Atp Marsiglia: Berrettini fa sul serio, out Bolelli

Atp Marsiglia: Berrettini fa sul serio, out Bolelli

Importante vittoria di Matteo Berrettini, che supera in due tie-break il francese Chardy e vola al secondo turno, dove troverà Rublev. Paire elimina Simone Bolelli.

di Antonio Sepe

SUPER MATTEO – Si apre come meglio non poteva il torneo di Marsiglia per Matteo Berrettini, che sopravvive ad un ostico esordio contro Jeremy Chardy, ottava forza del seeding, e stacca il pass per il secondo turno. Vittoria importante per il tennista romano, che dimostra di disporre di un tennis molto efficace e di una notevole maturità che lo aiuta a gestire anche i momenti più complicati. Nel primo set, Matteo si è imposto solamente al tie-break, spuntandola per 14 punti a 12 dopo aver annullato un totale di 8 set point al suo avversario – due sul 4-5 e 6 nel tie-break. Nel secondo parziale, invece, dopo aver tentato l’allungo in apertura, Berrettini ha annullato una delicata palla break nel nono gioco e si è rifugiato ancora una volta nel tie-break. Completamente diverso rispetto al set precedente, questo secondo tie-break ha visto il dominio dell’azzurro, che non ha concesso neppure un punto al suo avversario ed ha prevalso per 7-0, guadagnandosi l’accesso per il secondo turno. Ad attenderlo il russo Rublev, vittorioso su Tsonga. matteo-berrettini-atp-challenger-andria-2016-foto-alessandro-zijno

OUT SIMONE – Niente da fare per Simone Bolelli, che dopo aver brillantemente superato le qualificazioni, esce all’esordio nel main draw per mano di Benoit Paire, che si impone in due set. Nonostante un break di vantaggio in entrambi i parziali e, nel complesso, una buona prova, Simone non è mai riuscito a dare il colpo di grazia al suo avversario, il quale è sempre rimasto in corsa, e con l’aiuto di ben 12 aces, ha portato a casa la partita. 6-4 7-6, in poco meno di un’ora e mezza, il punteggio a favore del transalpino, che al prossimo turno troverà la testa di serie numero 3, David Goffin.

ALTRI MATCH – Nei restanti incontri, vittoria a sorpresa del russo Rublev, che mette fine all’ottimo periodo di Tsonga, capace di trionfare a Montpellier e raggiungere i quarti a Rotterdam. La vittoria è maturata in rimonta ed ha spedito al secondo turno contro Berrettini Andrey Rublev. Vittoria più sofferta del previsto per Verdasco, che l’ha spuntata solamente 7-5 al terzo sul bielorusso Gerasimov, dopo aver annullato tre match point, mentre Peter Gojowczyk ha dominato il bosniaco Dzumhur, dominando entrambi i set. Infine, nel remake della sfida che ha assegnato un posto nel main draw, Stakhovsky si è preso la rivincita sul francese Lestienne ed è acceduto al secondo turno.

Risultati:

M. Berrettini b. (8) J. Chardy 7-6 (12) 7-6 (0)

B. Paire b. (Q) S. Bolelli 6-4 7-6 (1)

A. Rublev b. (WC) J.-W. Tsonga 2-6 6-4 6-2

P. Gojowczyk b. D. Dzumhur 6-2 6-4

F. Verdasco b. (Q) E. Gerasimov 4-6 6-3 7-5

(LL) S. Stakhovsky b. (Q) C. Lestienne 7-6 (3) 1-6 6-3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy