Dolgopolov e Michael Phelps, una terapia in comune

Dolgopolov e Michael Phelps, una terapia in comune

Alexandr Dolgopolov, reduce da diversi problemi alla schiena, ha deciso di seguire la stessa terapia dello squalo di Baltimora, alla ribalta anche nelle ultime Olimpiadi

Alexandr Dolgopolov non sta vivendo un ultimo scampolo di stagione felice, visti gli ultimi due ritiri in altrettanti tornei disputati, incluso lo US Open. L’infortunio alla schiena, infatti, lo limita oltremodo e non gli permette di potersi esprimere sul campo da tennis. Per cercare di riprendersi al più presto, l’ucraino ha deciso di sottoporsi alla cupping therapy, che il mondo ha imparato a conoscere durante questa Olimpade grazie a Michael Phelps. Anche Serena Williams ne aveva fatto uso prima degli US Open. La terapia consiste nell’applicare coppette di vetro in dei punti specifici, e creando l’effetto vuoto la pelle aderisce al contenitore. Lo stesso tennista ha postato una foto sul proprio profilo Instagram, dicendo: “Quando provi di tutto per curare la tua schiena”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy