Atp Montreal, Wta Toronto: i match della giornata

Atp Montreal, Wta Toronto: i match della giornata

Dalle semifinali maschili al recupero dei quarti di finale femminili, ecco l’analisi delle partite di oggi.

Atp Montreal

Denis Shapovalov (CAN) vs Alexander Zverev (GER) ore 02:00

shapovalov-montreal-2017-thursday

La parte alta del tabellone sarà il teatro di una semifinale storica. A giocarsi l’accesso all’ultimo atto del torneo canadese saranno, infatti, Denis Shapovalov, il più giovane a raggiungere le semifinali in un “1000”, e Alexander Zverev, il ventenne tedesco pioniere di una generazione che ha fame e voglia di ribaltare le gerarchie del tennis mondiale. Nella notte italiana l’idolo di casa, n.143 ATP e in gara con una wild card, ha superato un avversario insidioso come il francese Adrien Mannarino dopo una battaglia durata due ore e venticinque minuti e risoltasi solo al terzo e decisivo set con il punteggio finale di 2-6 6-3 6-4. Il giovane Shapovalov, dopo aver eliminato Juan Martin Del Potro, n.31 del ranking, e, soprattutto, la testa di serie n.1 Rafael Nadal, interrompendo la marcia dello spagnolo verso la vetta della classifica mondiale, è riuscito a confermarsi contro il mancino francese, mostrando ancora una volta un tennis aggressivo e coraggioso, nonostante una partenza più che titubante nel primo parziale. Ad aspettarlo in semifinale ci sarà Alexander Zverev, n.8 del ranking, che, nel replay della finale di Washington di domenica scorsa, ha nuovamente fiaccato la resistenza di un ritrovato Kevin Anderson, sbrigando la pratica in due soli set (7-5 6-4).
Tra il ventenne di Amburgo, già vincitore di quattro titoli in stagione, e Shapovalov non ci sono precedenti e, a fronte dello straordinario momento di forma del canadese, capace di stupire partita dopo partita, appare difficile fare un pronostico netto in un senso o nell’altro. Sicuramente Zverev parte favorito, sia per la maggiore esperienza a giocare partite importanti, paradossale per un giocatore di soli vent’anni, sia per una condizione fisica sicuramente migliore di quella del suo avversario, il quale, già dopo la partita con Nadal, aveva accusato forti crampi. Tuttavia, in questa folle settimana canadese, non è possibile escludere nessuno scenario, anche perché Shapovalov avrà al suo fianco tutto l’affetto del centrale di Montreal, un fattore da non sottovalutare se si considera l’emotività e l’inesperienza dei due giovani in campo. Quel che è certo è che sarà un match spettacolare; entrambi i giocatori sono dotati di un ottimo servizio e amano picchiare forte da fondo campo alla continua ricerca del vincente più che dell’errore dell’avversario, pur mostrando qualche lacuna nei pressi della rete. Di tempo per lavorare ce ne è a sufficienza se si considera che i due hanno appena 38 anni in due, poco più dell’età di Federer. Il futuro è già qui.

Robin Haase (NED) vs Roger Federer (SUI) ore 21:00

roger-federer-jpg-wp

Nella parte bassa del tabellone saranno Roger Federer e Robin Haase a contendersi un posto in finale. Nei quarti lo svizzero, numero tre del ranking mondiale e secondo favorito del seeding, ha regolato con un doppio 6-4, in un’ora ed otto minuti, lo spagnolo Roberto Bautista Agut, numero 16 Atp e dodicesima testa di serie, giocando una partita di ordinaria amministrazione senza particolari problemi. L’olandese, numero 52 Atp, al contrario, non ha avuto vita facile contro un lottatore come l’argentino Diego Schwartzman, riuscendo a spuntarla in rimonta al terzo set dopo poco più di due ore di gioco e raggiungendo così la sua prima semifinale in un Master 1000. Questa semifinale appare molto meno equilibrata, troppo evidente la differenza di esperienza e di talento tra i due giocatori. Se Haase vorrà provare a regalarsi anche solo una piccola chance dovrà giocare una partita praticamente perfetta, tenendo alta la percentuale di prime palle e limitando il più possibile il numero degli errori non forzati, e dovrà cercare di aggredire lo svizzero sin dal primo colpo. Dal canto suo Federer non sottovaluterà sicuramente il giocatore dell’Aia, anche perché è perfettamente consapevole che, a fronte dell’eliminazione di Nadal, ogni vittoria costituisce un ulteriore passo verso la vetta della classifica mondiale, grande obiettivo di questo incredibile 2017.

Wta Toronto

Caroline Garcia (FRA) vs Simona Halep (ROU) ore 17:00
Elina Svitolina (UKR) vs Garbine Muguruza (ESP) ore 17:00

gettyimages-828254226

A causa del maltempo non si è ancora potuta delineare la semifinale della parte bassa del tabellone e proprio per questo ad aprire il programma odierno a Toronto saranno i due match di quarti di finale. Nel primo match si affronteranno la rumena Simona Halep. n.2 del ranking WTA, e la francese Caroline Garcia, n.21. Halep parte, ovviamente, con i favori del pronostico, ma la transalpina non sarà sicuramente un ostacolo semplice da superare. La giocatrice di Lione, infatti, pur non avendo affrontato giocatrici di altissimo livello, ha avuto un cammino tutto sommato agevole nel corso del torneo e ha messo in mostra un buon tennis; dal canto suo Halep non ha alcuna intenzione di fermare la sua corsa, visto e considerato che, in seguito all’uscita di scena di Karolina Pliskova, la vetta della classifica è sempre più vicina. Sempre alle 17:00 andrà in scena il secondo quarto di finale che vedrà protagoniste la spagnola n.4 del mondo Garbine Muguruza e l’ucraina n.5 Elina Svitolina. A differenza dell’altra, questa partita era già avviata prima che su Toronto si abbattesse il diluvio responsabile dello sittamento di tutto il programma; quest’oggi, infatti, si ripartirà con Muguruza avanti 6-4. La giocatrice spagnola è sembrata a suo agio durante il corso del primo parziale, controllando con maestria lo scambio da fondo e fiaccando i tentativi della sua avversaria di rientrare in corsa. Vedremo se sarà in grado di ripetersi anche quest’oggi.
La semifinale della parte bassa è programmata sempre per oggi in chiusura di programma, ragion per cui la stanchezza potrà essere un fattore importante per determinare l’esito dell’incontro e l’accesso alla finale.

Caroline Wozniacki (DEN) vs Sloane Stephens (USA) ore 19:00

gettyimages-830252070

Non smette di stupire Sloane Stephens che, al rientro da un lunghissimo infortunio durato un anno intero, è riuscita ad avere la meglio sulla ceca n.41 del ranking Lucie Safarova dopo una battaglia di due ore e undici minuti, dimostrando ancora una volta di essere ritornata estremamente competitiva sia tecnicamente che fisicamente. La sua avversaria in semifinale sarà la danese Caroline Wozniacki che per la prima volta in carriera è riuscita a sconfiggere la numero uno della classifica, in questo caso la ceca Karolina Pliskova. Wozniacki ha portato a casa un’autentica maratona durata poco più di tre ore con il punteggio di 7-5 6-7 6-4; la danese è stata molto abile nel neutarlizzare la potenza della Pliskova, apparsa piuttosto nervosa e fallosa ed incapace di uscire con efficacia dai lunghi scambi ai quali la costringeva la giocatrice di Copenaghen. Wozniacki dovrà essere brava a replicare la stessa prestazione contro Stephens; la giocatrice statunitense è dotata, infatti, di un gioco molto potente ed è molto abile nel ribaltare lo scambio con improvvise accelerazioni lungolinea, soprattutto dalla parte del dritto. Se la danese riuscirà ad anestetizzare il gioco aggressivo dell’americana avrà sicuramente buone chance di raggiungere la finale, ma se lascerà l’iniziativa in mano all’avversaria rischierà di essere sommersa dalla forza dei colpi di Stephens, apparsa straripante e molto determinata. Dal canto suo la statunitense dovrà cercare di aggredire la Wozniacki sin dalla risposta andando ad incidere particolarmente sulla diagonale di dritto, a lei decisamente favorevole.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy