Atp Vienna/Quali Bercy: sarà derby francese in finale in Austria, disastro azzurro a Bercy

Atp Vienna/Quali Bercy: sarà derby francese in finale in Austria, disastro azzurro a Bercy

Jo-Wilfired Tsonga e Lucas Pouille saranno i finalisti dell’Atp di Vienna. Il primo ha sconfitto in due set tirati Kohlschreiber, mentre il secondo ha avuto la meglio in rimonta di Edmund. Nelle qualificazioni di Parigi Bercy, sonora sconfitta per Seppi, cancellato completamente da Donskoy, e per Fabbiano, che ha perso dal numero 474 del ranking, pur essendo avanti di un break nel parziale decisivo.

Commenta per primo!

AVANTI TSONGA- Prosegue alla grande il magic momenti di Tsonga che, dopo aver trionfato settimana scorsa ad Anversa, è in finale anche qui a Vienna. Quest’oggi ha superato la non facile prova Kohlschreiber a pieni voti, confermando di essere un giocatore molto scomodo da affrontare e, statistiche alla mano, è stato uno dei migliori tennisti di tutto il circuito in questo 2017, in quanto, malgrado non abbia raccolto tanto nei tornei importanti, vale a dire slam e Masters 1000, si è aggiudicato ben 4 tornei (Lione, Rotterdam, Marsiglia e Anversa) e domani proverà ad aggiungere un altro trofeo alla sua ricca bacheca. Se domani si troverà di fronte un giocatore ostico come Pouille, il suo avversario odierno non è stato da meno, anzi gli ha dato molto filo da torcere e non gli ha lasciato vita facile. Nel primo parziale, il francese ha messo a segno 10 aces ed è stato molto abile a trarre il massimo profitto dalla prima di servizio, nonostante non sia riuscito a fare lo stesso con la seconda e neppure in risposta abbia fatto moltissimo. Dopo un break per parte, arrivati insieme a metà set circa, non ci sono state palle break e dunque il tie-break è stato il tie-break a decretare il vincitore della prima frazione di gioco: dopo un inizio equilibrato, Tsonga è salito in cattedra ed ha chiuso 74. Nel secondo parziale, il tennista transalpino è stato ingiocabile al servizio, dove ha messo a segno 9 aces ed ha vinto tutti i punti giocati sulla prima di servizio, non a caso il suo avversario é arrivato una sola volta a 30 e non ha potuto far nulla per contrastare la superiorità di Tsonga. D’altra parte, il tedesco ha giocato un buon set, resistendo quasi fino al tie-break, ma non riuscendo poi ad evitare il break, subito nell’undicesimo gioco e che ha dato al francese la possibilità di chiudere 75 e di approdare in finale. 

RIMONTA POUILLE- Raddrizza parzialmente una stagione sotto le aspettative ed approda in finale a Vienna Lucas Pouille, oggi vincitore ai danni di Kyle Edmund e che domani si giocherà il titolo con il connazionale Tsonga. Nella sfida odierna, il francese ha giocato un primo set alla pari con il suo avversario ma, dopo averlo perso, ha alzato il livello del gioco ed ha portato a casa la vittoria. Aiutato molto dal servizio, il francese è stato bravo ad aggredire il suo avversario in risposta, ottenendo discreti risultati. Nel primo parziale, il britannico non ha offerto palle break, mentre Pouille ne ha concesse ben 6, tutte raccolte in due soli games, ma nonostante ciò si è arrivati al tie-break: il francese è partito meglio, ha avuto due set point, ma poi ha perso per 9 punti a 7 con il suo avversario che ha chiuso alla prima palle set a disposizione. Nel secondo set, invece, il giocatore transalpino ha strappato il servizio ad Edmund nel primo gioco e, senza particolari patemi, ha difeso il vantaggio fino al termine del parziale, vinto con lo score di 64. Infine, nella terza frazione di gioco, Pouille ha rotto il ghiaccio brekkando il suo avversario nel quinto game e poi ha dato il colpo finale mettendo a segno un secondo break nel nono gioco, che di fatto gli ha poi consegnato la vittoria per 6 giochi a 3 e gli ha consentito di conquistare un’importante finale, dove domani partirà sfavorito, ma assolutamente non spacciato.

Lucas Pouille
Lucas Pouille

MALE GLI ITALIANI A BERCY- Pessima giornata per quanto riguarda gli italiani impegnati quest’oggi a Bercy, non a caso entrambi, Seppi e Fabbiano, hanno trovato la sconfitta. Il primo ha rimediato un sonoro 63 62 per mano di Donskoy, che lo ha messo in crisi dal primo all’ultimo punto e non gli ha fatto capire praticamente nulla. Il secondo ha invece vinto il primo set contro il beniamino di casa Humbert, ma poi, dopo aver perso il secondo, si é trovato avanti 41 nel terzo non riuscendo però a piazzare l’allungo finale, perdendo dunque 5 giochi consecutivi e buttando all’aria un incontro quasi in cassaforte.

Atp Vienna – Semifinali

Tsonga d Kohlschreiber 76 (4) 75

Pouille d Edmund 67 (7) 64 63

Quali Parigi Bercy – Primo turno

Donskoy d Seppi 63 62

Humbert d Fabbiano 46 63 64

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy