ATP ROMA – Djokovic supera Nadal e ritrova Nishikori. Bene Murray in due set, Pouille avanza senza giocare

ATP ROMA – Djokovic supera Nadal e ritrova Nishikori. Bene Murray in due set, Pouille avanza senza giocare

I match maschili dei quarti di finale hanno regalato diverse emozioni agli spettatori. Pouille avanza senza giocare ma il match del giorno è quello tra Nadal e Djokovic, dove a spuntarla è stato proprio il tennista serbo.

Quarti di finale maschili emozionanti quest’oggi a Roma, dove sono andate in scena diverse partite, su tutte il match tra Djokovic e Nadal. Andiamo con ordine, iniziando con i match disputati (e non) dagli altri tennisti ancora in corsa.

CHE FORTUNA! – Una favola destinata a non interrompersi, almeno per ora, quella di Lucas Pouille. Il giovane francese, entrato in tabellone da lucky loser grazie al ritiro di Jo-Wilfried Tsonga, approda in semifinale nuovamente beneficiando di un nuovo forfait, stavolta quello dell’argentino Juan Monaco. L’argentino, che ieri ha sconfitto Stan Wawrinka, si è dovuto ritirare a causa di problemi accusati all’anca, dando la chance al transalpino di disputare la semifinale vincendo solo due partite del tabellone principale.

MURRAY-GOFFIN – Per lui domani ci sarà l’ostacolo Andy Murray che ha superato in due set l’altra sorpresa del torneo David Goffin. Lo score finale è stato 6-1 7-5 in favore del tennista scozzese. Match a tratti equilibrato, durato oltre un’ora e mezza, vinto nonostante le grandi difficoltà al servizio fatte vedere nel secondo set. E pensare che il primo game se l’era aggiudicato proprio Goffin prima di cedere all’avversario i successivi 6 giochi. Nel secondo set si è lottato di più e il belga ha tirato fuori più grinta. Ciò gli ha permesso di rientrare in partita e creare più di un problema ad un insicuro Murray. Sprecata la chance di chiudere per 6-4, lo scozzese si rifà poco dopo brekkando definitivamente a 15 il suo avversario.

RAFA-NOLE – Grande spettacolo al Centrale nel match della giornata tra Rafael Nadal e Novak Djokovic. Nel primo set Djokovic parte in sordina, concedendo qualcosa di troppo al maiorchino, che in poco tempo riesce a trovare per primo il break. Dopo un po’ esce dal letargo Djokovic che alza l’asticella e sul più bello trova il controbreak. Nel dodicesimo game, con Nadal al servizio, Nole arriva a procurarsi la palla per il set, vinta dopo un grande punto a rete dei due. Nel secondo set lo spagnolo trova il break in apertura, tra il disappunto di Djokovic che si prende un warning per aver lanciato la racchetta. Si procede on serve fino al 5-4, gioco in cui Rafa ha avuto 5 chance per portare a casa il secondo set. Dopo oltre 10 minuti di combattimento il serbo trova il controbreak, che lo riporta sul 5 pari. Si va al tie-break: primo minibreak per Djokovic che si issa fino al 3-1 prima di restituire il break al suo avversario. Degna di nota la volée no-look dello spagnolo con cui si è ripreso il punto perso. Niente da fare per Nadal che concede un altro minibreak dopo un duro scambio da fondo. Alla fine la spunta il serbo che con un rovescio chiude definitivamente la pratica. 7-5 7-6 lo score finale in favore del serbo.

VINCE NISHIKORI CONTRO THIEM – Kei Nishikori si guadagna con una settimana di distanza ancora Novak Djokovic. Il tennista nipponico pone fine al cammino di Dominic Thiem (6-3 7-5), giustiziere di Roger Federer, migliorando il risultato colto lo scorso anno nella capitale italiana.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy