Atp Shanghai: Nadal non si ferma, abbattuto Raonic. Bene Berdych e Wawrinka

Atp Shanghai: Nadal non si ferma, abbattuto Raonic. Bene Berdych e Wawrinka

A Shanghai vola ai quarti un centratissimo Rafael Nadal, che si sbarazza in due set di Milos Raonic. Lo spagnolo, salito al n. 7 del mondo, sfiderà Stan Wawrinka, esecutore di Marin Cilic in tre set. Facile Berdych su Simon.

Rafael Nadal non si ferma. Dopo aver raggiunto la finale nel Master Mille di Pechino, persa piuttosto nettamente contro Novak Djokovic, l’ex n. 1 del mondo iberico dimostra il suo ritrovato stato di forma raggiungendo i quarti di finale al Master 1000 di Shanghai, battendo in due set il canadese Milos Raonic, 24 anni e n. 9 del mondo; 6-3 7-6(3) il risultato finale, in un’ora e 43 minuti.

Lo spagnolo, dopo aver superato Ivo Karlovic dopo un match lottatissimo e risolto al tie-break del terzo, oggi si toglie la soddisfazione di battere un top-ten dopo oltre cinque mesi (dopo il successo contro Tomas Berdych a Madrid) e di conquistare la vittoria n. 299 in carriera nei Master Mille. 

Il match è caratterizzato da un’ottima partenza di Nadal, che riesce a volare 3 a 0 e ipotecare il primo set. Più lottato il secondo parziale: Rafa ottiene subito due palle break, ma Raonic si mantiene bravo al servizio e le annulla. Nel secondo set è lo spagnolo a cancellare una palla break avversaria. I game si susseguono senza occasioni di sorpasso per entrambi, fino al tie-break finale, in cui Rafa sale 3 a 0 per poi chiudere con un comodo 7 a 3.

Sorprende in positivo la prestazione di Nadal, che sembra aver ritrovato entusiasmo e una mentalità vincente, accompagnata da una buona tenuta fisica che gli permette di essere molto efficace in difesa e in risposta, ma al contempo preciso al servizio e più aggressivo di dritto.

Per ottenere la 300esima vittoria in un Master 1000 e la semifinale a Shanghai, Nadal dovrà battere lo svizzero Stan Wawrinka, testa di serie n. 4, che è venuto a capo di un match complicatissimo contro un ottimo Marin Cilic. Il tennista croato, come lui stesso aveva osservato, ha saputo in parte riconfermarsi quest’anno, dimostrando come possa rivelarsi un tennista di ottimo livello anche oltre le due settimane di grazia agli Us Open 2014. Perfetto al servizio e solido negli scambi, ha pagato la poca lucidità nei momenti decisivi, cedendo a un Wawrinka molto brillante e centrato.

L’ostacolo elvetico sarà una prova interessantissima per capire la reale competitività di Rafael Nadal; il maiorchino conduce per 12 a 2 gli scontri diretti, ma è il tennista di Losanna che si è aggiudicato gli ultimi due incontri (finale Australian Open 2014 e quarti agli Internazionali d’Italia 2015). Attualmente Rafa è n. 7 al mondo; in caso di vittoria del torneo potrebbe superare il n. 6 Kei Nishikori.

Il giapponese oggi è stato stoppato da un eccezionale Kevin Anderson, che solo una settimana fa era entrato in top-ten per la prima volta in carriera. Il tennista sudafricano, 29 anni, ha battuto il finalista agli Us Open 2014 con il punteggio di 7-6(10) 7-6(3). Ammirevole la lucidità di Anderson nei momenti più importanti, grazie anche all’eccezionale servizio che lo ha aiutato in più occasioni.

Il match, decisamente divertente e spettacolare, è contrassegnato da un equilibrio quasi perfetto al servizio in entrambi i set, a parte un break e contro-break immediatamente successivo alla fine del secondo parziale. Il primo tie-break è emozionante e rocambolesco, con Anderson che riesce ad aggiudicarsi la frazione per 12-10 dopo aver annullato ben 5 set-point a favore di Nishikori, il quale se li è però dovuti giocare sempre in risposta. Molto più veloce il tie-break finale, che si conclude con un facile 7-3. Al prossimo turno Anderson se la vedrà contro Jo-Wilfried Tsonga, il quale ha battuto in tre set lo spagnolo Albert Ramos, esecutore di Roger Federer.

Nessun problema, invece, per Tomas Berdych, che batte con un doppio 6-3 l’altro francese Gilles Simon e sale al quinto posto del ranking live; ai quarti se la vedrà contro Andy Murray.

Qui la cronaca degli altri match di giornata.

Risultati:

[3] A. Murray b. [13] J. Isner 6-7(4) 6-4 6-4
[1] N. Djokovic b. [15] F. Lopez 6-2 6-3
[8] R. Nadal b. [9] M. Raonic 6-3 7-6(3)
[5] T. Berdych b. [10] G. Simon 6-3 6-3
[16] J.W. Tsonga b. [Q] A. Ramos-Vinolas 6-7(5) 7-5 6-4
[12] K. Anderson b. [6] K. Nishikori 7-6(10) 7-6(3)
[4] S. Wawrinka b. [14] M. Cilic 7-5 6-7(7) 6-4
B.Tomic b. [11]R.Gasquet 6-3 6-7 (1) 6-4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy