decisivo é stato realizzato nel secondo gioco da parte del tedesco, che ha così velocemente indirizzato il parziale, terminato 63. Infine, nel set decisivo. ovvero colui che avrebbe decretato il vincitore del match, il gioco in questione, quello che ha fatto la storia é stato il settimo, dove é avvenuto il break che ha consegnato al più piccolo dei fratelli Zverev una vittoria importantissima, che lo proietta nel turno successivo contro il ceco Tomas Berdych.zverev

AVANZANO LOPEZ E CUEVAS- Nei restanti incontri, hanno trovato la vittoria Pablo Cuevas, che ha superato con una gran rimonta  il transalpino Mahut, Feliciano Lopez, che ha avuto la meglio 76 al terzo su Simon in un match durato oltre due ore, ed infine Borna Coric, che si é liberato dell’ennesimo francese, questa volta Herbert, in due parziali.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Carmine Ferrara - 2 mesi fa

    Ieri Fabio ha giocato bene. Peccato che contro il Nadal sotto tono di ieri non sia riuscito a portare a casa la partita che sembrava alla sua portata. Ieri Rafa a vinto di “testa” cosa che è mancata ( a tratti ) a Fognini. Comunque questa volta non si può dire che abbia giocato male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alessandra Bragion - 2 mesi fa

    Fognini ha giocato bene ! Sempre in attacco e per niente monotono con grandi colpi e anticipando sempre ; gli manca restare con la testa su ogni palla senza mai mollare , questo fa la differenza ! Ma bravo , ha dimostrato che il suo gioco non ha nulla da invidiare a molti top !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pietro Vadalà - 2 mesi fa

    Bravo Fognini.
    Ha la classifica che merita……peccato non averne altri come lui o meglio di lui in Italia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gilberto Rizzini - 2 mesi fa

    Decidetevi. Se considerate Fognini un buon 50.o ieri, contro il peggior Nadal dell’anno, ha fatto una discreta partita e a perso una grande occasione. Ma se lo considerate da primi 20 al mondo ieri ha perso una partita imperdibile. Grandi colpi e grandi cazzate. Mai una costanza di rendimento accettabile. Punti importantissimi giocati o benissimo o malissimo. Una sofferenza vederlo giocare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fabrizio Cesari - 2 mesi fa

    GRANDE FOGNA
    HA GIOCATO BENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniel Ercolani - 2 mesi fa

    Che soddisfazione per Nadal ad avere battuto fognini ahahah

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy