Atp Miami, secondo turno: bravo Fabio, ti ci voleva

Atp Miami, secondo turno: bravo Fabio, ti ci voleva

Fognini ha sconfitto in due set durati poco più di un’ora il giovane Nicola Khun. Ora l’azzurro aspetta il vincente tra Kyrgios e Lajovic.

di Jacopo Crivellari, @JacoCrivellari

EVVAI, FABIO – Fabio Fognini ha piegato in due set lo spagnolo Nicola Khun. E se molti se lo immaginavano già imprecare riadattando una sua frase già passata alla storia dalla partita contro Chardy ad Indian Wells (sarebbe stata più o meno “Questo è 211 del mondo”), Fogna ha prontamente messo a tacere le malelingue dopo circa cinque minuti di partita. Tanto infatti ci ha impiegato il ligure per breakkare il classe 2000, concedendogli alla fine solo due game nel primo parziale; Fabio è stato solido e ha eretto un muro da fondo campo che Kuhn non ha mai scalfito. Neanche nel secondo set, quando a dire il vero il “nostro” si è un po’ complicato la vita perdendo il break acquisito nel primo gioco, Khun ha messo mai la testa avanti. È vero, il giovanissimo iberico ha dato l’idea di poter a tratti impensierire Fabio, ma senza mai metterlo in reale difficoltà. Inizia bene, quindi, l’avanzata del ligure in quel di Miami, dove ha da difendere una semifinale.

F. Fognini b. N. Khun 6-2 6-4

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Emiliano Bigey - 9 mesi fa

    Dove sono i pecoroni “fognini merita la top ten” dopo mezza vittoria??

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy