Cedric Mourier lascia la sedia e diventa Supervisor

Cedric Mourier lascia la sedia e diventa Supervisor

L’arbitro francese ha deciso di smettere con l’attività di giudice di sedia, dopo oltre 500 tornei e tante sfide interessanti diretti si ritira dal suo ruolo principale, ma non abbandonerà la professione, dal 2019 sarà Supervisor a tempo pieno nei maggiori tornei ATP.

di Lino Di Bonito

Dopo Pascal Maria anche il connazionale Cedric Mourier decide di ritirarsi dall’attività di arbitro internazionale, in una carriera piena di soddisfazione per il 48enne di Roanne. Però la passione per questo sport e per quest’attività lo ha portato a non rinunciare del tutto alla sua professione, infatti il transalpino non sarà più sulla sedia da arbitro ma al contempo presiederà i tornei come Supervisor ATP.

LA CARRIERA – Come molti suoi connazionali ancora sul circuito la carriera di Cedric Mourier è stato piena di soddisfazioni, con molte sfide interessanti dirette e sopratutto 5 finali al Roland Garros, tra cui il successo di Gustavo Kuerten su Alex Corretja, ma sopratutto la clamorosa finale del 2004 tra Guillermo Coria e Gaston Gaudio, vinta da quest’ultimo per  0-6 3-6 6-4 6-1 8-6 dopo aver salvato 2 match point nel set finale. In 20 anni di gloriosa carriera c’è stato un episodio che lo ha coinvolto, suo malgrado, in negativo: durante la semifinale del Master 1000 di Montecarlo, tra David Goffin e Rafael Nadal. valutò un segno completamente diverso rispetto all’originale, negando il punto al belga ed interrompendo di fatto il suo momento positivo in partita, dopo quell’errore lo spagnolo è rientrato in cattedra conquistando l’incontro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy