Challenger della settimana: fuori Vanni a Cherbourg e Caruso a Tempe

Challenger della settimana: fuori Vanni a Cherbourg e Caruso a Tempe

“Lucone”, cedendo in due set a Maximilian Marterer, saluta il torneo francese, mentre il tennista di Avola si arrende, collezionando solo 5 giochi, al giovane Escobedo.

Commenta per primo!

I due Challenger in programma questa settimana sono ancora in fase di rodaggio: in Francia sono stati ultimati gli ultimi incontri di primo turno e si sono giocati alcuni match che hanno decretato i primi giocatori qualificati per i quarti; negli “States”, invece, sono stati disputati i primi 4 ottavi di finale.

Atp Challenger Cherbourg

A Cherbourg non sono, di certo, mancate le sorprese: il padrone di casa e primo favorito del seeding, Jeremy Chardy, è stato sconfitto, perdendo gli ultimi due set al tie break, dal canadese Steven Diez. Purtroppo anche il nostro Lorenzo Giustino, all’esordio nel torneo, è stato liquidato, in due parziali piuttosto rapidi, dallo slovacco Gombos. Per quanto riguarda le partite di secondo turno, Luca Vanni, dopo aver sprecato diverse occasioni nel primo set, ha lasciato via libera a Maximilian Marterer che, senza farsi pregare, ha chiuso in 75 minuti di gioco.

Atp Challenger Tempe

Nel prestigioso Challenger americano, quest’oggi, i big hanno avuto vita facile: Escobedo, prima testa di serie, ha annichilito, in meno di un’ora, Salvatore Caruso; l’altra grande stella della manifestazione, Stefan Kozlov, faticando un po’ di più, ha avuto ragione di Roberto Quiroz. Hanno completato la sessione, i successi di Teymuraz Gabashvili e dell’idolo locale Dennis Novikov, rispettivamente su Akira Santillan e Sam Barry.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy