Atp Parigi Bercy: Sock batte Krajinovic e stacca il pass per le Finals. È lui il re a Parigi

Atp Parigi Bercy: Sock batte Krajinovic e stacca il pass per le Finals. È lui il re a Parigi

Jack Sock si aggiudica il Masters 1000 di Parigi Bercy grazie alla vittoria in rimonta su Krajinovic ed allo stesso tempo si assicura l’ottavo posto disponibile per le Finals di Londra, che lo vedranno impegnato tra una settimana. Rimane dunque fuori Carreno Busta, che andrà a Londra, ma solo in qualità di riserva.

Commenta per primo!

Jack Sock sconfigge in rimonta il qualificato Krajinovic e si aggiudica il Masters 1000 di Parigi Bercy, diventando il terzo giocatore con la classifica più alta a trionfare in Francia ed il settimo tennista statunitense ad imporsi in un Masters 1000. Cosa più importante e degna di nota, però, è la matematica qualificazione alle Finals che si disputeranno a Londra, in quanto Sock è riuscito a superare Carreno Busta grazie alla vittoria odierna e dunque tra una settimana sarà al via insieme ai migliori 7 del ranking. Si chiude in finale la settimana più bella della vita di Krajinovic, almeno dal punto di vista tennistico, che ha vissuto un sogno, spentosi solo al terzo set quest’oggi, e tale rimarrà. Nonostante la vittoria sfumata, da lunedì Filip sarà numero 33 delle classifiche e potrà avere molti più benefici di quanti ne avesse con il suo precedente best ranking di numero 75. Termina nel modo più incredibile quindi un torneo assolutamente imprevedibile e pieno zeppo di colpi di scena, che ha regalato un sogno a Sock, che disputerà per la prima volta in carriera le Finals, ma anche a Krajinovic, che d’ora in poi avrà una nuova vita, insieme al suo pazzo inseparabile allenatore. 

PRIMO SET- Nel primo parziale, Krajinovic è partito piuttosto a rilento al servizio, vincendo i primi due giochi ai vantaggi ma senza concedere palle break, al contrario Sock ha cominciato spedito come sempre ed ha divorato i primi due turni di servizio non perdendo neanche un punto. A sorpresa, però, il primo break dell’incontro è stato messo a segno dal serbo, che si è portato avanti sul 42, salvo poi essere immediatamente riacciuffato e con l’ordine dei servizi che ha proseguito indisturbatamente. Nonostante le percentuali al servizio pendessero dalla parte di Sock, il quale ha messo poche prime in campo, ma ha ottenuto più punti, è stato ancora una volta il serbo a strappare la battuta all’avversario, questa volta in maniera definitiva in quanto è costata a Sock il set, perso 75.

Jack Sock
Jack Sock

SECONDO SET- Nella seconda frazione di gioco, l’americano è partito decisamente meglio, non a caso ha breakkato l’avversario in ben 2 dei primi 3 turni di servizio ed ha preannunciato un’imminente fine del set, anche date le statistiche al servizio di Sock, che procedeva come uno schiacciasassi e, malgrado una pessima percentuale di prime in campo, è stato travolgente con la battuta, riuscendo a chiudere il set per 6 giochi a 4, ma permettendo al suo avversario di recuperare uno dei due break di ritardo e di rimanere in partita fino alla fine.

Krajinovic
Krajinovic

TERZO SET- Infine, nel terzo parziale, come prevedibile non c’è stata partita e, se da una parte Krajinovic ha accusato le fatiche dei giorni precedenti ed ha resistito il più possibile, dall’altra Sock aveva davanti a se un traguardo troppo importante per non essere raggiunto e, caricato da questa grande voglia di sfruttare un’occasione così importante, ha dato il meglio di se, riuscendo a rifilare un perentorio 61 al suo avversario ed aggiudicandosi il primo Masters 1000 in carriera, ma soprattutto scalzando lo spagnolo Carreno Busta d all’ottavo posto disponibile per le Finals, accaparrandosi quindi l’ultima piazza disponibile per andarmi a giocare il torneo più importante di tutto il circuito Atp, ovviamente dopo gli slam.

Sock d Krajinovic 57 64 61

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy