Atp Rotterdam: vincono Thiem e Dimitrov

Atp Rotterdam: vincono Thiem e Dimitrov

L’austriaco supera Simon mentre il bulgaro batte Istomin. In precedenza erano arrivati i successi di Cilic, Goffin e Berdych

Oggi all’Atp 500 di Rotterdam era in programma il secondo turno. Vincono tutte le teste di serie: alle vittorie di Cilic, Goffin e Berdych hanno fatto eco in serata quelle di Thiem e Dimitrov.

THIEM OK – Vittoria non facile per il numero 2 del tabellone, che ha la meglio su Gilles Simon in due set. Nel primo l’austriaco è costretto subito ad annullare tre palle break. Sembra che Simon possa mettere in difficoltà il numero 8 del mondo, ma appena il francese abbassa la guardia l’austriaco lo punisce: break nel settimo gioco e set portato a casa. Nel secondo i due inizialmente si studiano, ma appena Thiem accelera Simon va in difficoltà. E perde il servizio. Sembra finita ma il francese ha una reazione d’orgoglio e rimonta fino al 4-4. Si va al tiebreak. Qui l’austriaco si conquista inizialmente un minibreak e se lo porta in dote fino alla fine, conquistando i quarti di finale.

DIMITROV C’E’- Il bulgaro affrontava Denis Istomin nel primo match serale. Dimitrov parte molto aggressivo e in pochi minuti si ritrova sul 3-1. L’uzbeko però non si arrende, e dopo aver rischiato di perdere ancora il servizio, trova il controbreak. La gara è combattuta ed equilibrata e si arriva al giusto tiebreak. Qui i due contendenti rispondono colpo su colpo l’un l’altro, fino all’errore di Istomin che regala il set a Dimitrov. Il numero 76 del mondo accusa il colpo e si ritrova subito sotto 0-3 nel secondo parziale. Il bulgaro controlla la gara senza problema e trova il match point dopo 1 ora e 35. Per lui ora c’è Goffin.

IL DERBY E’ DI CILIC – Il numero 1 del tabellone sfidava il giovane connazionale Borna Coric, numero 61 del ranking. Il primo set è senza storia. Il più giovane dei due croati è in soggezione davanti al più quotato rivale e perde due volte in fila il servizio. Sul 5-0 per Cilic è un gioco da ragazzi chiudere il parziale, nonostante le 5 palle set salvate da Coric. Nel secondo inizia un’altra partita. Coric inizia a macinare col servizio e farsi aggressivo in risposta. Dal 2-2 infila 4 giochi in serie, strappando due volte la battuta a Cilic e pareggiando il conto dei set. Il terzo set è molto equilibrato e il turning point arriva al settimo, lunghissimo, gioco. Tra errori e vincenti la spunta Cilic, che strappa il servizio a Coric e si invola verso il game, set and match. Ai quarti affronterà Tsonga.

BERDYCH IN 2, GOFFIN IN 3 – Vince il ceco, bravo a superare in due set Richard Gasquet. Il francese parte forte e vola sul 3-1, ma Berdych è bravo a rientrare. Di lì in poi si procede fino al tie break dove il ceco gioca meglio, mettendo la sua firma sul set alla seconda possibilità utile. Nel secondo il francese accusa il colpo e perde subito il servizio. Da lì ai titoli di coda la strada è breve. Berdych gioca in fiducia, Gasquet non trova le contromisure e perde altre due volte il servizio. Il ceco vince dopo 1 ora e 20 di gara e si guadagna la sfida contro Klizan.
Vince in 3 set David Goffin, che batte il padrone di casa Robin Haase. Nel primo set è l’olandese  a partire meglio, portandosi sul 4-1. Goffin rimonta fino al 4-4 ma quando si è già in odore di tiebreak perde ancora il servizio e consegna il set ad Haase. Nel secondo non ci sono grosse emozioni e a Goffin basta un break in apertura e per centrare il set e rimettere in piedi la partita. Il terzo ha un andamento simile, e dopo qualche sporadica palla break non sfruttata, Goffin strappa la battuta all’olandese nel nono gioco e chiude l’incontro.

Atp Rotterdam – ottavi

[4] T. Berdych b. R. Gasquet 7-6(4) 6-1

[1] M. Cilic b. B. Coric 6-1 2-6 6-4

[3] D. Goffin b. R. Haase 5-7 6-4 6-4

[5] G. Dimitrov b. D. Istomin 7-6(7) 6-1

[2] D. Thiem b. G. Simon 6-4 7-6(4)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy