Atp Pechino: Berrettini, Cecchinato e Fognini accedono agli ottavi

Atp Pechino: Berrettini, Cecchinato e Fognini accedono agli ottavi

Il tennista capitolino si è aggiudicato la sfida contro Leonardo Mayer, con il punteggio di 6-3 6-2. Mentre Marco Cecchinato, ottava testa di serie della competizione, si è imposto in rimonta su Marcos Baghdatis, per 1-6 6-4 7-5. Anche Fabio Fognini ha superato il turno, affermandosi su Radu Albot, con lo score di 1-6 6-4 6-3. Sono avanzati anche Juan Martin Del Potro, Alexander Zverev e Grigor Dimitrov.

di Federico Gasparella

[Q]M.Berrettini b. L.Mayer 6-3 6-2

Berrettini non ha avuto un impatto particolarmente agevole con la gara, in quanto al secondo gioco si è visto obbligato ad annullare ben quattro palle break. Nelle fasi successive del parziale, tuttavia, è riuscito ad esprimersi con la consueta determinazione ed efficacia, tanto da prendere il sopravvento sull’argentino. Al settimo gioco si è avvantaggiato di un break e poi di un altro al nono game, mentre si trovava sul punteggio favorevole di 5-3, che gli ha consegnato direttamente la vittoria del set. La seconda frazione si è messa sui binari giusti fin dal principio. Mayer ha continuato ad evidenziare dei problemi alla battuta, che lo hanno scoperto troppo spesso alle azioni offensive di risposta di Berrettini. Quest’ultimo, si è così aggiudicato il break già al secondo game. Mayer, in seguito, è riuscito a difendere quanto meno due turni di servizio di fila, ma sul punteggio di 5-2 in favore del romano, ha ceduto ancora una volta il break e consegnato definitivamente la qualificazione. Il prossimo avversario di Berrettini sarà Kyle Edmund, quinta testa di serie della competizione.

[8]M.Cecchinato b. [WC]M.Baghdatis 1-6 6-4 7-5

L’azzurro ha avuto un avvio di gara piuttosto complesso, nel quale è risultato non adeguatamente concentrato e soprattutto poco consistente all’interno dei propri turni di battuta. Nel game di apertura ha dovuto fronteggiare due palle break, mentre al terzo gioco ha consegnato il primo break della gara. Il cipriota ha approfittato del momento difficile del suo avversario, prendendo completamente il sopravvento. Oltre a consolidare il vantaggio, ha ulteriormente allungato nel punteggio, conquistando altri due break consecutivamente e facendo proprio il parziale con un netto 6-1. Nella seconda frazione il palermitano è finalmente entrato in partita, dando vita ad un confronto più lottato. Al nono gioco si è procurato la prima palla break dell’incontro, che ha saputo concretizzare, portandosi sul 5-4. Infine, ha conservato il turno di battuta a zero, pareggiando il conto dei parziali. La terza frazione è proseguita in equilibrio. Cecchinato, peraltro, ha iniziato a prendere con sempre maggiore frequenza l’iniziativa negli scambi. Il suo avversario ha continuato però ad esprimere un eccellente rendimento alla battuta, che gli ha permesso di rimanere agganciato. Ma nelle fasi finali del parziale ha evidenziato dei problemi di tenuta atletica, che alla fine lo hanno condotto a cedere la battuta, all’undicesimo gioco. Il tennista siciliano a quel punto, sul punteggio di 6-5 in suo favore, ha mantenuto il game di battuta a trenta, capitalizzando l’unico match point avuto a disposizione.

[4]F.Fognini b. R.Albot 1-6 6-4 6-3

L’azzurro ha disputato la prima frazione in maniera disastrosa, in particolare nei game di servizio, all’interno dei quali non è quasi mai riuscito a trovare la necessaria continuità di rendimento. Inoltre, nel corso delle fasi di palleggio, è risultato oltremodo falloso, soprattutto con il diritto, con cui ha trovato confidenza soltanto al termine del set. Di conseguenza, Albot ha potuto fare proprio il parziale piuttosto facilmente ed in maniera rapida, imponendosi per 6-1. La seconda partita è iniziata con i soliti problemi per Fognini, che ha subito ceduto un break in apertura. Ma fortunatamente ha saputo riassestarsi nelle fasi seguenti e riprendere in mano la partita. Dapprima, ha colmato lo svantaggio e poi si è avvantaggiato di un break. L’azzurro ha iniziato a far valere la migliore qualità del suo tennis. Al termine della frazione Fabio ha irrobustito il vantaggio, conseguendo la vittoria di un altro break. Non ha sfruttato completamente la situazione a suo favore, tuttavia, cedendo un contro break prima di raggiungere la vittoria del set per 6-4. Il parziale decisivo si è svolto in maniera bilanciata. Si è rotto l’equilibrio solamente all’ottavo game, quando il ligure, a seguito di una serie di pregevoli giocate realizzate di risposta al servizio di Albot, si è procurato tre palle break. Dopo essersi fatto rimontare si è aggiudicato il break alla prima circostanza utile nel corso dei vantaggi. In conclusione, sul punteggio di 5-3, Fognini ha conseguito la vittoria definitiva, rischiando però di vanificare il turno di battuta, trovandosi costretto ad annullare due palle per il contro break.

Gli altri risultati:

[1]J.M.Del Potro b. A.Vinolas 7-5 6-2

[3]G.Dimitrov b. [LL]T.Sandgren 7-5 6-3

F.Verdasco b. G.Monfils 2-6 7-6(3) 7-6(5)

F.Krajinovic b. M.Zverev 6-1 6-4

N.Basilashvili b. J.Sock 6-7(6) 7-5 6-2

A.Rublev b. J.Sousa 6-0 6-4

[2]A.Zverev b. R.Bautista Agut 6-4 6-4

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Salvatore Sanguigni - 2 mesi fa

    Migliorato parecchio questo ragazzo, speriamo che continui il processo di crescita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy