ATP Winston-Salem: tutto facile per Gasquet, Bautista rimonta Baghdatis. Verdasco sorprende Johnson

ATP Winston-Salem: tutto facile per Gasquet, Bautista rimonta Baghdatis. Verdasco sorprende Johnson

Si allinea ai quarti di finale il tabellon ed dll’ATP 250 di Winston-Salem. Negli ottavi del torneo statunitense, non sono mancate conferme ma neanche le sorprese: avanzano le prime due teste di serie, Richard Gasquet e Roberto Bautista Agut, mentre il numero 1 americano Johnson viene estromesso da Verdasco.

GAQUET IN SCIOLTEZZA, ORA TROVA MILLMAN- Dopo la fatica dell’esordio contro il britannico Evans, nessun problema negli ottavi di finale per Richard Gasquet, numero 1 del seeding del torneo di Winston-Salem. Il transalpino era opposto al connazionale Stephane Robert, giocatore dal talento “pazzo” noto per la sua esuberanza e i suoi numeri in campo, che aveva già sconfitto nell’unico precedente. È bastato un livello di gioco normale a Richard per avere la meglio: nel primo set, il francese è riuscito ad annullare ben due palle break, sfruttando invece una delle tre a disposizione; più complicata la seconda frazione, in cui Gasquet è stato costretto a cedere la battuta, prima di rimontare e chiudere la pratica con il netto punteggio di 6-1 6-3.

Il suo avversario neo quarti sarà l’australiano John Millman, che invece ha avuto qualche grattacapo in più contro Bjorn Fratagnelo. La wild-card statunitense, che aVega sconfitto al secondo turno il nostro Paolo Lorenzi, ha infatti portato a casa la prima frazione, grazie ad un chirurgico break sul 5 pari. Da quel momento, tuttavia, Millman ha cambiato marcia, non offrendo più alcuno spiraglio nei propri turni di servizio e dominando le due frazioni successive. 5-7 6-0 6-3 il punteggio finale in favore dell’australiano.

BAUTISTA ARGINA BAGHDATIS, BENE LU- Marcos Baghdatis, nonostante l’età, continua ad essere un tennista ostico da affrontare. Ne sa qualcosa Roberto Bautista Agut, che contro il cipriota aveva perso l’unico scontro diretto disputato, e che quest’oggi ha avuto bisogno di tre set per superarlo. Lo spagnolo infatti nel primo parziale dell’incontro infatti ha ceduto per ben due volte il servizio, mentre Baghdatis ha sfruttato i passaggi a vuoto del suo avversario conquistando il primo parziale per 6-4. Vi è stato uno scambio di break anche nella seconda frazione, ma a piazzare la zampata decisiva è stato l’iberico, che ha portato in parità il conto dei set. Il parziale decisivo, invece, si è concluso con il netto punteggio di 6-1 in favore di Bautista, ma, al contrario di quanto dica il punteggio, non è mancata neanche qui la lotta: se è vero che il cipriota ha perso ben tre turni di battuta, anche la testa di serie numero 2 si è ripetutamente trovato in difficoltà, annullando ben sei palle break. In ogni caso, alla fine ad avere la meglio è stata la solidità dello spagnolo.

Per lui ora ai quarti di finale ci sarà il tennista di Taiwan Yen-Hsun Lu, che ha avuto vita facile contro Diego Schwartzman. L’argentino aveva firmato la sorpresa della scorsa giornata eliminando Gilles Simon, ma questa volta ha alzato bandiera bianca: la sua resistenza è durata solo nel primo set, perso per 6-4, mentre nella seconda frazione Lu ha dilagato imponendosi con un bagel.

image
Richard Gasquet

VERDASCO E TROICKI FANNO PIANGERE GLI USA- Fernando Verdasco si conferma l’incubo di questo torneo per i tennisti statunitensi. Lo spagnolo infatti ha messo in fila due successi ai danni di beniamini di casa: prima contro il giovane promettente Taylor Fritz, e ora contro il neo numero 1 americano e testa di serie numero 4, Steve Johnson. Un primo set perfetto vinto per 6-4 ha dato a “Nando” la sicurezza necessaria per sventare ben tre palle break nella seconda frazione, prima di imporsi in un tie-break molto lottato con il punteggio di 9-7.

Cade agli ottavi anche Sam Querrey, che si è arreso al serbo Viktor Troicki, numero 9 del main draw. Una prestazione non eccelsa al servizio ha condannato l’americano alla sconfitta: più netta la prima frazione, in cui Troicki non ha offerto alcuna occasione in battuta e ha invece scardinato due volte quella del suo rivale. Il secondo parziale invece si è concluso al tie-break, dopo uno scambio di break, vinto ancora dal serbo per 7-5.

CARRENO BUSTA REGOLA FRITZ, SI RITIRA VESELY- La replica della finale del torneo di Sao Paulo vede il risultato rovesciarsi: la testa di serie numero 3 Pablo Cuevas, che si era imposto a Febbraio, ha dovuto cedere allo spagnolo Pablo Carreno Busta, vittorioso con il punteggio di 6-3 7-6(1) grazie ad un’ottima prestazione. Ai quarti l’iberico affronterà il numero 12 del seeding Andrey Kuznetsov ,che ha approfittato del ritiro di Jiri Vesely, sul punteggio di cinque pari nel primo set.

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nicoletta Nicoletta - 5 mesi fa

    Go Richard go !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy