Atp Marrakech: miracolo Ouahab, perdono Seppi e Arnaboldi

Atp Marrakech: miracolo Ouahab, perdono Seppi e Arnaboldi

La wild card marocchina (numero 617 del mondo) ha battuto Kohlschreiber in tre set. Eliminati gli ultimi italiani rimasti in gara.

di Jacopo Crivellari, @JacoCrivellari

Sulla terra rossa di Marrakech nella giornata di ieri è davvero successo l’imponerabile. Seppi e Arnaboldi, di cui parleremo più sotto, hanno perso, ma la vera notizia è stata l’esclusione del tedesco Philipp Kohlschreiber: il numero trentaquattro del mondo è stato eliminato dalla wild card marocchina Lamine Ouahab, circa seicento posizioni più indietro rispetto a lui nel ranking. Il maorcchino, apparso, bisogna dirlo, in evidente sovrappeso, ha vinto in tre set scatenando l’ira dei quotidiani tedeschi, che già non vedevano Kohlschreiber di buon occhio vista la sconfitta all’ultimo match di Davis contro Ferrer (quella contro Rafa Nadal ha ovviamente fatto meno notizia). Dopo aver subìto un 6-2 nel primo parziale, Ouahab (che vanta come best ranking la posizione 114 del mondo) ha reagito rifilando un bagel a Philipp nel secondo parziale, per poi batterlo al tie-break del terzo. Tutto ciò è stato possibile grazie al polso vellutato ed educato del marocchino, che nonostante i chili di troppo ha saputo battersi senza mai dar l’impressione di voler cedere. Il terzo set, poi, si è appunto concluso al gioco decisivo, giocato obiettivamente malissimo da Kohlschreiber che ha messo a segno solo tre punti (due dei quali sul match point dell’avversario). Si tratta senza dubbio di uno dei ribaltoni più eclatanti degli ultimi anni. Oggi, Ouahab giocherà contro Basilashvili: se fossi in voi non me lo perderei. 

Passando alle piuttosto dolenti note azzurre, c’è da segnalare la brutta sconfitta di Andreas Seppi. L’altoatesino, nonostante i segnali di risveglio mandati nel terzo e nel quarto set della partita contro Pouille in Davis, ha perso contro Radu Albot, in un match che sembrava essersi instradato correttamente. Infatti l’italiano aveva vinto nel primo set per 6-1, ma ha poi perso malamente nei due parziali successivi, anche a causa di un evidente calo fisico. Albot ha così potuto rifilare ad Andreas un 6-0 nel terzo set, dopo che già si era preso il secondo col punteggio di 6-3. Dobbiamo ricordare, però, che Seppi qualche settimana fa è stato oggetto della classica (e molto invasiva) infiltrazione all’anca, ed è stato costretto al riposo per circa due mesi.

Eliminato anche Andrea Arnaboldi, che ha perso in due set contro il terraiolo Pablo Andujar. Il comasco ha comunque trovato una settimana di buon tennis che gli ha permesso di qualificarsi al main draw del torneo e di mietere vittime piuttosto illustri come Dolgopolov. Ieri, però, Arna ha giocato un primo set da dimenticare (6-0), e nel secondo, pur essendo entrato in partita, ha commesso troppi errori gratuiti che hanno spianato la strada al proprio avversario. Da settimana prossima, l’azzurro si sposterà in America dove giocherà tre Challenger: nell’ordine, lo vedremo a Sarasota, Tallahassee (dove difende la semifinale) e Savannah. 

Nelle altre partite, da segnalare i successi di Gasquet e Simon, che hanno battuto in due set rispettivamente Garcia Lopez e Carballes Baena.

Atp Marrakech, secondo turno: 

L. Ouahab b. P. Kohlschreiber 2-6 6-0 7-6(3)

R. Alobot b. A. Seppi 1-6 6-3 6-0

M. Jaziri b. M. Fucsovics 1-6 6-4 6-2

A. Vatutin b. A. Ramos Vinolas 7-6(4) 6-2

P. Andujar b. A. Arnaboldi 6-0 6-2

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

0
Articolo successivo

Recupera Password

accettazione privacy