ATP Monte Carlo: Paolo Lorenzi si arrende con onore a Gael Monfils, Lucas Pouille estromette Richard Gasquet. Esce di scena Alexander Zverev

ATP Monte Carlo: Paolo Lorenzi si arrende con onore a Gael Monfils, Lucas Pouille estromette Richard Gasquet. Esce di scena Alexander Zverev

Ci ha provato, come sempre, Paolo Lorenzi, ma questa volta ha trovato uno scoglio troppo grande per lui. Il senese si è infatti arreso a Gael Monfils, fallendo così nel tentativo di agguantare i primi ottavi di finale di carriera in un Master 1000, non senza lottare, come ci ha sempre abituato. Lucas Pouille invece firma un’altra sorpresa, estromettendo dal torneo il connazionale Gasquet. Infine, Alexander Zverev non è riuscito a superare Marcel Granollers, vittorioso in tre set.

Sapevamo che la sfida era molto difficile, se non impossibile. E, in effetti, l’ostacolo Gael Monfils si è rivelato insormontabile per Paolo Lorenzi, che ha comunque provato fino alla fine a cambiare le sorti del match. Troppo più forte, tuttavia, il transalpino, quest’oggi solido, concreto e a tratti spettacolare, con ottimi vincenti e grandissimi passanti. Dopo un primo set praticamente dominato dal francese, l’azzurro è riuscito in qualche modo a trovare le contromisure, mettendo un po’ più in difficoltà il rivale e restando attaccato nel punteggio. Alla fine, però, la superiorità di Gael è stata decisiva, e gli ha permesso di raggiungere gli ottavi di finale (dove troverà Jiri Vesely, reduce dal trionfo su Novak Djokovic).

Nel primo set, Monfils è perfetto, mentre Lorenzi appare un po’ contratto e più falloso del solito. Il francese, con grandi vincenti da tutte le parti del campo, vola rapidamente sul 4-0, con due break di vantaggio. Paolino comincia ad entrare nel match alla fine del parziale, ma a nulla servono i due turni di servizio tenuti: il transalpino, infatti, chiude con il netto punteggio di 6-2. Molto più equilibrata, invece, la seconda frazione, in cui finalmente l’italiano trova qualche ottima soluzione e si fa minaccioso in risposta. In apertura, infatti, Monfils è costretto dopo scambi interminabili da fondo campo a concedere le prime due palle break, uscendone però alla grande.

Scampato il pericolo, Gael riesce sul 3 pari a scardinare la battuta dell’avversario, che con un dritto spedito fuori cede il break. L’orgoglio di Lorenzi però non tradisce mai, e Paolo, grazie ad una bella volée e qualche errore del francese, si riprende immediatamente lo svantaggio, raggiungendolo sul 4 pari. Purtroppo, la reazione di Monfils non si fa attendere e il transalpino, aiutato da un doppio fallo e due errori dell’azzurro, riconquista il break, archiviando poi la pratica con il punteggio di 6-4. Un po’ di rammarico per l’italiano, che in conferenza stampa si è detto deluso per il pessimo avvio, pur riconoscendo i grandi meriti del rivale.

Monfils

Un’altra sorpresa di giornata è firmata da Lucas Pouille, giustiziere del connazionale Richard Gasquet nella sfida tra promesse, quella (in parte) mancata e quella, invece, del futuro. Il ventiduenne francese ha confermato tutte le sue qualità, spuntandola in un match complicato, recuperando tra l’altro un set di svantaggio. L’andamento dell’incontro, nei primi due set, è molto simile: in entrambi, infatti, la svolta arriva nei giochi finali. Nella prima frazione, è Gasquet a conquistare il break decisivo nel nono gioco, mentre nel secondo parziale sarà Pouille ad avere la meglio, dopo avere strappato il servizio sul 5 pari.

Nel set decisivo però, un po’ a sorpresa, Richard crolla completamente, arrendendosi rapidamente con il netto punteggio di 6-1. Ora per Pouille c’è un altro connazionale, il terzo consecutivo (nel primo turno ha sconfitto Mahut) e sicuramente il più forte: Jo-Wilfried Tsonga.

Pouille

A concludere il programma odierno sono stati Alexander Zverev e Marcel Granollers, sotto la pioggia di Monte Carlo e in uno stadio pressoché vuoto. Nel primo set vi è un susseguirsi di break e contro break, fino alla zampata decisiva dello spagnolo, che si impone con il punteggio di 6-4. Stessa situazione nella seconda frazione, ma questa volta è il giovane tedesco a spuntarla. Nel parziale decisivo, su un campo ormai molto scivoloso, la lotta è serrata, e, dopo l’ennesimo scambio di break, Granollers assesta il colpo decisivo, vincendo meritatamente con il punteggio di 6-3.

I risultati:

[13] G. Monfils b. P. Lorenzi 6-2 6-4
[WC] L. Pouille b. [9] R. Gasquet 4-6 7-5 6-1
[LL] M. Granollers b. A. Zverev 6-4 4-6 6-3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy