Atp Toronto: il sogno di Tsitsipas continua, è finale con Nadal!

Atp Toronto: il sogno di Tsitsipas continua, è finale con Nadal!

Il greco batte anche Kevin Anderson (6-7, 6-4, 7-6) e centra la prima finale in un Masters 1000 in carriera. Da lunedì sarà almeno numero 15 del ranking. In finale trova il numero 1 del mondo, che ha eliminato Karen Khachanov in due set (7-6-6-4).

di Marco Castro, @marcocastro2906

Che torneo, che cavalcata e che compleanno! Stefanos Tsitsipas continua a stupire tutti alla Rogers Cup di Toronto e dopo Thiem, Djokovic e Zverev batte anche Kevin Anderson (6-7, 6-4, 7-6), il quarto top 10 di fila. Nel giorno in cui compie 20 anni sarà finale, la prima in un Masters 1000 e per l’occasione ci sarà un avversario d’eccezione ad attenderlo dall’altra parte della rete: il numero 1 del mondo, Rafael Nadal, che ha battuto Karen Khachanov (7-6, 6-4) nella seconda semifinale.

CHE CUORE TSITSI – Sul cemento Kevin Anderson è un osso durissimo e si sa, ma Tsitsipas non si fa intimorire. La partita inizia con la legge del servizio che viene rispettata da entrambi in giocatori e con le palle break grandi assenti. L’epilogo è quello più scontato, il tiebreak, dove il sudafricano non fa sconti e si porta a casa il set. Ma Tsitsipas dimostra ancora una volta di avere gli attributi e soprattutto una forza mentale non indifferente per un ragazzo di vent’anni. Il ragazzo di Atene si prende subito il break (l’unico dell’intero match) che vale l’allungo decisivo e l’1-1 nel conto dei set. La guerra di nervi e di colpi continua, l’equilibrio corre su un filo sottilissimo. E sarà ancora il tiebreak a decidere il match. Il greco si costruisce due match point, ma li spreca, il secondo con un doppio fallo, e concede ad Anderson la possibilità di chiudere la partita. Ma il destino, oggi, parla greco e Tsitsi annulla col rovescio il match point del sudafricano. Da lì c’è solo il greco, che con 3 punti in fila mette le mani sul match e continua a sognare.

RAFA NON SBAGLIA – Finale numero 18 in un Masters 1000 sul cemento per il numero 1 del mondo, che dopo la rimonta su Marin Cilic regola in due set il buon Karen Khachanov. Partita equilibrata, soprattutto nel primo set, e i meriti vanno soprattutto al Next Gen di Mosca. Khachanov risponde di potenza alle martellate di Nadal ed è bravo a reagire immediatamente dopo aver perso il servizio nel secondo game. Al tiebreak però, Nadal è esiziale a sfruttare i troppi errori del russo e conquista il set. Rafa non sconti e ha fretta di chiudere la pratica. Il break arriva presto anche nel secondo set, ma questa volta il numero 1 del mondo non si fa più sorprendere. Dopo 1 ora e 51 minuti è finale. Lo spagnolo cercherà il quarto sigillo al Masters nordamericano dopo le vittorie del 2005, 2008 e 2013.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Rita Laudani - 4 giorni fa

    A che ora è la partita?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Elisa Moro - 4 giorni fa

    Io tifo per lui, chissà..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Maria Pia Scarpellino - 4 giorni fa

    Buon compleanno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Roberto Basta - 4 giorni fa

    Largo ai giovani…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paolo Cerbai - 4 giorni fa

    È un bellissimo giocatore da vedere. Con Nadal però, credo che avrà poche chance. Serve benissimo, ma nello scambio ha un peso di palla troppo inferiore a quello di Nadal e Rafa sfrutterà quella diagonale maledetta perché Tsitsipas pur avendo uno strepitoso rovescio da vedere, lo ha comunque leggerino. Spero di vedere almeno una partita equilibrata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Steve Togni - 4 giorni fa

      L unica possibilità che ha su quella diagonale è di prendere la palla con i piedi sulla linea di fondo o anche dentro il campo oppure deve fare dei colpi 3 metri fuori

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alessandro Mazzoli - 4 giorni fa

      L’unica possibilità se Rafa sta male altrimenti 5/6 giochi per il povero Greco ..

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy