Atp Parigi Bercy: buon esordio per Wawrinka, tutto facile per Ferrer e Trocki

Atp Parigi Bercy: buon esordio per Wawrinka, tutto facile per Ferrer e Trocki

Seconda giornata del Master 1000 di Parigi Bercy. Esordio positivo per David Ferrer e Stan Wawrinka che liquidano comodamente Dolgopolov e Tomic avanzando agli ottavi di finale. Esce di scena a sorpresa Ivo Karlovic, battuto in tre set dal qualificato Roger-Vasselin.

David Ferrer apre la seconda giornata del torneo Master 1000 di Parigi-Bercy liquidando facilmente un Dolgopolov piuttosto falloso.  Due significative rimonte da parte dei francesi, Roger-Vasselin estromette “mister ace” Karlovic mentre Chardy elimina nel derby il giovane Pouille. Troicki boccia il talento americano Sock, mentre Wawrinka si regala una buona vittoria contro il talento “mai espresso” australiano. Bautista Agut batte Herbert in 3 set.

Ferrer-Dolgopolov 6-2 6-2

Bisogna verificare le condizioni di David Ferrer che, dopo aver vinto il titolo numero 25 della carriera a Vienna due settimane fa, si era ritirato dal torneo di casa a Valencia per un problema al gomito. Dubbi che vengo subiti respinti da un ottimo Ferrer che fa correre molto Dolgopolov dominandolo con un periodico 6-2 in 1 ora di gioco.
1° set che rispetta i propri turni di servizio per i primi 3 games, dal 2-1 Dolgopolov si passa a un rapido 6-2 Ferrer con 5 games consecutivi conquistati dallo spagnolo che chiude la pratica in 28 minuti.

2° set che é la fotocopia del primo con il tennista ucraino che si porta ancora avanti 2-1 prima di cedere altri 5 giochi di fila e difatti la partita con Ferrer che non concede nessuna palla break piazzando 10 vincenti e 8 gratuiti, contro i 27 vincenti e 37 errori di “Dolgo”.

300475_Karlovic-600x423

Roger Vasselin- Karlovic 4-6 7-6 7-6

Sorpresa sul campo 1 dove il 32enne francese elimina il gigante croato al termine di 3 set tiratissimi.
Il 1° set si gioca su pochissimi scambi con ottime percentuali da parte di entrambi i giocatori. Lo spartiacque é il fatidico settimo game, Karlovic opera il break a 0 e grazie a un parziale di 12 punti a 0 si issa 5-3 che sarà 6-4 dopo pochi minuti.

Il secondo set vede subito scappare il francese sul 4-1 complice qualche seconda di troppo da parte di “mister ace“. Nel momento di maggior difficoltà del croato, Roger-Vasselin comincia però a sbagliare rimettendo in corsa Karlovic che lo aggancia sul 4-4. 2 games dopo il croato è costretto a salvare 4 set point rifugiandosi nel tiebreak.
Tiebreak che vede Roger-Vasselin dominare 7-1 rimandando il verdetto al set decisivo.

Nel 3° set Karlovic va a servire per il match sul 5-3 dove però gioca un game orribile concedendo il contro break a 0 rimettendo in carreggiata Il francese. Si va di nuovo al tiebreak che Roger-Vasselin conquista 7-5 dopo una grande risposta seguita da una voleè facile, con Karlovic che manifesta tutta la sua rabbia spaccando la racchetta. Non sono serviti a tennista di Zagabria i 29 aces conditi da 56 vincenti per piegare il 32enne francese  che passa per la prima volta un turno nel torneo parigino.

Chardy-Poulle 3-6 6-3 6-2

CHARDY_PARIGIBERCY

Altro derby francese dopo Monfils-Paire di ieri. Pouille in tabellone grazie a una wild card affronta per la seconda volta Chardy.

Il primo Set conclusosi 6-3 avrebbe potuto essere più marcato se Pouille avesse trasformata la palla break sul 4-1 30-40. Nel set successivo è ancora Pouille a martellare portandosi avanti 3-1. Qui però si spegne la luce, Chardy piazza un filotto  di 11 giochi a 2 chiudendo la partita dopo 1h 35 minuti. Chardy andrà a sfidare Nishikori per un posto nei quarti. Saldo negativo per entrambi:22 vincenti 32 errori per Puoille, 30 vincenti 32 gratuiti per il vincitore.

Troicki-Sock 6-2 6-3

Primo incontro ufficiale tra i 2 con Sock che è reduce dalle fatiche di Basilea dove si è issato fino alle semifinali perdendo da Federer in 2 set facili.

Partita in equilibrio per 5 games, da li in poi è uno show di Troicki che capitalizza al massimo 2 palle break in 2 turni di risposta chiudendo il set 6-2.
Il 2°set si apre con un pò di speranza in più per Sock che conquista il break sul 2-2 , ma sul 3-2 in suo favore cede 3 giochi consecutivi mandando Troicki a servire per il match.  Qui Il serbo si porta 40-0 , spreca 3 match point consecutivi ma non il quarto e dopo 78 minuti conquista la vittoria che lo proietta agli ottavi dove lo aspetta Feliciano Lopez.

Wawrinka-Tomic 6-3 7-6

Sicuramente la sfida più interessante di questa giornata. Stan “the man” contro il talento australiano. Parigi rievoca dolci ricordi a Wawrinka dopo la straordinaria vittoria ai danni del dominatore assoluto Djokovic, vittoria che ha di fatto troncato la possibilità al serbo di cercare quel grande slam che manca dal 1969.

Pronti via e Wawrinka si porta subito 3-0 giocando il suo solito tennis aggressivo. Sul 4-1 Tomic annulla 3 palle break che avrebbero mandato lo svizzero a servire per il set. Set che rischia di complicarsi per Wawrinka se Tomic converte la delicatissima palla break che Stan gli concede sul 5-3. Il vincitore dello French Open si salva con il servizio e chiude 6-3 dopo 37 minuti di buon tennis.

stan-wawrinka-tennis-paris-masters_3372409
Nel secondo set è il tennista australiano ad avere le prime chance nel terzo games, ma Wawrinka annulla le 2 pericolose palle break e nel gioco successivo si procura l’unica palla break del set prontamente annullata da Tomic. Sul 6-5 per il giovane Aussie, lo svizzero concede e salva in maniera magistrale 2 set point portandosi al tebreak.
Qui il tennista australiano si porta 5-2 con 2 minibreak ma Wawrinka con un parziale di 6 punti a 1 chiude 8-6 e conquista il match dopo 1h 34 minuti di gioco.

Wawrinka chiude con 13 aces e 30 vincenti a fronte di 33 errori, contro i 19 vincenti e 29 gratuiti di Tomic. Al prossimo turno lo svizzero affronterà il vincente della sfida Lopez-Troicki

Bautista Agut-Herbert 4-6 6-3 6-2

Terza sfida tra i 2, con lo spagnolo che si è aggiudicato le precedenti sfide.di Marsiglia 2012 e Us Open 2015.

Il primo set  è deciso dalla sola palla break avuta sul 4-4 e prontamente trasformata da Herbert. Francese che avrebbe le chance per ammazzare la partita,  non sfrutta qualche palla break  e Bautista lo punisce con un break chirurgico conquistando il set 6-3.

Nel set decisivo palla break non sfruttata da Herbert nel primo game e Bautista ottiene il break sul 1 pari recuperando da 40-0. Da li la partita scivola via liscia per lo spagnolo che conclude la sua battaglia dopo un’ora e 50 minuti.

Questa sera tocca a Djoker mentre gli altri 3 fab four scenderanno in campo domani.

 

Di A.Fucile

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy