Dominic Thiem: “E’ un onore essere un Top Ten”

Dominic Thiem: “E’ un onore essere un Top Ten”

In un’intervista alla testata brasiliana Globo Esporte, l’austriaco rivela le meravigliose sensazione che regala l’essere un Top Player.

Commenta per primo!
” NON MI ASPETTAVO ACCADESSE  TUTTO COSI’ IN FRETTA”- E’ l’uomo dei tronchi trasportati nelle foreste austriache. Dominic Thiem vede premiato il suo talento ed il durissimo lavoro svolto finora. Un’ottava posizione nel ranking che comunque sembra averlo preso piuttosto alla sprovvista. “Ad essere onesti, non mi aspettavo che accadesse così in fretta. Ma sì, è una sensazione molto speciale essere testa di serie  in un torneo come Wimbledon e competere contro gli altri Top Ten. La mia vita non è cambiata molto, naturalmente io sono più attento, lavoro duro ogni giorno; questo non cambia. Ora l’obiettivo è quello di spingermi ancora più in là e  lavorare  duro fuori dal campo. E ‘ davvero un grande onore essere in un  questa posizione “.
thiem erba 2
“NON HO MODELLI DA SEGUIRE”- In un batter d’occhio Thiem è stato catapultato nell’elite del tennis. Non deve essere facile confrontarsi con giocatori che  fino a poco fa erano suoi idoli. Ma Dominic , in effetti, di modelli da seguire sembra non averne. “Non sono  fan di un giocatore in particolare e non ho un modello da seguire, nonostante ammiri molti di loro sin da bambino. Qualche tempo fa ho cominciato ad ammirare molti altri giocatori, oltre a quelli che sono nella Top Five. Sono  molto fortunato a giocare contro questi ragazzi ed essere parte  di questo gruppo “.
thiem miami 3
CONTRO ROGER LA VITTORIA PIU’ BELLA-  Il 2016 finora ha riservato grandi soddisfazioni al ventiduenne austriaco. Tante le vittorie, ma una spicca su tutte: quella contro Roger Federer. “Anche se Federer non era al 100%, batterlo sull’erba è senza dubbio la vittoria più clamorosa della mia carriera. Lui è il miglior giocatore di tutti i tempi su questa superficie. Tuttavia devo lavorare ancora  duro per essere un pluri- campione Slam; sono ancora lontano da quel livello. Ancora li guardo come idoli ed è un onore e un piacere  competere con loro. Ma,  appena entro in campo per affrontarli, dimentico  tutti questi ricordi legati alla mia infanzia e ho solo una cosa in mente: battere il mio avversario. Sono stato molto fortunato quest’anno ad aver battuto due di loro in diversi tornei, ovvero Nadal e Roger”.  Dominic infatti, oltre alla vittoria contro Federer a Stoccarda, vanta una vittoria su Rafa a Buenos Aires.
NO ALLE OLIMPIADI – Thiem ha deciso di non partecipate a Rio 2016. “Il fatto che l’ATP non dà punti per le Olimpiadi, per me, è una vergogna. Questo toglie al torneo gran parte del suo valore, si tratta alla fine di una esibizione. Così ho deciso di non partecipare. Io non sono felice di non partecipare ai Giochi; Rio  è una grande città e ho un buon ricordo del  torneo che ho giocato lì quest’anno, ma penso che avrò molte altre opportunità per tornarvi. Auguro a tutta la città e al Brasile buona fortuna per le Olimpiadi e alle persone che vi andranno  auguro di divertirsi”.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy