Atp Queen’s/Halle: Zverev vince e va in finale, avanza anche l’erbivoro Lopez

Atp Queen’s/Halle: Zverev vince e va in finale, avanza anche l’erbivoro Lopez

In Germania, Alex Zverev supera in rimonta Gasquet ed approda in finale; al Queen’s, Feliciano Lopez sconfigge Dimitrov e domani si giocherà il titolo con Cilic.

Commenta per primo!

A.Zverev b R.Gasquet 46 64 63: Sarà proprio Alexander Zverev l’avversario di Roger Federer nella finale di domani dove, ricordiamo, lo svizzero cercherà di conquistare il torneo tedesco per la nona volta. Il giovane di Amburgo, nella giornata odierna, ha avuto la meglio di Richard Gasquet vincendo un match incredibile, pieno di spettacolo e di colpi di scena, e terminato solamente al terzo parziale dopo quasi 2 ore di battaglia. Nella prima frazione di gioco, c’è stato uno scambio di break in apertura che non ha però scombussolato più di tanto l’equilibrio, rimasto intatto per la maggior parte del set, ma sgretolatosi nel decimo gioco, quando il francese ha strappato il servizio al suo avversario ed ha chiuso 64. Nel secondo parziale, si è partiti subito con un ritmo molto elevato ed i primi games lo testimoniano in quanto sono stati molto combattuti e ci sono state anche due palle break, una per parte, ma entrambe neutralizzate. Il punto cruciale del set può essere identificato nel quinto gioco, ovvero quando il tennista transalpino ha abbassato la guardia ed ha concesso qualcosa di troppo al suo avversario, il quale non ha perso tempo e ne ha approfittato nel migliore dei modi mettendo a segno un break. Quest’ultimo è stato difeso senza alcun patema dal 21enne di Amburgo, che ha quindi potuto sancire il 64 finale, maturato un 37 minuti. Nel terzo set, la stanchezza di Gasquet ha preso un po’ il sopravvento, malgrado il francese non abbia assolutamente disdegnato, mentre Zverev non ha dato segni di cedimento. Dopo diversi games giocati quasi alla pari e dove non c’è stata possibiltà di break, Alexander Zverev è salito in cattedra ed ha strappato ben due volte il servizio al suo avversario, entrambi al termine di due giochi molto equilibrati e tirati. Il match è dunque volto al termine ed ha proclamato vincitore il tedesco, che domani proverà a confermare la vittoria dell’anno scorso ai danni di Roger Federer, il quale sarà proprio l’avversario di Zverev nella finale che si giocherà nella giornata di domani.

F.Lopez b G.Dimitrov 75 36 62: Se la vendetta è un pasto che va consumato freddo, Lopez ha preso veramente alla lettera questa frase, anzi si può affermare che in questo casto il pasto è stato proprio ghiacciato. I fatti risalgono al 2014 quando il bulgaro battè in finale, qui al Queen’s, Feliciano Lopez dopo tre set tiratissimi e lasciò al suo avversario l’amaro in bocca; oggi, lo spagnolo ha restituito a Dimitrov il favore ed ha prevalso in tre set. Il match è stato esaltante e pieno di colpi di scena fin dall’inizio, per la precisione fin dal primo game quando Dimitrov ha concesso due opportunità di break al suo avversario, che però non è stato capace di sfruttarle. Come prevedibile, i servizi hanno fatto la differenza ed i turni di battuta sono stati piuttosto a senso unico; proprio quando, però, il tie-break sembrava inevitabile, ecco che Lopez metteva a segno un break fondamentale, nell’undicesimo gioco, che gli permetteva di far suo il primo parziale con lo score di 75, dopo poco più di tre quarti d’ora di gioco. Nel secondo set, l’equilibrio sostanziale che aveva caratterizzato l’esordio dell’incontro ha cominciato a mostrare le prime crepe ma, nonostante diverse chances di break arrivate nei primi giochi, del break non se n’è vista l’ombra e, come se non bastasse, è arrivata la pioggia a complicare le cose. Il match è stato quindi temporaneamente sospeso, ma è stato ripreso un’oretta dopo e questo break è risultato favorevole a Dimitrov, che ha piazzato il break decisivo, il quale gli ha permesso di portare a casa il secondo parziale e dunque di rimandare qualsiasi discorso al terzo set. Nella frazione di gioco decisiva, se i primi 3 games non hanno lasciato trasparire molto, a fare ciò ci ha pensato il quarto gioco, dove un miracolato Dimitrov è riuscito a tenere il servizio non prima di aver annullato ben 6 palle break. Da quel momento in poi, però, il bulgaro è completamente uscito dalla partita ed ha lasciato al suo avversario la strada spianata. Lopez ne ha tratto vantaggio ed ha inanellato 4 games consecutivamente, portando a casa il match ed approdando in finale, peraltro testimoniando l’ottimo feeling con questa superficie, già dimostrato con la finale raggiunta e persa a Stoccarda.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy