Atp Shenzhen/Chengdu: vincono ancora Dzumhur e Gojowczyk, out Ramos

Atp Shenzhen/Chengdu: vincono ancora Dzumhur e Gojowczyk, out Ramos

Non intendono fermare la loro striscia di partite vinte Gojowczyk e Dzumhur, reduci dalle rispettive vittorie a Metz e San Pietroburgo, e vittoriosi anche oggi nel loro match di primo turno. A sorpresa eliminato Ramos, sconfitto da Lajovic, mentre vincono Sugita e Laaksonen.

di Antonio Sepe

ATP SHENZHEN- Si é aperta senza troppi spettatori sulle tribune ma con un match molto interessante la giornata odierna a Shenzhen, che ha visto protagonista lo svizzero Laaksonen, vincitore in tre set su Marius Copil. Malgrado le premesse non fossero le migliori in quanto entrambi i giocatori non hanno una classifica molto buona, partiva leggermente favorito il rumeno, che nel primo set ha confermato questo pronostico ed ha chiuso con il punteggio di 6-4 dopo 42 minuti di gioco grazie ad un break decisivo ottenuto nel quinto gioco. Nel secondo parziale, Laaksonen é partito molto più aggressivo ed é stato proprio a lui a tentare di muovere lo scambio ed a cercare il punto, riuscendo a conquistare un importante break nel quarto gioco ed a difenderlo molto bene quasi fino alla fine del set. A sorpresa, a Copil é riuscito a strappare la battuta al suo avversario sul 53 ed ha rimesso tutto in discussione, se vogliamo portando da parte sua l’inerzia del momento; lo svizzero é stato però perfetto a non mollare ed a breakkare immediatamente Copil, portando a casa il parziale con lo score di 64. Nella terza frazione di gioco, invece, dopo un inizio equilibrato, Laaksonen ha breakkato il suo avversario nel sesto gioco e si è incamminato indisturbato verso la vittoria del set, chiuso 63, e del match, dopo poco più di 2 ore di gioco. Nel secondo match della giornata, é stato possibile assistere alla vittoria del bosniaco Dzumhur, che non ha convinto molto, probabilmente ha accusato un po’ la stanchezza del recente torneo di San Pietroburgo, ma é riuscito a sconfiggere Millman. Al numero 8 del seeding, che nel prossimo turno affronterà Lacko, é bastato un break per set per aver la meglio del suo avversario e per continuare il suo splendido momento di forma. 

ATP CHENGDU- Non si può assolutamente non citare Peter Gojowczyk quando si parla di magic moment, non a caso il tennista teutonico, reduce dallo straordinario trionfo a Metz quando era partito addirittura dalle qualificazioni, oggi ha liquidato Leonardo Mayer con un duplice 62 ed ha prolungato la sua striscia di vittorie consecutive, che spera di non interrompere nel prossimo incontro dove sarà opposto al cipriota Baghdatis. Nei due seguenti incontri disputati, il nipponico Sugita ha avuto la meglio di Thiago Monteiro, il quale ha raccolto solamente 5 giochi ed ha dovuto salutare anzitempo il torneo cinese, mentre la grande sorpresa del giorno sì è consumata proprio in uno dei due match in questione, vale a dire la sconfitta della tds 2, Albert Ramos Vinolas, che ha ceduto in due parziali al serbo Lajovic. Il tennista spagnolo non riesce ad esprimere il suo miglior tennis lontano dalla sua amata terra rossa e quest’anno, nei tornei che si disputano sul cemento a partire dall’inizio di agosto, può vantare un bilancio 3 vittorie a fronte di 4 sconfitte, 5 se si conta anche quella odierna che non gli permetterà dunque di difendere i punti della finale dell’anno scorso raggiunta qui a Chengdu, quando fu battuto da Karen Khachanov.

Atp Shenzhen – Secondo turno

Laaksonen d Copil 46 64 63

Atp Shenzhen – Primo turno

Dzumhur d Millman 64 75

Atp Chengdu – Secondo turno

Sugita d Monteiro 64 61

Lajovic d Ramos 63 62

Atp Chengdu – Primo turno

Gojowczyk d Mayer 62 62

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nicola Devotoh - 2 anni fa

    Lajovic è quello che mi sorprende di più perché è uno scalino inferiore a Dzumhur e Gojowczyk eppure ottiene risultati migliori

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy