Challenger Phoenix: Berrettini e Caruso in semifinale

Challenger Phoenix: Berrettini e Caruso in semifinale

Nel ricco Challenger che si sta disputando in Arizona, i due azzurri si sono conquistati un posto tra gli ultimi 4 superando anche avversari illustri.

di Jonathan Zucchetti, @J_Zucchetti

Berrettini b. Sonego 6-4 6-4

Partendo direttamente dai risultati degli italiani, il derby tra Matteo Berrettini, sesta testa di serie, e Lorenzo Sonego ci assicurava la presenza di un rappresentante italiano nelle semifinali del torneo di Phoenix. I due parziali in cui si è deciso l’incontro sono stati decisamente equilibrati e speculari: in entrambi i casi, infatti, il set si è deciso solamente per un break nel nono gioco, il quale ha permesso a Berrettini di chiudere la partita in proprio favore.
Ad attendere il tennista romano sfiderà ora Guido Andreozzi, dodicesima testa di serie, che ha battuto per 6-3 4-6 6-3 il numero 3 del seeding John Millman.

Matteo-Berrettini-1-750x460

Caruso b. Goffin 2-6 6-3 6-2

Il vero colpo della serata, però, è stato quello di Salvatore Caruso: il tennista di Avola, infatti, ha superato in maniera inaspettata il numero 1 del tabellone David Goffin per 2-6 6-3 6-2.
Il primo set risulta decisamente in favore del belga: con due break, nel terzo e settimo game, infatti, Goffin si guadagna un vantaggio molto largo il che gli permette di chiudere il parziale per 6-2.
La partita, però, inizia a partire dalla partita successiva: Caruso, infatti, aumenta di livello e riesce anche a portarsi avanti per 3-1 e servizio, salvo poi riportare il match in parità perdendolo a zero. Comunque, il giocatore di Avola continua a procurarsi palle break: dopo averne sprecate due nel sesto game, riesce a portarsi avanti per 5-3 alla quarta opportunità dell’ottavo game. Dopo essersi visto annullare tre set point, l’azzurro riesce finalmente a chiudere il parziale per 6-3.
Il terzo set è un assolo del giocatore italiano: senza più concedere palle break, strappa il servizio all’avversario negli stessi game che lo avevano condannato nel primo parziale e chiude la partita finale per 6-2, guadagnandosi un posto in semifinale contro Mikhail Kukushkin, numero 4 del tabellone, che ha battuto la testa di serie numero 11 Jarry per 6-4 7-5.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy