Atp Rio/Delray Beach: Auger-Aliassime show, Evans inarrestabile

Atp Rio/Delray Beach: Auger-Aliassime show, Evans inarrestabile

Prima finale in carriera per il canadese, che supera anche Pablo Cuevas e raggiunge l’ultimo atto del torneo, dove se la vedrà con Djere. In America, finale inedita tra Evans, capace di sconfiggere Isner, e Albot.

di Antonio Sepe

ATP RIO – Nella stessa settimana in cui il 17enne Sinner raggiunge la sua prima finale Challenger in quel di Bergamo, il 18enne Auger-Aliassime approda nella sua prima finale a livello Atp, spingendosi fino all’atto conclusivo dell’Atp 500 di Rio de Janeiro. Insomma, pare proprio che sia la settimana dei giovani, ma per quanto l’impresa dell’azzurro sia notevole, inevitabilmente sarà quella di Auger-Aliassime a finire sulle prime pagine dei giornali ed a finire sotto le luci dei riflettori. Un predestinato, capace di ottenere risultati fantastici fin da giovanissimo, che finalmente si presenta al tennis che conta, raggiungendo la finale in un torneo molto importante ed emergendo dal limbo che va dall’80ª posizione del ranking in poi, portandosi sino alla 59ª piazza, addirittura 42ª in caso di vittoria. Non male per uno che non era mai stato neppure in Top 100 e che aveva un best ranking di numero 109.

Il torneo brasiliano, lungimirante nel concedergli una wild card, ha scatenato qualcosa in lui e gli ha permesso di esprimere il suo miglior tennis nell’arco di tutta la settimana. Nella notte, solo l’ultima delle vittorie, contro Cuevas, che lo ha spedito in finale. Una sfida lottata, durata due ore e terminata in tre set, che però il canadese non si è mai lasciato sfuggire ed ha sempre tenuto in controllo. A separarlo dal suo primo titolo in carriera e dall’ingresso in Top 50 c’è solo il serbo Djere, altra sorpresa indiscussa, che ieri ha potuto beneficiare del ritiro di Bedene, accedendo dunque in finale senza spendere energie. In caso di vittoria, Djere si porterebbe addirittura alla 37ª posizione del ranking. Per scoprire chi vincerà, appuntamento alle 21 su Supertennis. 

ATP DELRAY BEACH – Non sarà invece la finale attesa quella che si disputerà quest’oggi a Delray Beach, dove si sfideranno nell’atto conclusivo Daniel Evans e Radu Albot. Il primo, proveniente dalle qualificazioni, è a dir poco in stato di grazia, ma soprattutto è dominato da un’incredibile voglia di rivalsa dopo la squalifica che lo ha tenuto ai box per tanto tempo e piano piano sta ritornando dove ha dimostrato di poter stare. In semifinale, Evans ha superato in rimonta il beniamino di casa, John Isner, staccando il pass per la sua seconda finale in stagione, dopo quella persa al Challenger di Quimper contro Barrere. Dall’altra parte ci sarà un sorprendente Radu Albot, vittorioso ai danni di McDonald, ma soprattutto autore di una rimonta piuttosto particolare. Dopo aver perso il primo 6-3, il moldavo non ha infatti concesso più neppure un gioco al suo avversario, inanellando un parziale di 12 games a 0 ed assicurandosi secondo e terzo set con due perentori 6-0. Risultato notevole da parte di Albot, che grazie a questo traguardo ritoccherà il su best ranking, issandosi alla 62ª posizione.

Risultati:

Atp Rio De Janeiro – Semifinali

L. Djere b. A. Bedene walk over

[WC] F. Auger-Aliassime b. P. Cuevas 6-3 3-6 6-3

Atp Delray Beach – Semifinali

R. Albot b. M. McDonald 3-6 6-0 6-0

[Q] D. Evans b. [2] J. Isner 3-6 6-2 6-3

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Carla Gileno - 3 mesi fa

    Ho visto la partita! Deve ancora tamponare i momenti di vuoto! E’ ancora molto giovane ma veramente bravo un talento!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Branka Gencic - 3 mesi fa

    ‘anche per Đere!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pietro Vadalà - 3 mesi fa

    Fognini puo consolarsi un po

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy