ATP Shenzhen/Chengdu: Lorenzi e Khachanov eliminati, Goffin ai quarti

ATP Shenzhen/Chengdu: Lorenzi e Khachanov eliminati, Goffin ai quarti

L’italiano è stato sconfitto nel torneo di Shenzhen dal ventenne Zhang al tie-break del terzo set. A Chengdu, il NextGen è stato battuto per due parziali a zero da Istomin.

di Jacopo Crivellari, @JacoCrivellari

È cominciato lunedì il tour asiatico della stagione ATP, e con lui sono scattati anche i due tornei 250 della settimana, quelli di Chengdu e Shenzhen. Interessantissimi entrambi i tabelloni: la competizione del capoluogo della provincia del Sichuan ha come testa di serie numero uno Dominic Thiem, mentre il torneo di Shenzhen vede favorito Sascha Zverev.

Iniziamo a raccontarvi la giornata tennistica proprio da Shenzhen, dove, ahi noi, c’è da registrare una nota dolentissima per il tennis italiano. Paolo Lorenzi (numero quattro del seeding) è stato sconfitto due set a uno contro il qualificato cinese Zhizhen Zhang, ventenne numero 495 del ranking più abituato ai Futures. Dopo aver vinto il primo set, Lorenzi ha subito il break nell’ottavo game del secondo (dopo che nel gioco precedente la palla-break ce l’ha avuta lui, non sfruttata), perdendolo 6-3. Il terzo parziale ha visto Paolo ancora costretto a rincorrere sin dal terzo game, in cui gli è stato strappato il servizio per la seconda volta nel match. Nel sesto game, tuttavia, il toscano è riuscito a riportare in equilibrio la partita, e nel settimo ha addirittura avuto due palle break che gli avrebbero consentito di servire per il match. Nulla di fatto, però, e si è così andati al tie-break, in cui il mini-break sul 5-4 è stato fatale per le sorti dell’italiano: dopo due ore e mezza di gioco, ad avanzare ai quarti è stato dunque Zhang.

Nel quarto e penultimo match di giornata allo Shenzhen Longgang Sports Center, David Goffin ha vinto in due set contro il russo Dosnkoy. Il belga si è “vendicato” della sconfitta che Evgeny gli aveva inflitto nel 2010 al Challenger di Fergana, anche se con un po’ di ritardo. Ma si sa, la vendetta è un piatto che va servito freddo. Goffin ha vinto il primo set al tie-break dopo dodici giochi senza palle-break, mentre nel secondo ha trovato il punto decisivo sul 2-1, quando dopo un turno di vantaggi è riuscito a passare in vantaggio per due lunghezze. David ha chiuso in poco meno di un’ora e mezza, e domani sfiderà Young ai quarti; l’americano ha infatti battuto due set a zero Chardy. 

ATP Shenzhen, ottavi di finale:

[Q] Z. Zhang b. [4] P. Lorenzi 4-6 6-4 7-6(4)

[2] D. Goffin b. E. Donskoy 7-6(5) 6-3

[8] D. Young b. J. Chardy 7-6(5) 6-4

Ci dirigiamo ora più a nord di circa 1300 km, dove si sta svolgendo il Chengdu Open. A sorpresa, è stata eliminato il NextGen Karen Khachanov, testa di serie numero tre del torneo, per mano di Denis Istomin. Il classe ’96 è in un periodo buio che gli sta facendo perdere dei punti preziosi nella Road to Milano: nell’ultimo mese è stato infatti sconfitto anche da Fucsovics e Lu, due avversari nettamente alla sua portata. Tornando al tennis odierno, l’uzbeko è stato in grado imporsi due set a zero senza lasciare troppe speranze al russo, che ha fatto registrare un misero 40 percento per quanto riguarda le prime in campo. Istomin ha quindi vinto in poco più di un’ora un match che almeno sulla carta lo vedeva sfavorito, e nei quarti se la vedrà con Donaldson, che ha battuto Kylie Edmund due set a uno.

ATP Chengdu, ottavi di finale:

D. Istomin b. [3] K. Khachanov 6-3 6-2

J. Donaldson b. [6] K. Edmund 6-0 1-6 6-4

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pino Quintale - 2 anni fa

    il cinese e’ sceso piu’ volte sotto rete e ha vinto . perche’ lui no ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Nicola Devotoh - 2 anni fa

    Khachanov deludente, Lorenzi ci sta che perda dal giovane Cinese in super forma

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy