ATP MADRID – Fognini supera Tomic, avanzano Nadal e Raonic

ATP MADRID – Fognini supera Tomic, avanzano Nadal e Raonic

Anche Rafael Nadal e Milos Raonic vincono all’esordio. Dimitrov perde in due set al primo turno dopo la finale della settimana scorsa. Coric estromette il tennista di casa…

3 commenti

Dopo la carrellata di partite giocate ieri, oggi si completa il primo round dell’ATP di Madrid. Molti risultati sconvolgenti che hanno regalato emozioni agli appassionati e agli spettatori del Masters 1000 spagnolo. Intorno alle 14 è sceso in campo anche Fabio Fognini, impegnato nell’ostico primo turno contro Bernard Tomic.

IL MATCH – Alla vigilia si era detto sorteggio insidioso per il tennista di Arma di Taggia. Ebbene, il ligure, nonostante una forma non ancora al top, ha impiegato meno di un’ora per disfarsi dell’odierno avversario, per la verità neanche lui al meglio della forma. E’ stato, infatti, lampante l’atteggiamento alquanto arrendevole da parte dell’australiano, che non ha opposto resistenza ai colpi perforanti dell’italiano. In poco meno di mezz’ora è andato in porto il primo set, dominato in lungo e in largo. Nel secondo set le cose sembrano partire bene per il tennista d’oltreoceano, ma nel quinto gioco arriva nuovamente un break da parte dell’azzurro. Fognini si è poi limitato a gestire il vantaggio, fino a chiudere definitivamente i conti nel decimo game del match. Ora testa al prossimo turno, stavolta sul serio proibitivo, dove dovrà vedersela con Kei Nishikori.

MILOS, CHE FATICA! – Sette magliette sudate per Milos Raonic, prima di poter alzare le braccia al cielo nel match contro Aleksandr Dolgopolov. L’ucraino, dopo aver perso il primo set al photofinish, non si dà per vinto e conquista il tie-break del secondo parziale. Solo la fatica e la maggiore esperienza di Raonic abbassano il livello dell’europeo, permettendo a Raonic di prendere il largo nel set conclusivo. Alla fine lo score recita 6-2 in favore del tennista canadese.

RAFA C’È – Buona prova anche da parte di Rafael Nadal, opposto nella partita odierna a Andrey Kuznetsov. Il maiorchino è partito subito forte, trovando il break in apertura di match. La solidità dimostrata al servizio gli ha permesso poi di conquistare il set senza ulteriori patemi d’animo. Il secondo set si è avviato sulla falsa riga del primo, con lo spagnolo che ha sempre avuto in mano il pallino del gioco. Stavolta di break ne arrivano due: uno nel settimo gioco e uno, fatale, nel nono, che ha consegnato la vittoria allo spagnolo.

SORPRESA DELPO – Anche gli altri primi turni, come anticipato, hanno riservato alcune sorprese, come si è visto nel match tra Juan Martin Del Potro e Dominic Thiem. L’austriaco, che proveniva dalla finale persa a Monaco, è sembrato stanco, soprattutto negli spostamenti. Ne ha approfittato l’argentino, che è riuscito a portare il primo set al tie-break prima di aggiudicarselo. Nel secondo set è partito al meglio, issandosi, grazie a un break fino al 3-0. Vani sono stati i tentativi di recupero di Thiem, che fino all’ultimo gioco ha avuto chance per rientrare in partita.

DEBACLE KOHLI – Anche l’altro finalista di Monaco, stavolta il vincitore, ha dovuto alzare bandiera bianca. Kohlschreiber, che probabilmente non aveva ancora recuperato dalle fatiche tedesche, è stato superato da Pablo Cuevas, specialista sul rosso. L’uruguaiano ha trascinato il match fino al set decisivo, dove con un tie-break si è aggiudicato l’incontro.

MARATONA – Curioso, ma neanche troppo se vediamo i protagonisti, il match tra Ivo Karlovic e Denis Kudla, durato oltre due ore e mezza, e disputatosi su tutti i giochi possibili nella formula del 2 su 3. Infatti tutti i set sono terminati al tie-break, dove alla fine l’ha spuntata lo statunitense. Buone notizie per David Ferrer, che nel secondo turno dovrà affrontare un avversario a dir poco provato dallo sforzo odierno.

GLI ALTRI MATCH – Nick Kyrgios supera in due equilibrati set l’argentino Pella. L’australiano, dopo aver vinto il tie-break, sigilla il risultato grazie a un break ottenuto nel corso del secondo set. Gael Monfils supera uno spento Kevin Anderson, lontano dalla forma dell’anno scorso quando raggiunse la top 10. Sconfitta al primo turno anche per Benoit Paire per mano di Sock. L’americano la spunta al tie-break del terzo set dopo quasi due ore di battaglia. Stacca il pass per il prossimo turno Bautista-Agut, regolando in due set il colombiano Giraldo. Albert Ramos Vinolas sorprende il francese Chardy in due set, probabilmente meno tirati di quello che ci si potesse aspettare alla vigilia. Dimitrov, protagonista dell’increscioso evento del fine settimana, perde al primo turno da Carreno-Busta, anche lui sconfitto in una finale del weekend. Il giovane Coric ha la meglio su Almagro in due facili set, nonostante fosse sfavorito per forma rispetto all’avversario odierno.

I RISULTATI:

(5)Rafael Nadal (ESP) d. Andrey Kuznetsov (RUS) 63 63
Borna Coric (CRO) d. (WC)Nicolas Almagro (ESP) 62 62
Albert Ramos (ESP) d. Jeremy Chardy (FRA) 63 64
(WC)Pablo Carreno Busta (ESP) d. Grigor Dimitrov (BUL) 76(3) 63
(11)Milos Raonic (CAN) d. Alexandr Dolgopolov (UKR) 64 67(3) 62
(15)Roberto Bautista Agut (ESP) d. (Q)Santiago Giraldo (COL) 63 75
Nick Kyrgios (AUS) d. Guido Pella (ARG) 76(7) 64
(13)Gael Monfils (FRA) d. Kevin Anderson (RSA) 64 61
Fabio Fognini (ITA) d. Bernard Tomic (AUS) 62 64
Jack Sock (USA) d. Benoit Paire (FRA) 26 62 76(5)
(PR)Juan Martin Del Potro (ARG) d. (14)Dominic Thiem (AUT) 76(5) 64
Pablo Cuevas (URU) d. Philipp Kohlschreiber (GER) 63 36 76(5)
(Q)Denis Kudla (USA) d. Ivo Karlovic (CRO) 76(7) 67(5) 76(4)

IN AGGIORNAMENTO

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marinella Di Felice - 1 anno fa

    Grande !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Sergio Aguiari - 1 anno fa

    Ah!…bravissimo …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Snezana Mitrovic - 1 anno fa

    Bravo Fabio. Andiamooo.!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy