Atp Vienna- Bene Thiem, Carreno e Pouille, out Fabbiano e Anderson

Atp Vienna- Bene Thiem, Carreno e Pouille, out Fabbiano e Anderson

Thomas cede ancora all’austriaco Novak. Nessun problema per Thiem Pouille e Carreno -Busta, mentre Londra si allontana per il sudafricano Anderson.

Commenta per primo!

Ancora lui!

Thomas, ahinoi, riparte da dove aveva terminato. Lucky loser , grazie al forfait di Dimitrov, il pugliese incontra ancora una volta quel Denis Novak, numero 284 del ranking, che lo aveva eliminato nell’ultimo turno delle qualifiche. Ebbene, l’azzurro cede ancora, stavolta in due set, al termine di un match affrontato con scarso focus. Infarcita di errori e condita da una colpevole latitanza di cinismo, la performance di Fabbiano vive i suoi turning points nell’incapacità di mantenere i due break di vantaggio conquistati in entrambi i parziali. Non brillante l’austriaco, ma più audace  e  meno falloso di un Fabbiano che sembra decisamente pagare lo scotto di una stagione sì positiva , ma assai logorante.

Fabbiano 1

Dominic domina, mentre Anderson vede allontanarsi le Finals

Nessun problema per Dominic Thiem , opposto ad uno dei più interessanti  Next Gen , ovvero Andrey Rublev. Il beniamino di casa ha ragione di un Rublev non in vena. Molti gli errori del russo che quasi mai riesce a tenere il comando degli scambi, vittima  di un Dominic che, non brillante sul lato destro,  si rivela assai  letale con il rovescio , sia in costruzione che in chiusura. Il colpo che non ti aspetti lo mette a segno Gabriel Garcia-Lopez. Proveniente dalle qualifiche, lo spagnolo regola il finalista dello US Open senza nemmeno dover faticare poi tanto. Assolutamente privo della sua arma migliore, ovvero il servizio, Kevin capitola velocemente e fallisce l’obiettivo -punti , essenziale per coltivare le speranze di giocare in quel di Londra. Fuori vanno anche David Ferrer e Sam Querrey. Il primo è eliminato  dal britannico Edmund, mentre il secondo deve arrendersi al termine di una durissima battaglia contro Ramos-Vinolas, capace di sorprendere anche lontano dalla amata terra rossa. Bene anche Lucas Pouille, che non ha problemi con il giovane ventunenne austriaco Sebastian Ofner. Infine, deve faticare un solo set l’ormai solidissimo Pablo Carreno-Busta. Il semifinalista di New York , dopo aver dominato il primo parziale, ha ragione di Guido Pella al termine di  un lottatissimo tie-break del secondo parziale.

I risultati:

D. Novak b.  T. Fabbiano 7-6(4) 7-5

K. Edmund b. D. Ferrer 6-2 7-6(5)

 G. Garcia-Lopez b.  K. Anderson 6-4 6-4

A. Ramos-Vinolas b.  S. Querrey 3-6 7-6(7) 7-6(3)

L. Pouille b.  S. Ofner 6-3 6-4

 P. Carreno Busta b.  G. Pella 6-2 7-6(7)

J.L. Struff b. P. Cuevas 7-5 6-1

 D. Thiem b. A. Rublev 6-4 6-3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy