Del Potro: “Negli ultimi giorni sono stato male, ma Basilashvili ha meritato la vittoria”

Del Potro: “Negli ultimi giorni sono stato male, ma Basilashvili ha meritato la vittoria”

Di seguito le parole dei due finalisti dell’Atp 500 di Pechino. Da un lato, Juan Martin Del Potro, frenato dalla febbre ma che spera di tornare al meglio in vista di Shanghai; dall’altro Basilashvili, molto felice per la vittoria, ma senza aver intenzione di fermarsi.

di Lorenzo Marini

Anche dopo una sconfitta in finale e diversi problemi fisici, Juan Martìn del Potro si contraddistingue sempre per la sua sportività e signorilità, rendendo merito alla vittoria del suo avversario, Nikoloz Basilashivili, escludendo ogni scusa. “La mia partita non è stata buona, del resto come le ultime giocate nel torneo” dice l’argentino, vincolato dalla febbre. Ho avuto diversi problemi fisici negli ultimi giorni, ma Nikoloz ha giocato davvero bene. Spero di tornare al meglio per Shanghai.

Anche ieri sono stato male, dovevo affrontare Fognini, ma si è ritirato. Ho cercato di fare di tutto per essere al meglio in finale, ma non ho avuto abbastanza tempo. Questi problemi, però, non hanno del tutto condizionato la partita”. Parlando del match e della vittoria di Basilashivili: “Ho avuto possibilità sia nel primo che nel secondo set. Lui ha giocato intelligentemente i punti importanti, non perde nessun punto in quei momenti. Ha sicuramente meritato lui la vittoria del torneo”.

del-potro-preview-miami-2018-wednesday

Diverso l’umore del georgiano invece, che dopo una settimana perfetta, si è aggiudicato il prestigioso ATP 500 di Pechino. “Ero in forma afferma Nikoloz. “Mi sentivo davvero bene in campo. Juan non stava al meglio e non ho potuto fare a meno di notarlo, però mi ha messo lo stesso in difficoltà. Mi è piaciuto molto vincere questa partita e vincere un titolo a Pechino significa tanto. È sicuramente uno dei migliori tornei qui in Asia. Sono molto felice”. Il Pensare che a Luglio era 74º nel ranking, mentre dopo questa vittoria sarà ad un passo dalla Top 20, fa davvero capire quanto la scelta effettuata dal georgiano sia stata efficace ed assolutamente non indifferente. Io ho sempre creduto in me stesso afferma. “In allenamento esprimevo un tennis di un livello molto alto, cosa che in partita non facevo. Ultimamente sono stato bravo a bilanciare queste due cose” conclude un Basilashivili felice per il titolo conquistato a Pechino.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Peppe Schinaia - 2 mesi fa

    Quando perde sta sempre male, le coincidenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Francesca Sarzetto - 2 mesi fa

      Peppe Schinaia no, è che quando sta male perde, non viceversa… se sta bene vince (quasi sempre, fab4 o 3 a parte)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Franca Corradini - 2 mesi fa

    Alla grande ha meritato di vincere Basilashvili !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antonella Masi - 2 mesi fa

    Sempre buono…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy