Atp Miami: Djokovic ferma un buon Thiem, avanti Berdych, Goffin e Simon

Atp Miami: Djokovic ferma un buon Thiem, avanti Berdych, Goffin e Simon

Stabiliti i 4 tennisti della parte alta del tabellone che si contenderanno un posto per le semifinali del Miami Open. Novak Djokovic ha liquidato con lo score di 6-3 6-4 Dominic Thiem e sfiderà Tomas Berdych, vittorioso in tre set su Gasquet. Giornata positiva anche per Goffin e Simon che incroceranno le racchette tra loro.

Pronostici rispettati nei 4 ottavi di finale della parte alta del tabellone in programma nel Master 1000 di Miami. Nell’incontro più atteso di giornata, successo di Novak Djokovic su Dominic Thiem. Il serbo vince con il punteggio di 6-3 6-4 approdando tra i migliori 8 del torneo e confermando ancora una volta di essere il re del circuito. L’austriaco ha provato soprattutto con il dritto inside-out potente ad impensierire il numero 1 del mondo che però si è dimostrato un vero e proprio muro di gomma nelle prime battute prima di chiudere gli scambi con colpi precisi. Unica cosa da rivedere per Djokovic la chiusura dei set visto che ha faticato non poco per infliggere il punto del k.o al suo avversario a causa di banali errori.

LA CRONACA

1° SETNole avanti 2-0 annulla una palla del contro break con un ace al centro, la successiva dopo uno scambio estenuante, e si porta sul 3-0. L’austriaco tiene i propri turni di servizio mettendo in mostra belle soluzioni ( nel terzo gioco da segnalare una bellissima volèe ed un pregevole rovescio lungolinea),  ma il serbo, nonostante diversi game finiti ai vantaggi, annulla cinque occasioni per il riaggancio, una sul 4-2 e quattro sul 5-3 e dopo 52 minuti fa sua la frazione.

2° SET: l’equilibrio dura fino al terzo game. É ancora il serbo a scappar via nel punteggio impattando 3-1 dopo aver annullato due palle consecutive per il contro-break grazie ad uno splendido dritto stretto e ad un potente servizio ad uscire. Il numero 14 del mondo prova a restare aggrappato e ci riesce trovando il break del riaggancio approfittando di un doppio fallo di Djokovic. Nole vuole peró chiudere la pratica e riducendo gli errori porta a casa due giochi di fila e il duro e lunghissimo game di servizio ( 14 minuti)  sul 5-4 che gli permette di firmare la seconda vittoria in carriera contro l’austriaco dopo un’ora e 47 minuti di gioco. Ai quarti troverá Berdych.

In precedenza i primi a scendere in campo erano stati Tomas Berdych e David Goffin. Il ceco è riuscita a spuntarla al terzo contro Richard Gasquet, due talenti che per mancanza di forza mentale hanno ottenuto meno di quanto avrebbero potuto. 6-4 3-6 7-5 il punteggio in favore di Berdych che nel terzo set ha trovato il break decisivo sul 5-5 grazie ad un bellissimo dritto inside-out vincente.

image

Ha faticato molto meno il belga per avere la meglio su Horacio Zeballos, sorpresa del torneo. Il numero 15 del mondo si è imposto con lo score di 7-5 6-2, dimenticando la disfatta patita a Key Biscane nel 2014 proprio dal mancino argentino. Ai quarti troverà Gilles Simon che ha lasciato appena un game al connazionale Pouille, giustiziere di David Ferrer nel terzo turno. Partita che non c’è stata tra i due transalpini, complici i molteplici errori di Pouille e la spaventosa solidità di Simon che ha messo a segno anche punti molto belli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy