ATP Vienna: eliminati Carreno e Thiem, ai quarti Schwartzman e Gasquet

ATP Vienna: eliminati Carreno e Thiem, ai quarti Schwartzman e Gasquet

Giornata particolare all’Erste Bank Open, dove si sono giocati i quarti in versione “Laver Cup”, almeno per quanto riguarda i punteggi: in sei match sono andati in scena infatti ben otto tie-break.

A Vienna si è appena conclusa una giornata di tennis piuttosto particolare: tutti i match tranne uno, infatti, si sono conclusi solo dopo il terzo set. Ad ogni modo, dopo le sei (combattutissime) partite di oggi (e le due di ieri) si sono esauriti gli ottavi di finale, che ci hanno regalato più di un risultato inaspettato.

L’eliminazione di Dominic Thiem è stata sicuramente la più grande sorpresa della giornata. L’austriaco, alla quarta eliminazione al secondo turno in carriera nel torneo di casa, ha dovuto far strada ad un grande Richard Gasquet, che sta vivendo un periodo di buona forma, testimoniato appunto dai risultati raggiunti di recente. Il francese è stato capace di rimontare un set a Thiem, che, come da copione, ha giocato con i favori del pubblico, ma che non è comunque riuscito a mettere in campo il suo miglior tennis. Dominic è riuscito a rimanere in partita per due soli set: nel terzo, poi, è crollato ed ha subito un parziale di 6-1, complici anche gli errori non forzati e l’aggressività di Richard. Per la seconda volta su due (il primo incontro a Basilea 2015), quindi, l’attuale numero 32 ATP ha vinto contro il giovane austriaco, guadagnandosi l’accesso per i quarti di finale, in cui prenderà parte al derby francese contro Pouille. Proprio il tennista di Grande-Synthe, tra l’altro, è stato il protagonista dell’unico match di giornata conclusosi in due parziali (seppur piuttosto combattuti, soprattutto il secondo): la sua vittima tennistica è stata Guillermo Garcia Lopez.

Altro risultato inaspettato è stato quello che ha visto Diego Schwartzman eliminare dal torneo  Pablo Carreno Busta, che ora vede vacillare pericolosamente il suo posto tra i migliori otto, in vista delle ATP Finals di Londra. Lo spagnolo ha vinto il primo parziale, ma ha poi subito un netto tracollo negli altri due set disputati, in cui è riuscito a conquistare solo due games. Un dato che ci fa capire meglio la caduta verticale di Carreno in questo match, avvenuta dopo il primo set, è quello che riguarda i punti vinti in ricezione: nella prima frazione ne aveva conquistati venti, mentre sommando quelli della seconda e della terza si arriva a dieci. Ovviamente, però, gran parte dei meriti vanno all’argentino Diego, il quale negli ultimi due set ha realizzato il 78 percento di punti con la seconda di servizio: importante, visto che la prima non gli stata amica (solo il 59 percento di prime in campo). Ai quarti, domani, se la vedrà con il teutonico Kohlschreiber.

Negli altri tre match, su nove set disputati, si sono giocati la bellezza di sette tie-break. Il più combattuto è stato certamente l’incontro tra Dennis Novak e Kylie Edmund, che è per certi versi parso una riedizione della Laver Cup: tutti i parziali sono finiti al gioco decisivo, in cui alla fine, il più lucido e freddo, è stato l’inglese. Nelle altre due partite hanno trionfato invece Tsonga e Struff, che nell’ordine hanno battuto Dzumhur e Ramos-Vinolas.

ATP Vienna, ottavi di finale:

D. Schwartzman b. [4] P. Carreno Busta 5-7 6-1 6-1

L. Pouille b. G. Garcia-Lopez 6-3 7-6(8)

K. Edmund b. D. Novak 7-6(2) 6-7(5) 7-6(3)

J. L. Struff b. A. Ramos-Vinolas 6-7(5) 6-2 7-6(1)

[8] J. W. Tsonga b. D. Dzumhur 6-7(5) 7-6(7) 6-1

R. Gasquet b. [2] D. Thiem 4-6 7-5 6-1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy