Ce la farà Del Potro a raggiungere Londra?

Ce la farà Del Potro a raggiungere Londra?

L‘argentino dista 750 punti da Pablo Carreño, attualmente ottavo nella Race, ma un buon risultato al torneo di Stoccolma potrebbe rimettere tutto in discussione.

Se avessimo guardato la classifica poche settimane fa, nulla avrebbe fatto pensare che Juan Martin Del Potro potesse essere un serio candidato per le Nitto ATP Finals. Anche adesso, in effetti, bisogna scendere fino al 18° posto della Race to London per trovare il suo nome, ma le sensazioni trasmesse dalle sue ultime prestazioni fanno credere che niente sia impossibile per il gigante argentino.

Le posizioni in dubbio al momento sono solo due, attualmente occupate da Pablo Carreño Busta e David Goffin, ma nessuno di loro sembra essere in un grande momento di forma e quando uno come Juan Martin sta bene e si fissa un obiettivo, tutto può accadere. Bautista Agut e Berdych paiono ormai esclusi dalla lotta, mentre Sam Querrey e Kevin Anderson potrebbero essere le alternative più probabili a Carreño e Goffin. Ma i 750 punti di distanza di DelPo non sembrano invalicabili e, soprattutto, sapere di avere il fiato dell’argentino sul collo non li farà certo stare tranquilli.

Juan Martín Del Potro è ancora in cerca del suo primo titolo stagionale, ma è molto desideroso di confermare le ottime sensazioni mostrate negli ultimi mesi a New York e a Shanghai.

Le rosee dichiarazioni rilasciate al torneo ATP 250 di Stoccolma, in cui ha respinto tutte le paure circa lo stato del polso dopo ciò che è accaduto a Shanghai, lasciano spazio all’ottimismo. E non è irragionevole pensare che la “torre di  Tandil” possa andare via dalla capitale svedese con il trofeo sotto il braccio, come fece lo scorso anno.

Del Potro a Stoccolma nel 2016
Del Potro a Stoccolma nel 2016

Ma non tutto dipende ovviamente da lui a questo punto. Anche vincendo a Stoccolma infatti, l’argentino sarebbe costretto a fare un grande torneo sia a Basilea che a Parigi-Bercy la settimana precedente alle Finals. Certo è che, continuando a vincere, metterebbe molta pressione sulle spalle di chi lo precede.

Del Potro ha già partecipato in quattro occasioni al torneo che riunisce i migliori otto giocatori dell’anno, centrando una volta la finale nel 2009, poi persa contro Davydenko.

Riuscirà a ripetersi anche il prossimo novembre?

 


fonte: puntodebreak.com

 

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudia Cavallaro - 2 mesi fa

    Magari!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alan Casazza - 2 mesi fa

    Forza Delpo!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy