Atp Marrakech/Houston: nessun problema per Coric e Kohlschreiber, finale americana tra Bellucci e Johnson

Atp Marrakech/Houston: nessun problema per Coric e Kohlschreiber, finale americana tra Bellucci e Johnson

In terra marocchina Coric e Kohlschreiber avanzano senza troppi patemi sconfiggendo in due set Vesely e Paire. A Houston Escobedo si fa rimontare un set da Bellucci, così come Sock perde incredibilmente da Johnson

MARRAKECH – Saranno Borna Coric e Philipp Kohlchreiber a contendersi il titolo di Marrakech. I due, infatti, sono usciti vincitori dalle rispettive semifinali contro Jiri Vesely e Benoit Paire rispettivamente. Nel primo caso il NextGen croato, che da lunedì vedrà migliorato il suo ranking di almeno tre posizioni (nove in caso di trionfo), non ha steccato nella semifinale che lo vedeva opposto al ceco. Da favorito, infatti, ha concesso appena due palle break in tutto l’incontro, riuscendo comunque a mantenere i propri turni di servizio, con buone percentuali. Meno efficacia del solito, invece, ha avuto la prima di servizio di Vesely, fondamentale su cui basa ampiamente il proprio gioco. Costretto a tante seconde è incappato nel break in due occasioni, soffrendo la risposta aggressiva del giovane croato. Set dall’andamento speculare, dove Coric ha trovato il break in entrambi casi nel quinto gioco di ciascun parziale. Più netta la vittoria di Kohlschreiber su Paire, particolarmente falloso al servizio (ben 5 doppi falli) e con scarsa aggressività in risposta (appena il 5% di punti vinti in risposta alla prima del suo avversario). Percentuali a parte, però, ciò che fotografa meglio la partita sono le 14 palle break concesse (di cui solo 4 realizzate). La partenza del tedesco è al fulmicotone, riuscendo in poco tempo ad issarsi sul 4-0, mettendo di fatto una seria ipoteca sul primo parziale. Nella seconda frazione Paire concede nuovamente il break in apertura, spianando nuovamente la strada al suo avversario, prima di perdere nuovamente il servizio nel settimo game, mandando il suo avversario a servire con successo sul 5-2.

HOUSTON – Serata da dimenticare per il giovane Escobedo. L’americano, dopo aver portato a casa lo scalpo di John Isner si arrende dopo una battaglia di quasi due ore a Thomaz Bellucci. Il brasiliano, infatti, mette a segno la quarta vittoria consecutiva in tre set e conquista la finale. Decisivo il cambio di rotta al servizio del sudamericano a partire dal secondo set, quando è diventato molto più solido e performante, specie con la seconda. Per quanto riguarda Escobedo rimane il grande percorso fatto, che gli permetterà di guadagnare ben 23 posizioni in classifica. Nella finale di Houston, invece, Bellucci affronterà Steve Johnson, che l’ha spuntata in tre set thriller contro un opaco Sock. Primo set all’insegna del servizio, con il break in favore della prima testa di serie arrivato unicamente nel fatidico settimo game. Johnson non ha demeritato ma pesano i cinque doppi falli commessi nella prima frazione. Nel secondo set le cose migliorano ed è Sock, in chiusura di parziale a titubare maggiormente, tanto da concedere un sanguinoso break proprio nel decimo game, dopo aver rischiato grosso anche due giochi prima. Il terzo set, al contrario, si apre con un colpo di scena in favore del numero 15 ATP, che passa immediatamente avanti di un break. Di lì in poi accade l’inimmaginabile: sopra 3-1 il nativo di Lincoln perde quattro game consecutivi, portando Johnson a servire per il match. Occasione troppo ghiotta per essere fallita e al secondo match point, dopo due ore tonde di gioco fa sua la partita.

Atp Marrakech – Semifinali

(3)Philipp Kohlschreiber d. (6)Benoit Paire 62 62
Borna Coric d. Jiri Vesely 64 64

Atp Houston – Semifinali

(8)Thomaz Bellucci d. (WC)Ernesto Escobedo 57 64 62

(4)Steve Johnson d. (1)Jack Sock 46 64 63

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy