ATP Mosca/Anversa: eliminati Carreno Busta e Ramos, Goffin ai quarti

ATP Mosca/Anversa: eliminati Carreno Busta e Ramos, Goffin ai quarti

Il numero uno del seeding di Mosca ha perso in due set contro Medvedev, mentre il numero due in tre frazioni contro Bublik; fuori dal torneo russo anche Krajinovic. In Belgio, il padrone di casa Goffin ha vinto in due parziali contro Tiafoe.

Giornata di quarti di finale nei tornei ATP 250 di Mosca e Anversa, dove si sono giocati rispettivamente quattro e cinque match. I programmi di giornata non sono ancora stati conclusi, ma sono già stati disputati ben sette match che vi raccontiamo con il resoconto di seguito.

Il cemento indoor della capitale russa è stato il teatro di una delle principali sorprese di giornata: il russo Daniiil Medvedev ha battuto due set a zero il semifinalista degli US Open Pablo Carreno Busta. Il classe ’96 è stato in grado per quattro volte di strappare il servizio al numero undici del mondo, il quale è riuscito a reagire solo nel terzo gioco del secondo parziale, quando ha risposto al break che aveva mandato Medvedev sul 2-0.  Era dal quattro agosto che Daniil non riusciva a vincere due partite di fila: ha deciso di ritornare in grande stile eliminando la testa di serie numero uno della Kremlin Cup.

Altro match interessantissimo è stato quello che ha visto fronteggiarsi Filip Krajinovic (fresco di vittoria in due set contro Rublev) e Ricardas Berankis. Il lituano era in vantaggio due a zero negli head-to-head (uno dei quali, in realtà, risaliva ai Futures del 2008), ma oggi sembrava partire sfavorito contro quello che è uno dei tennisti più in forma del momento. Berankis, invece, è riuscito a vincere in due set dopo aver perso il primo (in cui era stato anche in vantaggio di un break) e aver sofferto sia nel secondo che nel terzo. Krajinovic ha perso parte della concentrazione sul 2-3 15-30 nel terzo parziale, punto dopo cui si è lamentato con l’arbitro per una palla che il giudice di linea non aveva chiamato fuori, ma che secondo lui lo era nettamente. Comunque, Filip sembrava aver reagito bene a quella situazione, ma poi nel momento decisivo, quando si è trovato a servire per restare in partita sul 4-5, non è riuscito a mettere a segno nemmeno un punto sul proprio servizio e ha così concesso l’accesso al secondo quarto di finale stagionale a Berankis nel circuito maggiore (il primo fu quello che perse contro Fognini a San Pietroburgo). Berankis sfiderà il kazako Alexander Bublik, che in serata si è liberato di Alberto Ramos Vinolas, spagnolo ostico per chiunque che sta faticando a ritrovare il tennis paziente e attento con cui aveva giocato un buon torneo di Wimbledon.

Nel match mattutino, il carnefice tennistico di Lorenzi Laslo Djere ha perso in due set contro Basic (numero 209 del mondo), riuscendo a prendersi la miseria di due giochi in una partita che non ha mai avuto una storia.

Per quanto riguarda il torneo di Anversa, Goffin, nel match contro Tiafoe, ha saputo rialzarsi dalla brutta sconfitta che aveva subito al primo turno di Shanghai contro Simon ed ha battuto il NextGen americano in due set. Il primo parziale si è concluso al tie-break ed è stato molto equilibrato: il primo a breakkare è stato Tiafoe (nel terzo gioco), e subito dopo, nel turno di battuta successivo, il belga ha riportato il set in parità lasciando il classe ’98 a 15 sul suo turno di battuta. Nel gioco decisivo, Francis ha comunque messo a segno un solo punto, quando David era già arrivato ad avere sei set point. Nella seconda frazione, Goffin ha invece lasciato solo due game al proprio avversario, sancendone l’eliminazione. Il numero dieci del mondo e testa di serie numero uno di Anversa affronterà il greco Tsitsipas, altro NextGen particolarmente centrato in questo periodo.

Nell’ultima partita di giornata, David Ferrer ha eliminato lo squalo di Davis Steve Darcis, che è stato quindi costretto dallo spagnolo ad abbandonare il torneo di casa. La partita era un’incognita notevole, in quanto sia Ferrer che il belga avevano mostrato una condizione non certo ottimale (per usare un eufemismo) nel loro ultimo match: Ferrer aveva faticato moltissimo con il “nostro” Travaglia, mentre Darcis aveva approfittato del ritiro di Stebe in un primo turno in cui aveva vacillato non poco col servizio. Lo spagnolo, stasera, ha chiuso in tre set (in cui ci sono stati ben otto break) una lotta sportiva che è durata due ore e mezza. Ai quarti, David se la vedrà con Schwartzman.

ATP Mosca, ottavi di finale: 

D. Medvedev b. [1] P. Carreno Busta 6-3 6-3

[PR] R. Berankis b. [Q] P. Krajinovic 3-6 7-5 6-4

[Q] M. Basic b. L. Djere 6-1 6-1

A. Bublik b. [2] A. Ramos-Vinolas 4-6 7-5 6-2

ATP Anversa, quarti di finale:

[1] D. Goffin b. F. Tiafoe 7-6(1) 6-2

S. Darcis – [5] D. Ferrer 7-5 5-7 6-3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy