ATP TORONTO – Sorpresa Fognini, Karlovic rimonta. Avanza anche Wawrinka

ATP TORONTO – Sorpresa Fognini, Karlovic rimonta. Avanza anche Wawrinka

Notte appassionata quella che i tifosi italiani hanno trascorso dinanzi alla televisione. Dopo la vittoria di Fognini, ben cinque tie-break disputati in Canada, con Wawrinka e Karlovic usciti vincitori

Nonostante i pronostici avversi per via di un’ipotetica stanchezza accumulata con la vittoria a Umago, Fabio Fognini è riuscito a staccare il pass per il secondo turno, superando in due set Steve Johnson. Partenza in quarta per il sanremese, che trova il break nel primo game dell’incontro. Vantaggio gestito alla grande fino all’ottavo game, quando stavolta è lui a cedere il servizio. Poco male, visto che Johnson non è particolarmente freddo e brillante nel turno di servizio successivo e cede ancora un break all’italiano. Chance più che ghiotta di andare a chiudere il set con il proprio servizio, tanto da non lasciarsela scappare.

FOGNINI SHOW – Nel secondo set si parte in modo più equilibrato, con entrambi i giocatori piuttosto solidi nei propri turni di battuta. Il break arriva all’improvviso nel quinto game, ed è ancora Fognini a strapparlo al suo avversario. Il ligure rischia di vanificare quanto di buono fatto fin lì, concedendo due palle break nel gioco seguente, comunque prontamente annullate. Niente più scossoni fino alla fine del match, con Fabio che chiude, dunque, con un doppio 6-4.

RIMONTA – Ivo Karlovic, reduce da due settimane molto intense, specie per un classe ’79, riesce a rimontare il giovane Fritz, autore comunque di un buon match. Partita dal solito copione: turni di servizio molto veloci e chiusi, anche se sul finire di set c’è una chance di break per l’americano. Con un nulla di fatto si arriva al tie-break, e al terzo set-point, il quarto in totale, Fritz si aggiudica il primo set. Secondo parziale dall’andamento simile, se non fosse che stavolta a rischiare più volte break e set è lo statunitense, bravo comunque a annullare le palle break concesse. Tie-break molto equilibrato, con un solo minibreak che ne decide le sorti in favore di Karlovic. Nell’ultimo set il croato dilaga, riuscendosi a procurare ben due break, di cui uno in apertura. Con l’esperienza infine si porta a servire per il match, non lasciando scampo all’avversario.

STAN A FATICA – Il padrone di casa, Vasek Pospisil, lotta solo un set prima di assicurarsi il passaggio del turno. Infatti, una volta vinto il tie-break del primo parziale, ha beneficiato del ritiro del suo avversario, il francese Jeremy Chardy, a causa di un infortunio al piede destro. Al terzo turno approda Wawrinka, vittorioso in due tie-break contro il sempre ostico Youzhny. Lo svizzero è il primo a rischiare di capitolare nel primo set, concedendo un sanguinoso break nel settimo gioco. La sorte vuole che recuperi detto break proprio quando il russo stava per servire per il primo set. Nel tie-break esce fuori la differenza tra i due e il tennista di Ginevra porta a casa il parziale. Nel secondo set è ancora lui a cedere per primo il servizio, facendo issare l’avversario fino al 3-0. Recuperato il break, rischia di mandare tutto all’aria nel dodicesimo gioco, concedendo un set point, prontamente annullato. Nel tie-break, alla fine, la spunta Stan ma l’impressione è che questa stagione non sembra essere all’altezza delle precedenti.

(2)Stanislas Wawrinka (SUI) d. Mikhail Youzhny (RUS) 76(3) 76(8)
Fabio Fognini (ITA) d. (15)Steve Johnson (USA) 64 64
Vasek Pospisil (CAN) d. Jeremy Chardy (FRA) 76(3) 00 RET
Ivo Karlovic (CRO) d. Taylor Harry Fritz (USA) 67(9) 76(5) 62

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy