ATP Quito: Travaglia recupera da 1-4 nel terzo e vince

ATP Quito: Travaglia recupera da 1-4 nel terzo e vince

Buona prova dell’azzurro, che ha giocato e vinto un faticoso match contro Andujar. Avanzano anche Moutet e Martin.

di Jacopo Crivellari, @JacoCrivellari

È iniziato oggi il Golden Swing, con la prima tappa delle cinque in programma sulla terra rossa dell’America Latina. A Quito, in Ecuador, ha appena finito il proprio match Stefano Travaglia, che ha giocato contro il numero 499 del mondo Pablo Andujar.

BRAVO STETO, MA CHE FATICA – Per il giocatore italiano sembrava dover essere una partita piuttosto agevole, anche e soprattutto per la differenza di livello che c’è tra i due; lo spagnolo, oltretutto, aveva perso gli unici due match che aveva giocato quest’anno, contro Jarry a Pune e contro Escobedo alle qualificazioni degli Australian Open. Nemmeno Steto, in realtà, era riuscito a qualificarsi nel tabellone principale di Melbourne, ma nel precedente torneo di Doha era arrivato fino ai sedicesimi dalle quali, perdendo contro Pella. L’intera partita è stata condizionata dal servizio dell’italiano: quando il “nostro” è riuscito a tenere alta la percentuale di prime in campo (e di punti con questa), allora è riuscito piuttosto facilmente a condurre la partita. Infatti, nel primo parziale, in cui l’italiano ha fatto dodici punti su quindici con il primo servizio, Travaglia ha chiuso in quarantadue minuti, con un break nel quinto game. Nella seconda frazione, in realtà, la percentuale si è alzata (88% contro l’80 del set precedente), ma Stefano ha messo in campo solo diciassette prime su trentasette, oltre ad aver commesso anche due doppi falli. Dobbiamo sottolineare, comunque, che anche nel secondo set l’azzurro ha avuto ben tre possibilità di strappare il servizio ad Andujar, tutte annullate dallo spagnolo. La terza e decisiva frazione si è invece aperta con un Travaglia falloso e poco centrato: ha subìto particolarmente il servizio di Pablo, al quale, all’alba del set, è di rado riuscito a rispondere. In meno di venti minuti il “nostro” è andato sotto 4-1 nel computo dei games, dando l’impressione di non riuscire più a trovare armi per mettere in difficoltà il proprio avversario. Ecco che, però, al cambio di campo dopo il quinto game, c’è stata la svolta: Travaglia si è alzato almeno venti secondi prima del “time” del giudice di sedia, dando l’impressione di essere pronto e motivato a voler recuperare una partita che sembrava aver in pugno poco più di un’ora prima; l’ascolano ha inflilato, nei tre giochi successivi, dieci punti di fila che gli hanno permesso di riportare il set in parità: Andujar, dal quinto all’ottavo game, ha subito un parziale di dodici a uno. Merito certamente della prima e del dritto di Travaglia, con il quale è riuscito a spingere trovando punti soprattutto con lo sventaglio. Dopo un paio di game interlocutori (anche se, dobbiamo dirlo, Stefano ha rischiato sul suo turno di battuta mandando Pablo a due punti dal match), l’italiano ha infilato il break decisivo nell’undicesimo game sul 5-5, per poi chiudere il set col punteggio di 7-5, guadagnandosi il pass per il secondo turno.

Nelle altre due partite giocate fin ora, hanno trionfato Moutet e Martin, che rispettivamente hanno battuto Menendez e Dutra Silva.

ATP Quito, primo turno:

S. Travaglia b. P. Andujar 6-4 5-7 7-5

C. Moutet b. A. Menendez-Maceiras 6-4 6-7(2) 6-2

A. Martin b. R. Dutra Silva 7-5 6-4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy