ATP STOCCARDA – Thiem e Del Potro in rimonta, Federer soffre ma supera… Lendl

ATP STOCCARDA – Thiem e Del Potro in rimonta, Federer soffre ma supera… Lendl

Juan Martin Del Potro rimonta un set di svantaggio da Gilles Simon, Kohlschreiber supera un coriaceo Stepanek in due set

Match interessanti e molto combattuti quelli andati in scena fino ad ora sull’erba di Stoccarda. Nella mattinata italiana il primo match a prendere il via è quello dell’austriaco Thiem, opposto in un match apparentemente facile all’ex top 10 Mikhail Youzhny. Roger Federer vince la sua 1072esima partita ATP, superando Lendl e ora inseguendo il record assoluto di Jimmy Connors.

REMUNTADA DELPO – L’argentino approda alla semifinale contro Kohlschreiber al termine di un match vinto nel suo vecchio stile contro Gilles Simon. Dopo aver sofferto il gioco del francese nel primo set, perdendolo, però, solo al tie-break, l’attuale 223 del mondo ha tirato fuori maggiore cattiveria e percentuali dal proprio servizio. Ne è scaturito un monologo dell’argentino nel terzo set, vinto per 6-0, dopo che nel secondo era riuscito ad arginare il francese. Delpo sembra fare passi importanti verso il rientro a pieno regime, e chissà che i prossimi tornei sull’erba non gli possano dare qualche soddisfazione. Lui che a Wimbledon raggiunse appena 3 anni fa le semifinali e l’anno precedente ci vinse il bronzo olimpico in un’epica partita.

SUPER KOLHI  In semifinale anche Philipp Kohlschriber, vittorioso in due set con il veterano Radek Stepanek. Il ceco si trova a suo agio sull’erba tedesca e il padrone di casa incontra più difficoltà del previsto per passare il turno. Con un break per set, però, il tennista teutonico prende le distanze e si regala la semifinale nel torneo di Stoccarda.

FALSA PARTENZA – Pronti, via e il russo inizia col piede sbagliato perdendo il proprio servizio nel game inaugurale del match. Già sembra di capire quale possa essere l’andazzo del match con il numero 7 del mondo a far da padrone. È così, almeno fino al quarto gioco, quando il russo si riprende il break e entra finalmente in partita, tenendo testa per buona parte dell’incontro al suo avversario. Sul finire di set arriva il break che non ti aspetti, e a metterlo a segno è proprio l’ex top 10, aggiudicandosi nei game seguenti il primo set.

ECCO THIEM – Bel tennis in campo, ma Youzhny sembra iniziare ad accusare un po’ di pressione e stanchezza intorno alla fine del secondo set. Qui Thiem ne approfitta per staccare l’avversario nel punteggio, strappandogli la battuta e portando a casa il secondo set. Tennis solido quello messo in campo dal russo, che gli aveva dato l’opportunità di brekkare il suo avversario a metà set. Nel parziale decisivo, il 33enne moscovita è ancora autore di un ottimo set, giocato alla pari contro il più quotato avversario. Similmente al secondo set, nel momento topico del match, stavolta nel 12esimo game, cede la battuta, costandogli la sconfitta. Nel prossimo turno Thiem affronterà Roger Federer vincitore in due set su Florian Mayer.

RISCHIO FEDERER – Lo svizzero parte male nel primo set, dando l’opportunità al suo avversario di trovare il break, senza che quest’ultimo sfrutti a dovere la chance concessa. Si procede senza troppi sussulti on-serve, con il tennista tedesco autore di una buona prova al servizio che rischia di compromettere nel dodicesimo game del match. Infatti, Mayer concede un set point sul proprio servizio a Federer, che non concretizza. Nel tie-break la maggior esperienza e freddezza dello svizzero fa la differenza e chiude con lo score di 7 punti a 2.

BRIVIDI PER ROGER – La partita però è tutt’altro che chiusa. Lo dimostra il break in apertura di secondo set fatto registrare da Mayer, che si issa fino al 2-0. Nel game successivo, però, Federer si riprende quanto appena perso, tornando in parità nello score. Punteggio che non subisce altri scossoni fino alla fine, quando è lo svizzero, stavolta, a rischiare il set nel 12esimo game. Sotto 15-40, infila infatti 4 punti consecutivi, trascinando anche questo set al tie-break. Anche stavolta è lui a fare da padrone, chiudendo il gioco con lo score di 7 punti a 1.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy