Atp Vienna: Ferrer batte l’americano Johnson e conquista il titolo

Atp Vienna: Ferrer batte l’americano Johnson e conquista il titolo

Nella finale del torneo Atp 500 di Vienna vince il guerriero spagnolo contro un ottimo Johnson che ha dimostrato anche nel match conclusivo i suoi grandi progressi. David conquista il titolo che gli era sfuggito lo scorso anno contro Murray.

In molti probabilmente avrebbero sperato di assistere a una finale tra Gael Monfils e Ernst Gulbis, rappresentanti entrambi di un tennis fatto di genio e sregolatezza. Uno scontro che prometteva spettacolo e imprevedibilità. E invece, all’ultimo atto del torneo Atp 500 di Vienna si sono trovati l’inossidabile spagnolo David Ferrer e il sempre più solido ed esperto tatticamente Steve Johnson. I due giocatori hanno onorato la finale sfoderando tutte le loro armi in una battaglia durata quasi due ore e mezza, soddisfando comunque le aspettative del pubblico austriaco.

Il match è da subito equilibrato e già si capisce che non sarà facile per nessuno dei due prevalere sull’avversario. Ferrer è naturalmente il favorito alla vittoria ma il Johnson visto negli ultimi tempi e soprattutto durante il torneo austriaco consiglia di non azzardare facili pronostici.

steve johnsonE infatti, l’americano sorprende subito il numero 8 del mondo. Dopo aver annullato una palla break nel primo gioco dell’incontro, riesce a strappare il servizio nel game successivo scappando sullo 0-40 e piazzando il punto decisivo alla terza occasione. Ma Ferrer è un giocatore indomabile che non demorde mai e infatti rientra nel set. Nel quinto gioco Johnson si salva annullando tre palle break quando si trovava sotto 15-40. Operazione aggancio però rinviata solo di due game. Questa volta lo spagnolo sfrutta l’unica occasione per il controbreak fornita da Johnson.

Ma Ferrer paga lo sforzo per la rimonta e si fa di nuovo sorprendere questa volta nel game decisivo che concede il set al nativo di Orange che sul 5-4 a suo favore e con lo spagnolo al servizio sale sul 15-40 e chiude il punto valido per l’1-0.

Nel secondo set si perde l’equilibrio al servizio e fioccano i break. Ben tre nei primi tre game. Ora ogni punto diventa importante ed entrambi i contendenti sfruttano le uniche palle break concesse nei primi due game. Nel terzo gioco Ferrer è determinato a riprendersi il break di vantaggio, Johnson si trova sotto 15-40 ma resiste e annulla le due palle break consecutive. Deve però arrendersi alla grinta dello spagnolo che si conquista una terza occasione e questa volta non sbaglia. Ora lo spagnolo ha in mano il gioco e deve soltanto mantenere a distanza l’avversario per portarlo al set finale e prevalere grazie alla sua dote migliore: la resistenza. Sul 5-4 Ferrer ha anche l’opportunità di chiudere prima il set ma non sfrutta la palla break concessa dall’americano. Poco male per lui: nel game successivo chiude il parziale anche se non senza qualche brivido. Si fa infatti rimontare dal 40-15 per poi vincere game e set ai vantaggi alla terza palla set.

11228866-largeNel set finale ci si aspetta un crollo alla distanza dell’americano che invece tiene degnamente botta contro il numero 8 del mondo. Si arriva al classico settimo game che spesso risulta essere quello decisivo. Ferrer alza il ritmo dello scambio e sale 0-40 approfittando di un calo al servizio dell’americano. Johnson però non demorde, la posta in gioco per lui è troppo importante, non avendo mai vinto un titolo nel circuito Atp, a differenza del suo avversario di oggi. Si difende alla grande dagli attacchi dello spagnolo e scampa il pericolo impattando sul 4-4. L’americano dimostra grande maturità tattica e capisce che deve crearsi l’occasione giusta al momento giusto. Sul 5-4 a suo favore e con Ferrer al servizio riesce a portare ai vantaggi lo spagnolo. Ma non trova lo spunto per guadagnarsi la palla match. A quel punto Johnson non ne ha davvero più e nel game successivo va sotto 0-40. Annulla la prima palla break ma non può nulla contro la determinazione dello spagnolo che conquista il break decisivo sale 6-5 e poi chiude facile al servizio non concedendo nessun punto all’americano.

Per David Ferrer è la prima affermazione nel torneo di Vienna, dopo che lo scorso anno aveva perso di un soffio la finale facendosi rimontare un set dallo scozzese Murray. Oggi è stato lui a recuperare dallo svantaggio contro un ottimo Johnson che grazie a questo risultato scalerà molte posizioni nel ranking mondiale.

Finale:
Ferrer b. Johnson 4-6, 6-4, 7-5

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy