Atp Shanghai: Nadal inarrestabile, è in finale

Atp Shanghai: Nadal inarrestabile, è in finale

Nonostante un buon Cilic che lo ha messo alle strette, il maiorchino è riuscito a chiuderla in due set e domani andrà a caccia del titolo di Shanghai che ancora manca nella sua bacheca.

2 commenti

Dopo 2 ore e 12 minuti di gioco, Rafa Nadal può finalmente alzare le braccia al cielo ed approdare in finale nel Masters 1000 di Shanghai. Nel match odierno, pieno di ribaltamenti di fronte e soprattutto di spettacolo, il tennista iberico ha avuto la meglio di Marin Cilic, il quale ha comunque disputato un ottimo incontro, giocando quasi sempre alla pari con il suo avversario, ma mancando un po’ nei momenti chiave, in particolare sui 3 set point a disposizione nel primo set ed il tie-break del secondo, volato via un po’ troppo in fretta. Arriva dunque la 16esima vittoria consecutiva per Nadal, che però oggi ha dato l’impressione di non essere imbattibile, bensì di avere qualche punto debole e diversi momenti di black out, basti pensare alla mini-rimonta che ha rimesso in partita il croato quando Rafa era vanti un set ed un break. Domani il tennista maiorchino affronterà Roger Federer o Juan Martin Del Potro e cercherà di fare meglio dell’unica finale disputata qui in Cina, persa con Davydenko nel 2009, in modo da provare ad aggiungere alla bacheca anche il 1000 di Shanghai.

PRIMO SET- Fin dal primo gioco del match, è stato possibile comprendere l’andamento del match, vale a dire scambi molto combattuti con Cilic che provava a spingere specialmente con il dritto e Nadal che si difendeva egregiamente riuscendo spesso a cambiare le sorti dello scambio volgendole a suo favore, mentre alcune volte già dalla risposta riusciva ad essere aggressivo e metteva alle corde il croato, che dopo 25 minuti di gioco si è trovato avanti solo 2-1, ma già con 6 palle break annullate. Dopo diversi giochi dove i servizi hanno regnato ed entrambi i giocatori hanno giocato un tennis molto solido senza però riuscire ad impensierire l’avversario, ecco che Cilic mette il piede sull’acceleratore e riesce a procurarsi due set point sul 5-4 e servizio dello spagnolo. Malgrado il primo annullato a causa di un non forzato del croato ed il secondo neutralizzato da Nadal con un ace al limite delle leggi della fisica, Cilic è stato capace di conquistarsene un altro ancora, ma anche in questo caso Nadal è stato ingiocabile ed ha pareggiato i conti. Come si temeva, Cilic ha accusato il colpo, è calato d’intensità ed ha ceduto la battuta al suo avversario, che ha potuto chiudere agevolmente con il punteggio di 7-5 ed ha fatto suo il primo set. Nonostante un buon primo set disputato da entrambi, la tds 4 non ha avuto l’aiuto sperato dal servizio ed è stato troppo falloso in particolare con il servizio, al contrario Nadal non ha giocato un parziale perfetto, ma è stato molto cinico e non ha quasi mai titubato, riuscendo soprattutto a risalire la china quando Cilic sembrava ormai ad un passo dal 6-4 in suo favore.

Rafa Nadal
Rafa Nadal

SECONDO SET- Nella seconda frazione di gioco, Nadal è partito decisamente meglio, breakkando alla seconda occasione Cilic ed inanellando un parziale di 12 punti ad 1 che lo ha portato sul 3-1 e gli ha permesso di controllare il match escludendo quasi del tutto un’ipotesi di break, in quanto entrambi i turni di servizio disputati sono finiti a 0. A sorpresa, però, il croato è tornato a martellare con il diritto, buttando lo spagnolo fuori dal campo e ricevendo un aiuto non indifferente dalla battuta, come possono testimoniare i 9 aces. Dopo aver pareggiato i conti sul 4 pari, il maiorchino si è trovato 0-40 sul servizio nemico e dunque con l’opportunità di mettere un punto esclamativo sull’incontro; nonostante Cilic abbia annullato tutte e 3 le chances di break, Rafa è stato capace di procurarsene un’altra e di capitalizzarla, andando così a servire per il match. In questo gioco molto delicato, Cilic ha sfoderato tutto il suo repertorio, facendo ricorso più volte al dritto a sventaglio e, dopo aver annullato un match point a Nadal, che troppo titubante ha steccato con il dritto, ha vinto il gioco e si è rimesso in partita caricandosi più che mai. Il tie-break è stato quindi inevitabile ma, per quanto visto nei 12 games, è probabilmente l’epilogo più onesto. Nonostante le premesse fossero le migliori ed il croato avesse più di un’occasione, è stato lo stesso Cilic a fare e disfare, commettendo qualche errore di troppo e non riuscendo a reagire al gioco di Nadal, che si è limitato a giocare d’intelligenza ed ha punito più volte qualche ingenuità del suo avversario, il quale ha lasciato andar via il tie-break con lo score di 7-3 ed ha spedito Nadal in finale. Nonostante la vittoria, Nadal può non essere completamente soddisfatto per aver rimesso in partita Cilic quando sembrava ormai tutto finito, ma la prestazione in sè non è stata assolutamente negativa e comunque vada, domani sarà il favorito in finale.

Masters 1000 Shanghai –  Semifinale

Nadal d Cilic 75 76 (3)

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Maureen Goulding - 2 mesi fa

    Grande Rafa. ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Enzo Chiarolanza - 2 mesi fa

    Sta giocando trp bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy