Atp Vienna: esordio vincente per Fabio Fognini

Atp Vienna: esordio vincente per Fabio Fognini

L’azzurro, settima testa di serie della competizione, ha avuto ragione su Damir Džumhur, con il punteggio di 6-4 6-3. Sono avanzati agli ottavi di finale anche Dominic Thiem, John Isner e Kei Nishikori.

di Federico Gasparella

La cronaca della gara tra Fabio Fognini e Damir Džumhur:

PRIMO SET – L’azzurro ha disputato un avvio di gara all’insegna dell’incostanza, in quanto ha avvicendato fasi di gioco dove ha realizzato colpi pregevoli a momenti in cui ha commesso numerosi errori non forzati. Nel turno di battuta in apertura, dopo essersi portato sul 40-0, si è fatto riprendere ai vantaggi dall’avversario, il quale ha poi fatto suo il game alla terza circostanza utile avuta a disposizione. Anche Džumhur, comunque, non ha brillato particolarmente, risultando troppo falloso, soprattutto con il diritto, non appena gli scambi si sono prolungati. Già al secondo game ha consegnato il contro break all’italiano. Il confronto, in seguito, ha continuato a svolgersi in maniera piuttosto altalenante, sebbene i due giocatori abbiano trovato una maggiore confidenza nell’esecuzione dei colpi fondamentali. In merito al punteggio, l’azzurro ha ceduto ancora una volta il break, al settimo game, ma ha saputo prontamente rimediare, ottenendo il contro break nel gioco successivo e raggiungendo il bosniaco sul 4-4. Subito dopo Fognini ha difeso finalmente il game di servizio a zero e, al decimo gioco, sul 5-4 in proprio favore, dapprima ha costretto l’avversario ai vantaggi e poi  lo ha surclassato, strappandogli il servizio, grazie a cui ha conseguito la vittoria del parziale.

SECONDO SET – In avvio il ligure non ha saputo dare continuità al momento favorevole attraversato al termine della prima frazione, cedendo un break in apertura e andando poi sotto per 2-0. Ms la sua reazione non si è fatta attendere e, dopo aver conservato con autorevolezza la battuta, si è guadagnato il contro break. Nelle fasi successive l’italiano ha potuto far valere un profitto elevato alla battuta ed una rinnovata brillantezza in occasione dei game di risposta, dove è riuscito di frequente a mettere pressione al bosniaco, attraverso l’esecuzione di colpi offensivi. Di conseguenza si è potuto avvantaggiare in maniera determinante, ottenendo un break al sesto gioco. Sul punteggio di 5-3, infine, ha conservato il turno di servizio a zero, aggiudicandosi il passaggio agli ottavi di finale.

[7]F.Fognini b. D.Džumhur 6-4 6-3

Le altre gare – La testa di serie numero uno del seeding, Dominic Thiem, ha prevalso in due set sul belga Ruben Bemelmans. Mentre John Isner, quarta testa di serie del torneo, ha faticato non poco per avere la meglio su Cameron Norrie. Nel tie break decisivo del terzo parziale è stato costretto addirittura annullare due palle match al sudafricano, prima di imporsi definitivamente. Va detto che Norrie non avrebbe assolutamente demeritato se fosse riuscito ad affermarsi, in quanto nel complesso della gara si è confrontato sempre ad armi pari con lo statunitense. Anche Kei Nishikori, quinta testa di serie della competizione, si è aggiudicato il passaggio del turno. Nella sfida contro lo statunitense Frances Tiafoe, si è imposto al terzo set. Il nipponico, tuttavia, ha dovuto esprimersi al suo massimo potenziale per venire a capo dell’incontro. Infine, sono approdati agli ottavi di finale Fernando Verdasco e Lucas Pouille, i quali hanno avuto ragione, rispettivamente, di Pierre-Hugues Herbert  e Philipp Kohlschreiber

I punteggi:

[1]D.Thiem b. R.Bemelmans 7-5 7-6(5)

[4]J.Isner b. [LL]C.Norrie 6-7(1) 6-4 7-6(7)

[5]K.Nishikori b. F.Tiafoe 7-6(3) 5-7 6-2

F.Verdasco b. P-H.Herbert 6-7(6) 6-3 6-4

L.Pouille b. P.Kohlschreiber 6-4 6-7(5) 6-4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy