Atp Roma: super Del Potro! Fuori Seppi e Napolitano

Atp Roma: super Del Potro! Fuori Seppi e Napolitano

L’argentino vince in rimonta un match fantastico contro Dimitrov. Napolitano regge un set, poi cede contro Troicki; l’altoatesino, decisamente sottotono, non riesce mai ad entrare in partita, nonostante il punteggio dica altro.

1 Commento

FANTASTICO DEL POTRO!- In questi momenti le parole scarseggiano e gli aggettivi non saranno mai abbastanza all’altezza per descrivere un giocatore, ma soprattutto una persona così, che dopo infortuni a non finire, si rimette a lavoro duramente, senza mollare mai e raggiunge traguardi come quello di questa sera. Stiamo ovviamente parlando di Del Potro, che ha sconfitto in rimonta Grigor Dimitrov ed è approdato al secondo turno del Masters 1000 di Roma. Il gigante di Tandil, nella prima frazione, ha particolarmente sofferto il gioco del bulgaro che, dopo aver concesso due palle break nel primo game, è stato ineccepibile al servizio ed ha messo a segno il break decisivo nel sesto gioco. Nel secondo set, Delpo è partito molto bene, piazzando subito due break e portandosi avanti 4-0; nonostante Dimitrov abbia accorciato le distanze recuperando uno dei due break di svantaggio, il sudamericano non si è lasciato sorprendere ed ha agevolmente chiuso 6-2 la pratica, rimandando ogni discorso al terzo parziale. Qui, il numero 34 al mondo ha tenuto molto bene fino al 3 pari, quando ha offerto al suo avversario una ghiottissima occasione di break, poi non sfruttata. Nel game successivo, però, l’argentino è salito in cattedra, ha fatto suo il gioco alla seconda chance a disposizione e si è avviato verso la vittoria dell’incontro, che non è tardata ad arrivare.

MALE SEPPI E NAPOLITANO- Non ha molto da sorridere l’Italia neanche in quest’altro giorno di Internazionali, dove sono usciti sconfitti dai rispettivi match Seppi e Napolitano. L’altoatesino ha ceduto in quasi due ore di gioco a Nico Almagro, perdendo con lo score di 76 (6) 63, ma dando un’impressione piuttosto negativa, come poi confermato da lui nelle dichiarazioni post-partita. Nonostante il risultato finale non lo confermi, Seppi di fatto non è mai stato in partita ed ha perso senza avere molte occasioni: clamoroso è infatti il numero di palle break convertite dai rispettivi tennisti, che vede l’azzurro recitare 1/2 e lo spagnolo 1/13 a testimonianza delle tante opportunità non sfruttate a dovere da parte del tennista di Murcia, il quale ha avuto un considerevole vantaggio anche nel secondo parziale, quest’ultimo amministrato decisamente meglio. E’ andata piuttosto male anche a Stefano Napolitano, che oggi affrontava il più quotato Troicki. Nel primo set, il tennista di Biella si è comportato molto bene, giocando agli stessi livelli del serbo e cedendo solo al tie-break, peraltro dopo aver mancato due set point sulla situazione di 6-5 in suo favore. Nel secondo parziale, invece, l’ex Top 15 non ha incontrato particolari resistenze opposte da parte del giovane italiano, che ha lasciato andare via il set abbastanza rapidamente 62 ed ha permesso al suo avversario di chiudere in scioltezza, consentendogli di approdare al secondo turno, dove affronterà Kevin Anderson o Alex Zverev.

GLI ALTRI- Nei restanti match, vincono in due parziali Kyle Edmund, che elimina il portoghese Sousa, Florian Mayer, che si libera del brasiliano Monteiro, ed infine il qualificato Carlos Berlocq, che ha la meglio su Robin Haase.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paola Pedrelli Drudi - 1 mese fa

    Un grande Del po …

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy