Dieci volte Juan Martin Del Potro

Dieci volte Juan Martin Del Potro

Dopo la bellissima vittoria a Indian Wells di Juan Martin Del Potro su Roger Federer l’argentino rientra – se ne era mai uscito – fra i tennisti più forti e vincenti della storia del tennis. ripercorriamo insieme le sue vittorie più significative

di Anna Lamarina, @annalamarina

Domenica sera Juan Martin Del Potro ha messo a segno uno dei maggiori successi della sua travagliata carriera interrompendo la striscia di 17 vittorie consecutive di Roger Federer. A oggi si rivela uno dei giocatori più difficili per lo svizzero e in generale un grande rientro in top ten e fra i grandissimi della storia del tennis. Speriamo per lui e per noi che questa volta sia quella buona e definitiva e nel frattempo andiamo a percorrere le vittorie più significative della sua storia tennistica.

10- La vittoria del 2008  a Los Angeles su Andy Roddick. Questa partita era stata una delle quattro vittorie consecutive della Torre di Tandil di questo periodo. L’allora ventenne Del Potro superò in questo periodo i migliori tennisti del momento. Contro Roddick vinse con lo score di 6-1 7-6(2)

9- La vittoria del 2009 a Miami su Rafael Nadal. Il giocatore argentino aveva già fatto bene nel circuito, ciò che gli mancava però ancora erano delle vittorie contro i top ten. Nel suo cammino p si imbattè quindi nel n1 del mondo, certo Rafael Nadal, che in quel preciso momento rappresentava l’uomo da battere per tutti i tennisti del ranking. Contro ogni pronostico Del Potro mise a segno la vittoria più importante ai quarti in una epica battaglia vinta dall’argentino al tie break del terzo per 6-4 3-6 7-6

8- La vittoria su Novak Djokovic a Rio 2016 – Delpo era arrivato a Rio con il ranking di n°145 del mondo. Il caso volle che lui e Nole si scontrassero al primo turno sorprendendo tutto il mondo del tennis. Djokovic ai tempi era imbattibile, ed il più promettente per l’oro olimpico, ma Delpo vinse sul serbo con un doppio 7/6. Il serbo uscì dal campo con le lacrime agli occhi, consapevole che quella avrebbe potuto essere la sua ultima occasione per vincere ai giochi olimpici.

7- La vittoria su Federer nella finale di Basilea del 2012. Delpo questa volta osò togliere lo scettro al maestro in casa sua. In una partita durata 2 ore e 44 minuti Del Potro vinse per 6/4 6/7(5) 6/3 con tanto di ovazione da parte di tutto il pubblico di Basilea

6- La vittoria su Thiem agli US Open 2017. In quegli ottavi di finale la Torre di Tandil rimontò contro l’austriaco quando era sotto di due set e vinse il match per 1/6 2/6 6/1 7/6(1) 6/4 raggiungendo poi nello stesso Slam le semifinali. Ma non solo. L’argentino infatti aveva anche una brutta influenza e aveva infatti pensato di ritirarsi. Per fortuna non lo fece e vinse una delle partite più significative della sua carriera.

5- Vittoria su Nole ai giochi Olimpici di Londra 2012. Delpo forse non è la bestia nera solo di Federer ma anche di Nole, soprattutto se si parla di Giochi Olimpici. I due infatti prima della vittoria citata prima, avevano già combattuto per il bronzo quattro anni prima sull’erba dell’All England per uno score lottato di 7/5 6/4

4-La vittoria su Andy Murray in Davis 2016. Se esiste un giocatore cresciuto in Davis quello è Andy Murray, infatti negli ultimi anni ha perso ben poche partite. Una di queste fu quella contro il buon Juan Martin nel 2016. Lo score fu di 6/4 5/7 6/7(5) 6/36/4 a favore del tandilese

3- La vittoria su Roger in finale a Indian Wells 2018. E’stata in assoluto la migliore partita del 2018 e forse degli ultimi anni. Delpo ha fatto in California un ottimo torneo ma niente avrebbe lasciato presagire una simile finale. Delpo ha vinto salvando tre match point. Chissà che questa non sia l’inizio della sua consacrazione

2- La vittoria su Andy Murray nella finale di Davis del 2016. Una delle partite che più hanno segnato la carriera di Juan Martin Del Potro. Quando Marin Cilic era avanti 2 set e i croati già pregustavano il sapore dell’insalatiera, Del Potro portò a compimento una delle maggiori imprese della storia del tennis argentino. In quattro ore e 53 minuti il tandilese si portava a casa il match al quinto permettendo quindi a Del Bonis di regalare all’Argentina l’agognata coppa.

1-La vittoria su Roger Federer nella finale 2009 degli US Open. A soli 20 anni vinse su Roger Federer il suo primo titolo Slam battendo lo svizzero per 3/6 7/6(5) 4/6 7/6(4) 6/2 in quattro ore e sei minuti. Con questa vittoria Juan Martin divenne il quarto vincitore Slam argentino

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alessio Cecere - 6 mesi fa

    A Indian Wells

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy