Atp Marsiglia: Tsonga supera in tre set Kyrgios, ottima prova di Pouille

Atp Marsiglia: Tsonga supera in tre set Kyrgios, ottima prova di Pouille

Nel torneo che si disputa in Costa Azzurra, il primo match odierno ha visto prevalere Jo-Wilfried Tsonga in tre parziali sull’australiano Kyrgios, mentre dal secondo incontro è uscito vincitore Lucas Pouille che, in due set, ha sconfitto Gasquet aggiudicandosi il derby transalpino.

Commenta per primo!

Oggi è stata giornata di semifinali in quel di Marsiglia, dove sono giunti al penultimo atto del torneo quattro giocatori di un ottimo livello, dei quali ben tre francesi.

Il primo match odierno ha visto affrontarsi Nick Kyrgios e Jo-Wilfried Tsonga in un match potenzialmente spettacolare che, alla fine, non ha deluso le aspettative. Il primo set è stato fin dall’inizio molto equilibrato, ciononostante, nei primi 8 games, ci sono state solo 3 occasioni di break, peraltro consecutive e capitate sul turno di servizio del giocatore di Canberra, il quale è stato molto abile ad impedire al suo avversario di convertirle. Il primo vero e proprio colpo di scena nel parziale, c’è stato nel nono gioco quando, Nick Kyrgios è riuscito, alla terza occasione, a strappare il servizio al francese andando a servire per il set sul punteggio di 54. Nel game successivo, complice una brutta partenza, l’aussie non è riuscito a concretizzare il vantaggio acquisito in precedenza e, a trenta, ha subito il controbreak per mano di Tsonga. Sul 5 pari, ci sono stati due game intermediari che hanno preannunciato il tie-break, il quale puntualmente è arrivato; quest’ultimo, però, è risultato avaro di sorprese e non a caso solo una volta c’è stata l’occasione di assistere ad un mini-brak perso: il punto decisivo è andato nelle mani di Tsonga, il quale, facendo suo il sesto punto, è riuscito a portare a casa un parziale, dove l’australiano, malgrado 6 aces, ha pagato caro lo scarso rendimento sulla seconda di servizio dove ha vinto solo il 50% dei punti. Nel secondo set, Kyrgios ha aumentato vertiginosamente la percentuale di prime in campo e, complice anche una combattività che stentava ad esserci nel francese, diversamente dal primo parziale, la terza tds ha conquistato il set strappando ben due volte il servizio a Tsonga, nel quarto e nell’ottavo gioco, per poi chiudere con il punteggio di 62. Nel set decisivo, infine, il transalpino ha alzato notevolmente il suo livello di gioco e, aiutato da una prima devastante che gli ha fruttato circa il 78% dei punti vinti al servizio e da una seconda del tennista di Canberra non inrresistibile, è riuscito a trionfare raggiungendo la seconda finale consecutiva in due settimane. Il gioco decisivo è stato il quarto, dove la tds 2 ha piazzato l’allungo strappando il servizio all’aussie; successivamente, il francese ha avuto un’ulteriore possibilità di break nel turno di risposta seguente, ma non è riuscito a convertire l’unica palla break capitatagli. Tsonga ha conquistato dunque un’altra finale dopo quella vinta 7 giorni fa a Rotterdam e domani se la vedrà con il suo connazionale Pouille.

Il secondo match di giornata ha avuto come protagonisti due tennisti francesi, entrambi tds, ma appertenenti a due generazioni diverse: Lucas Pouille, 23enne che fa parte di una nuova generazione, ed ha alla base del suo gioco un buon servizio, affiancato da ottimi fondamentali e da una fisicità non indifferente, ma che ha già colto in passato vittorie molto importanti; l’altro tennista è Richard Gasquet, grande promessa del tennis francese, il quale non ha mai rispettato pienamente le aspettative, zero finali slam, ed i momenti migliori della sua carriera sembrano essere ormai andati; malgrado ciò, il transalpino continua a disputare discreti tornei deliziando tutti gli appassionati con il suo fantastico rovescio a una mano. I parziali sono stati molto diversi tra loro ed hanno avuto alti e bassi in continuazione, ma il tennista più giovane, nonostante un costante equilibrio tra lui e il suo avversario, è riuscito a portare a casa il match grazie soprattutto a ben 12 aces e ad un Gasquet che ha lasciato un po’ a desiderare. Nel primo set, c’è stato un continuo equilibrio alimentato da tante palle break, ma nessuno dei due tennisti è riuscito a strappare il servizio all’avversario; quando il tie-break sembrava oramai alle porte, Lucas Pouille ha messo a segno il cosiddetto “biscotto”, conquistando il set, dopo tre set point non sfruttati da un vantaggio di 40-0, più un’ulteriore palla set non convertita sul 54, issando così il punteggio sul 75. Nel secondo parziale, i games sono stati meno lunghi e combattuti, ma probabilmente Gasquet ha accusato il colpo, patito con la perdita del primo set, ed è partito enormemente a rilento perdendo i primi 5 giochi, dove ha conquistato appena 6 punti; a nulla è servito il recupero messo in atto dal tennista di Bèziers che ha incamerato 3 games prima di cedere 63. Lucas Pouille è approdato quindi in finale per la terza volta in carriera e domani cercherà di bissare il successo dell’anno scorso a Metz.

Atp Marsiglia- Semifinali

(4) L Pouille d (6) R Gasquet 75 63

(2) J Tsonga d (3) N Kyrgios 76 (5) 26 64

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy