Del Potro “State attenti! Amo giocare a Miami”

Del Potro “State attenti! Amo giocare a Miami”

La torre di Tandil è pronto ai nastri di partenza in Florida. Dice di essere stanco, ma a Miami si sente supportato dal pubblico sudamericano e vorrebbe vedere fino a dove riesce a arrivare. In fondo non sarebbe male vincere il terzo Atp di seguito. Roger permettendo.

di Anna Lamarina, @annalamarina

In appena due anni, Juan Martín del Potro è passato dalla  posizione n°1000 del ranking Atp alla top ten. Al momento, è anche il numero 2 della Race ed ha una striscia di 11 vittorie consecutive oltre ai titoli di Acapulco e Indian Wells. L’argentino è a  Miami e spera ovviamente di vincere il terzo titolo Atp consecutivo anche se in un torneo in cui non ha mai concretizzato molto e in cui la prestazione migliore è rappresentata dalla semifinale nel 2009.

UN’ALTRA VITTORIA CONTRO ROGER – E’ stato chiesto a Juan Martin Del Potro riguardano la sua grande vittoria contro Federer di domenica scorsa in California. “Per me, battere Roger in un’altra finale e avere un record positivo contro di lui nelle finali è una grande cosa. Inoltre, questo è il mio primo titolo Master 1000, ed è capitato a Indian Wells, un posto in cui mi piace molto giocare e che mi fa sentire speciale. Sono entusiasta di questo momento tennistico e credo che continuerò a  godermi questi giorni a Miami con il miei fans sudamericani ” dice il re di Tandil

SONO STANCO MA MIAMI MI STIMOLA A FAR BENE – Nonostante abbia accumulato una bella serie di risultati positivi  e sia particolarmente in forma, Delpo preferisce rimanere calmo e non pensare troppo al futuro. “Non penso  agli  Slam, cerco di godermi questo momento, so cosa ho passato per arrivare qui e a raggiungere questa classifica –  dice – sono calmo, sono venuto qui a Miami per giocare un altro torneo, sarà il mio quarto evento consecutivo, mi sento stanco sia mentalmente sia fisicamente, nonostante tutto non è facile affrontare tutte queste emozioni ma state pronti! Miami è uno dei miei tornei preferiti nel tour”

DA NUMERO 1000 ALLA SESTA POSIZIONE DEL RANKING – Juan arriva a Miami come quinto del seeding  e con molte possibilità di  continuare a crescere in classifica. “Ho sempre detto che la classifica non ha importanza  e che non significa molto per me, ma un anno fa ero n° 1000 e ora sono il n° 6.

A MIAMI HO MOLTI FANS – Mi diverto a giocare supportato dai miei  fans, molti latino americani aspettano di vedermi giocare qui e questo mi fa sentire speciale. Mi piacerebbe stupire loro e me stesso vedendo fino a che punto riesco a spingermi – dice l’argentino che non ha ancora progettato quale sarà il suo programma per il tour sulla terra rossa

VOGLIO RIMANERE IN SALUTE –  “Devo dare un’occhiata al calendario, il mio corpo soffre le partite sulla terra rossa e io voglio rimanere in salute per tutta la stagione, questo è il mio maggiore obiettivo” ha detto  Del Potro

A MIAMI UNA POSSIBILE RIVINCITA  – Juan Martin farà il suo debutto a Miami nella parte opposta del tabellone  a Federer , il quale deve difendere il titolo del 2017,  quindi fra i due è possibile una rivincita. Juan Martin ha un bye al primo turno e domani giocherà il suo primo match contro l’olandese Robin Haase che ha battuto il giapponese Sugita

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cristina Isidori - 1 mese fa

    Sì, sì , amano tutti giocare a Miami!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Stefano Pedro - 1 mese fa

    Non ha un diritto,ha un arma impropria…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Samantha Casella - 1 mese fa

    L’uomo palla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Alessandro Ongaro - 1 mese fa

    Non capisco perché tutti i sudamericani dovrebbero tifare per lui? Io conosco tanti sudamericani e tifano tutti per Federer :-) :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Enzo Chiarolanza - 1 mese fa

    ahhhh se delpo avrebbe qlk acciacco in meno..subito n.2/3

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy