Djokovic: “Ogni volta che gioco contro Roger so che devo dare tutto” Federer: “Ultima partita a Parigi? Non sarebbe male!”

Djokovic: “Ogni volta che gioco contro Roger so che devo dare tutto” Federer: “Ultima partita a Parigi? Non sarebbe male!”

Di seguito le dichiarazioni del serbo e dello svizzero, dopo l’emozionante semifinale andata in scena a Parigi-Bercy, in quello che sarà l’ultimo Masters 1000 della stagione prima delle Finals.

di Lorenzo Marini

La semifinale disputata ieri tra Novak Djokovic e Roger Federer a Bercy, 47° incontro tra i due, sarà sicuramente ricordata come una delle migliori partite di questo 2018. I due hanno infatti dato il loro massimo davanti ad un pubblico (sicuramente più favorevole per lo svizzero) che quasi ad ogni punto, si alzava in piedi ad applaudire. Partita emozionante ed in bilico fino all’ultimo, almeno fino al tie-break, dove lo svizzero ha avuto un passaggio a vuoto che ha consegnato a Nole la quinta finale in carriera nel Masters 1000 di Parigi-Bercy.

In conferenza stampa, Djokovic ha ammesso: “Nel corso della nostra carriera abbiamo disputato grandi partite, ma questa finirà sicuramente tra le più belle. Una qualità di tennis altissima. Insieme alla semifinale di Wimbledon contro Nadal, questa è la partita più entusiasmante che abbia giocato in questa stagione. Devo dire che me lo aspettavo, ogni volta che gioco contro Roger so che devo dare tutto per imporre il mio gioco; è questo che rende le nostre sfide e la nostra rivalità grande”.

L’ormai prossimo n°1 del mondo è riuscito ad aggiudicarsi la partita senza mai brekkare Roger, che invece è stato capace di annullare dodici palle break a disposizione di Nole. “Sinceramente non mi è successo tantissime volte di non riuscire a strappare il servizio al mio avversario, soprattutto avendo a disposizione dodici palle break. C’è da dire però che in quelle occasioni Roger ha servito molto bene, dunque buona parte del merito è suo” ha detto Nole che oggi dovrà fronteggiare un Karen Khachanov in formissima, che molto probabilmente ieri durante il match tra i due gongolava, sapendo che il vincitore avrebbe avuto nelle gambe oltre tre ore di gioco. “E’ stata una partita intensa oggi, ho perso tante energie, ma conosco il mio corpo e so che posso far bene. Karen ha sicuramente meritato questa finale, gioca un ottimo tennis ed è solido, ha un grande servizio. Penso che sicuramente stia esprimendo il suo miglior tennis, sarà molto motivato e non avrà nulla da perdere” ha concluso Djokovic, convinto che sarà in forma per la finale e pronto a dar spettacolo.

017306DC-A0FD-46DF-A9E6-1EF0B04681B6

Di umore differente Roger, che, subendo una sconfitta piuttosto dolorosa ha dichiarato: “Contro Novak è sempre così, nessuno dei due vuole perdere”. Indubbiamente, per Federer, avere 37 anni e giocare ancora a questi livelli ha dei pro e dei contro, anche perché gli infortuni potrebbero essere sempre dietro l’angolo. Lo svizzero, però, ha dimostrato di saper gestire le sue emozioni e le situazioni che sono venute a creare decisamente bene. “Questa rivalità mi è sempre piaciuta, sono partite molto intense e cariche di un grande livello, entrambi vogliamo sempre vincere” ha affermato lo svizzero, che avrà una settimana di riposo prima di mettere piede nella O2 Arena in occasione delle Finals. Rimangono dubbi invece sulla presenza di Roger a Parigi nel 2019, così come non si sa se sarà presente sulla terra battuta del Roland Garros. “Roland Garros? Fino alla fine della stagione non prenderò alcuna decisione su cosa farò nel 2019. Questa con Djokovic è la mia ultima partita a Parigi? Non sarebbe male, è stata una grande partita! Però no, non penso finisca qui” ha concluso Roger, che ha terminato il torneo con sensazioni positive, pronto, come da lui detto, per vincere le Nitto ATP Finals 2018.

62592974-310D-4BC0-8A0F-197FBB210A17

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Anna Boselli - 2 settimane fa

    Tutti devono dare tutto contro Roger!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Andrea Andreani - 2 settimane fa

    Non sarà mai acclamato come Roger e Rafael semplicemente perché loro sono due autentici fuoriclasse lui invece semplicemente un campione e per di più odioso, punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fausto Achilli - 2 settimane fa

    Federer è Il Tennis

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sandra Cedrati - 2 settimane fa

      Fausto Achilli yes

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Vera Angioi - 2 settimane fa

    Partita bellissima complimenti a tutti,e due però io sono per Nole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Milena Ginocchio - 2 settimane fa

    PECCATO! HA PERSO IL TENNIS!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Riccardo Mocci - 2 settimane fa

    Ho notato solo io una certa freddezza nel saluto finale da parte di Federer? Che si sia infastidito per i teatrini del servo durante il match?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Roberto Cafaro - 2 settimane fa

      Riccardo Mocci secondo me si..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Trimonti Maurizio - 2 settimane fa

      no. era deluso x aver perso ma non spacca le racchette come il serbo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Marco Mariani - 2 settimane fa

    Partita meravigliosa.
    Peccato per la palese caduta di stile di nole.
    Esultanza degna dei campetti di calcio di periferia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Michael Neroni - 2 settimane fa

      Concordo,fa sempre cosi poi si lamenta che non è acclamato come federer e nadal! Personaggio finto e grottesco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Roberto Cafaro - 2 settimane fa

      Io non capisco perché lui è geloso che la gente ami più Roger…. Boh….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Roberto Valvieri - 2 settimane fa

      Pessimo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Marco Mariani - 2 settimane fa

      Non penso sia cattivo,ma competitivo al punto tale da andare oltre anche quando non serve.
      Sceneggiata dopo la Laver cup disputata con Roger particolarmente inopportuna.
      Che poi lui abbia sempre sofferto l’amore del pubblico per Roger e rafa l’ha anche confessato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Trimonti Maurizio - 2 settimane fa

      Marco Mariani non ha la classe di federer. quando vince fa il pagliaccio e quando perde spacca le racchette. pessimo n. 1

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Steczyszyn Agata - 2 settimane fa

      Zero classe!!!! Falso e patetico!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    7. Trimonti Maurizio - 2 settimane fa

      ed ora che ha scalato la classifica lo voglio vedere da gennaio a difendere 8045 punti se ci riesce…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Ferrazza Ferro Francesco - 2 settimane fa

    Federer non esce ridimensionato da questa partita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Andrea Varriano - 2 settimane fa

    Dopo una partita come quella di ieri non si può far altro che alzarsi in piedi ed applaudire entrambi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sandra Cedrati - 2 settimane fa

      Andrea Varriano ESATTO

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy